fbpx
 

Come è cambiata la nostra sessualità in quarantena?

Dopo esserci dedicati allo yoga, alla meditazione e agli esperimenti di panificazione, che fine ha fatto la nostra vita sessuale? Le speaker di Chiamando Eva ne parlano con Leni di Vengo anch’io podcast.

in copertina, foto via Flickr (elaborazione)

Dopo esserci dedicati allo yoga, alla meditazione e agli esperimenti di panificazione, che fine ha fatto la nostra vita sessuale? Le speaker di Chiamando Eva ne parlano con Leni di Vengo anch’io podcast.

A inizio lockdown, tutti eravamo ovviamente assorbiti dalla preoccupazione per l’aumento dei contagi e del numero dei morti.  A oltre due mesi dal primo caso di Codogno, però, ci siamo in qualche modo abituati al bollettino dei malati e alle autocertificazioni, cambiando drasticamente la nostra quotidianità.

Ma dopo esserci scoperti grandi panificatori, esperti di fitness home-made e aver provato app di meditazione nel nostro salotto, dobbiamo fare i conti anche con la nostra vita sessuale. Perché esattamente come la nostra mente e il nostro corpo, anch’essa va saziata.

È vero che la quarantena sta azzerando la libido o è invece un’occasione preziosa per scoprire come meglio darsi piacere? Come la stanno passando le donne e gli uomini costretti all’isolamento da oltre due mesi? Come faremo a tornare ad avere una vita serenamente attiva quando sarà finita questa pandemia?

Per aiutarci a trovare le risposte, è stata nostra ospite Leni, laureata in psicologia e autrice del podcast Vengo anch’io, un programma che “racconta con serietà e ironia il sesso di oggi, perché domani sia un sesso migliore.”

Per scoprirne di più e ascoltare Vengo anch’io clicca qui
Segui Vengo anch’io su Instagram

* * *

Chiamando Eva è una conversazione quindicinale su femminismo, donne, e la vita. Recupera le puntate direttamente su Spotify o Apple Podcasts, e abbonati per non perderne nemmeno una.

Nelle settimane in cui Chiamando Eva non è nelle vostre orecchie c’è una newsletter che vi tiene compagnia, clicca qui per abbonarti.

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via