fbpx
 

Buon anno del maiale, da Milano

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/01/01-1280x860.jpg

tutte le foto di Anita Lombardo e Francesco Petitti

foto di Anita Lombardo
foto di Francesco Petitti
foto di Francesco Petitti
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo
foto di Anita Lombardo

Martedì 5 febbraio sono iniziati i festeggiamenti per celebrare l’inizio del nuovo anno secondo il calendario lunare. Ieri, domenica 10 febbraio, la settimana di celebrazioni si è conclusa con la tradizionale festa nel quartiere cinese di via Paolo Sarpi. La manifestazione è iniziata alle 14:30 in Piazza Gramsci alla presenza del sindaco Beppe Sala. Nonostante la pioggia la partecipazione è stata numerosa e la festa si è svolta lungo le strade del quartiere.

Secondo un’antica leggenda nei tempi antichi viveva in Cina un mostro chiamato Nian (年), il quale sarebbe stato solito uscire dalla sua tana una volta ogni 12 mesi per mangiare esseri umani. L’unico modo per sfuggire a questo tributo di sangue era spaventare il Nian, sensibile ai rumori forti e terrorizzato dal colore rosso.

Per questo motivo ogni 12 mesi si è soliti festeggiare l’anno nuovo con canti, fuochi d’artificio e l’uso massiccio del colore rosso. Il riferimento più immediato alla leggenda è la rituale danza del leone, una tradizione praticata durante le feste nella quale si sfila per le strade inseguendo una maschera da leone, che rappresenterebbe il Nian.

I festeggiamenti coinvolgono ogni anno tutta la comunità cinese che tra Milano e provincia conta 28 mila persone.

Leggi anche:
La vita in un college della Cina orientale
China Fm è la radio che a Milano parla cinese
L’anime cinese su Marx è finalmente disponibile anche in inglese

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.