Che cosa abbiamo fatto di male per meritarci Gallera e Fontana?

Il presidente della regione Lombardia e il suo assessore al Welfare stanno sfruttando la sovraesposizione mediatica delle ultime settimane per guadagnare consensi, ma la responsabilità della cattiva gestione di questa crisi è anche loro. Ne parliamo nell’ultima puntata di TRAPPIST.

in copertina, elaborazione di foto via Facebook

Il presidente della regione Lombardia e il suo assessore al Welfare stanno sfruttando la sovraesposizione mediatica delle ultime settimane per guadagnare consensi, ma la responsabilità della cattiva gestione di questa crisi è anche loro. Ne parliamo nell’ultima puntata di TRAPPIST.

Anche questa settimana a TRAPPIST dobbiamo parlare di Covid-19. Dopo essere stati all’estero nelle scorse settimane torniamo vicinissimo a casa, per ricostruire la crisi in Lombardia — e in particolare capire come la sovraesposizione mediatica di Fontana e Gallera li abbia lanciati sulla scena politica nazionale.

Tra il mondo fantastico della tentata candidatura a sindaco di Milano di Gallera e il mondo reale, con la situazione drammatica nella bergamasca, le autorità locali stanno incassando grandi consensi. Tutto ciò nonostante la situazione in Lombardia, guidata da decenni dalla stessa coalizione, dovrebbe tradursi in pesanti conseguenze per il centrodestra locale.

Show notes

In questa puntata sono con voi: Stefano Colombo @stefthesub, Sebastian Bendinelli @sebendinelli e Alessandro Massone @amassone. Per non perderti nemmeno un episodio di TRAPPIST, abbonati su Spotify e Apple Podcasts.

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

logo-footer
TESTATA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI MILANO (N. 162 DEL 11/05/2017)

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via