Perché preoccuparsi della crisi industriale quando c’è la “crisi di governo”

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2020/02/ilva-colorful-1280x672.jpg

Mentre Renzi escogita come aprire una crisi sulla riforma della prescrizione, la produzione industriale italiana a dicembre è crollata — e i prossimi mesi non sembrano promettere bene. Inoltre: quanto ce l’hanno su i media americani con Bernie Sanders?

Bentornat* a TRAPPIST, l’unico podcast derivato dal petrolio

I dati dell’industria italiana nello scorso trimestre sono semplicemente allarmanti. Per il nostro paese si tratta del calo più ampio dal 2013, quando la flessione era direttamente riconducibile all’inizio della crisi economica. Ma non siamo soli: Eurostat misura un calo preoccupante in tutta Europa, con numeri negativi mese su mese anche in Germania e con numeri particolarmente allarmanti in Romania ed Estonia. Tutto questo nel contesto del panico globale per gli effetti economici del nuovo coronavirus: una ricetta pericolosissima che potrebbe produrre effetti gravi sull’economia italiana ed europea — ma per ora la politica sembra scommettere in un rimbalzo.

Nella seconda metà della puntata ci spostiamo negli Stati Uniti per discutere brevemente delle primarie democratiche, e della crescente psicosi di media tradizionale ed establishment di fronte alla possibilità sempre più reale che il candidato che si scontrerà con Donald Trump sarà Bernie Sanders.

Show notes

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

logo-footer
TESTATA REGISTRATA AL TRIBUNALE DI MILANO (N. 162 DEL 11/05/2017)

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via