in copertina, foto via Facebook

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Il centrodestra conquista l’Abruzzo. Marco Marsilio (Fratelli d’Italia) ha vinto con agio le elezioni regionali con quasi il 49% dei voti. Al secondo posto, con il 31%, il centrosinistra di Giovanni Legnini. (la Repubblica)

In crisi totale il Movimento 5 Stelle, che rispetto alla performance del 4 marzo perde circa metà dei voti nella regione, dal 40% al 19,4%. (la Stampa)

A trainare il successo della coalizione di centrodestra è la Lega di Salvini, che si conferma primo partito nella regione con oltre il 26%. Il ministro dell’Interno ha festeggiato il risultato, ma ha anche ribadito che “per me non cambia nulla a livello di governo.” (Adnkronos)

“Il centrodestra unito è la formula vincente,” sostiene il neo-eletto Marsilio, intervistato da Repubblica. “Il M5S se ne faccia una ragione e si chieda perché continua a perdere consenso.”

Ma il Movimento 5 Stelle se ne farà una ragione? Capirà di essere la stampella della peggior destra nel paese? Peggior destra che ovunque governa insieme, tranne che nella maggioranza parlamentare? Chissà: per il momento Luigi Di Maio su Facebook parla della “giuria di radical chic” di Sanremo e la candidata Sara Marcozzi sogna una regione a cinque stelle usando una citazione di Walt Disney che però, ovviamente, non ha detto Walt Disney. (Facebook / Gizmodo, 19/3/2015)

Il peso del risultato elettorale disastroso si farà certamente sentire nei prossimi giorni. A microfoni spenti venerdì Di Maio commentava “Se arriviamo terzi è un incubo.” E per il Movimento non ci sono via d’uscita immediate: anche Di Battista si era speso fortemente in Abruzzo, e non è servito a niente. (il Messaggero)

Un po’ di delusione negli uffici di Legnini deve esserci, dopo le speranze, mal riposte, di vittoria dei giorni scorsi. Ma nel risultato del centrosinistra — comunque più che dignitoso rispetto ai numeri delle scorse elezioni — è difficile non leggere un Partito democratico in difficoltà, che “da solo non basta.” (Corriere della Sera)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. Costa pochissimo ma ci permette di sopravvivere.

* * *

Mondo

Stati Uniti. Le discussioni sulla “sicurezza del confine” si sono arenate di nuovo nel corso del week end: il rischio di un nuovo shutdown del governo è altissimo, a meno ché il Congresso non riesca ad approvare una legge di bilancio temporanea al volo. (Politico)

Una difesa innovativa alle trovate razziste di Trump: non può essere razzista perché è troppo ignorante — l’ha spiegato il commentatore di Fox News Brit Hume. (ThinkProgress)

Milioni di persone scenderanno in piazza oggi in tutto l’Iran, per commemorare il quarantesimo anniversario della rivoluzione del 1979. (Al Jazeera)

Come sta l’Iran oggi? Il Tehran Times prova a dare una risposta guardando al ruolo del paese nella ricerca scientifica. (Tehran Times)

Gli Stati Uniti e la Russia hanno presentato all’Onu due bozze di risoluzione contrapposte per la crisi venezuelana: Washington vorrebbe nuove elezioni presidenziali, mentre Mosca denuncia le ingerenze straniere e conferma il proprio pieno appoggio al governo Maduro. (DW)

Theresa May ha rifiutato la proposta avanzata da Jeremy Corbyn per un compromesso sulla Brexit, che prevedeva di mantenere il Regno Unito all’interno dell’unione doganale, allineandosi agli standard europei anche per quanto riguarda le questioni ambientali e i diritti dei lavoratori. (the Guardian)

Viktor Orban ha aperto la campagna elettorale per le elezioni europee chiamando gli elettori a “difendere le radici cristiane dell’Europa,” e annunciando forti sconti fiscali per incoraggiare le famiglie a fare più figli. (Euractiv)

Sottomarini

Francia e Australia hanno siglato un patto strategico cinquantennale per la costruzione di dodici sottomarini militari. (le Monde)

Internet

La Lituania vuole bandire le fake news di provenienza russa che mirano a distorcere la “memoria storica” del paese (relativamente al periodo in cui faceva parte dell’Unione Sovietica), ma questo potrebbe avere effetti collaterali negativi sul giornalismo indipendente. (DW)

Italia

I pastori sardi, in protesta da giorni per il prezzo del latte, hanno lanciato un ultimatum alle istituzioni, minacciando di bloccare i seggi alle prossime elezioni regionali del 24 febbraio, se non sarà trovata una soluzione. (la Nuova Sardegna)

A Vicenza, mentre annunciavano tronfi i progetti per l’assalto a Bankitalia e Consob, Salvini e Di Maio sono stati fortemente contestati. Vicenza non dimentica che il governo ha promesso più volte gli indennizzi agli azionisti di Veneto Banca e della Popolare di Vicenza — anche contro le disposizioni europee in materia — ma alla fine, non ha fatto niente. (Next Quotidiano)

Cult

Come si pongono i nuovi nazionalismi di destra rispetto al fascismo storico del Novecento? Su Jacobin c’è una lunga intervista a Enzo Traverso, che ha elaborato la nozione di “post-fascismo” per definire una serie di movimenti politici che non vogliono eliminare il parlamentarismo, ma lo distruggono dall’interno. (Jacobin Italia)

Nel corso dei Grammy è andato in onda anche un trailer del nuovo Aladdin in live action di Disney. E sì, c’è Will Smith tutto blu nel ruolo del genio della lampada. 😩 (the Verge)

Ambiente

Il presidente molto intelligente ha commentato l’annuncio della corsa presidenziale di Amy Klobuchar dicendo che la posizione della senatrice sul cambiamento climatico non aveva senso, perché nevicava e faceva freddo. (USA Today)

https://platform.twitter.com/widgets.js

Se continua il trend attuale, gli insetti potrebbero estinguersi entro un secolo — ma non c’è niente da esultare: sarebbe il collasso dell’ecosistema. (the Guardian)

Musica

Come sono andati i Grammy 2019? Il premio come Miglior album è andato a Kacey Musgraves, mentre Childish Gambino ha vinto con “This is America” Best song e Best record, ma non si è presentato alla serata. Rivedi la copertura completa su Pitchfork.

A proposito: cosa pensate della sua barba decolorata? (Dazed)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.