fbpx
 

A chi e dove vengono fatti i test sierologici in Lombardia

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2020/04/test-1280x854.jpg

in copertina foto via Flickr

Oggi in Lombardia si inizieranno a eseguire i test sierologici sulla popolazione per capire se chi è testato risulta contagiato o è stato contagiato in passato dal nuovo coronavirus

L’assessore al welfare della regione Giulio Gallera ha annunciato che i test verranno effettuati in 46 centri, all’interno dei quali verranno prelevati i campioni ematici, dove verranno cercate le tracce degli anticorpi che neutralizzano il virus. 

Un paio di settimane fa Gallera aveva dichiarato: “inizieremo l’attuazione, primi in Italia, sui test sierologici fatti non con la gocciolina di sangue ma con il prelievo ematico. Questo raddoppierà, o forse triplicherà, la nostra capacità di intervento. Questo test sierologico, che è un test sicuramente più veloce, è un test molto più affidabile perché consente di verificare non solo la presenza di anticorpi, ma se gli anticorpi sono immunizzanti, cioè se hanno sterilizzato il virus.”

– Leggi anche: Perché il coronavirus ha fatto strage nelle case di riposo e nelle Rsa lombarde

I test sierologici, almeno per il momento, non verranno eseguiti su tutta la popolazione ma solo su alcune categorie specifiche. Il 22 aprile sempre Gallera scriveva in un post su Facebook“Per iniziare, effettueremo i test a categorie di cittadini ben definite:

– i cittadini ancora in quarantena fiduciaria, soggetti sintomatici, con quadri simil influenzali, senza sintomi da almeno 14/21 giorni segnalati dai Medici di Medicina Generale alle ATS;

– i contatti di casi asintomatici o con sintomi lievi, identificati dalle ATS a seguito dell’indagine epidemiologica già prevista ma senza l’effettuazione del tampone nasofaringeo per ricerca di SARS-CoV-2, anch’essi ancora in quarantena fiduciaria.”

I centri di prelievo già attivi o in fase di attivazione in Lombardia dove verranno effettuati i testi sierologici sono:

– ATS Milano: Niguarda, Fatebenefratelli, Sacco

– ATS Brianza: Lecco, Merate, Bellano, Monza, Desio, Vimercate, Carate Brianza, Seveso.

– ATS Insubria: Como, Mariano Comense, Menaggio. Dal 4 maggio sarà possibile eseguirli anche a Varese, Tradate e Cittiglio. Saronno e Gallarate sono da definire. 

– Codogno

– ATS Montagna: Bormio, Tirano, Sondrio, Morbegno, Chiavenna, Dongo (distretto Valtellina e Alto Lario). A Edolo ed Esine sarà possibile eseguirli dal 1° maggio (distretto Valcamonica). 

– ATS Pavia: policlinico San Matteo.

– ATS Valpadana: Cremona, Crema, Casalmaggiore, Soresina, Mantova, Pieve di Coriano. A Bozzolo e Castiglione delle Stiviere sarà possibile eseguirli dal 4 maggio.

– Lodi 

– ATS Bergamo: Albino, Alzano Lombardo, Clusone. Dal 30 aprile sarà possibile eseguirli anche a Piario.

– ATS Brescia: Brescia, Manerbio, Desenzano, Chiari e Montichiari.

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via