La Cina prova a ripartire, ma le ripercussioni dell’epidemia saranno ancora lunghe

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2020/02/EQbCB8tVUAcTt5c-1280x887.jpg

in copertina, foto via Twitter

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

* * *

Dal 29 febbraio Hello, World! sarà disponibile solo per gli abbonati alla newsletter. Seguici fino in fondo: clicca qui per abbonarti subito al prezzo di lancio.

* * *

I numeri sul nuovo coronavirus di ieri confermano la progressiva diminuzione dei nuovi casi giornalieri, con 2478 persone diagnosticate nelle scorse 24 ore. Nel corso della giornata è stata confermata la morte di 108 persone — per la prima volta sono morte più di cento persone in un solo giorno — e la guarigione di 684. La Cina, intanto, cerca di tornare alla normalità: nel corso della prossima settimana sarà permesso a 160 milioni di persone di tornare a casa e ricominciare a lavorare — i trasporti erano stati bloccati durante la pausa delle festività per il nuovo anno lunare, per cui erano tantissime le persone che si erano spostate per trascorrere le feste con i propri cari. (South China Morning Post)

La diffusione del virus è rimasta largamente contenuta nella provincia dello Hubei, ma per misurare la completa efficacia delle misure messe in atto dal governo cinese dovremo attendere ancora qualche settimana. Un nuovo studio, firmato da tre dozzine di ricercatori sul campo, e firmato da Zhong Nanshan, epidemiologo tra gli scopritori della Sars, misura che il tempo di incubazione del virus può essere lungo fino a 24 giorni — dieci in più di quanto precedentemente previsto. (Caixin Global)

Come scrivevamo la settimana scorsa, non c’è nessuna prova che il virus si trasmetta per via aerea. Al contrario: lo Straits Times ha intervistato i membri di un gruppo di esperti di malattie infettive di Singapore, secondo cui la trasmissione avverrebbe solo per contatto e attraverso grosse goccie dalle vie respiratorie. (the Straits Times)

“Wuhan è una città eroica, e le persone dello Hubei e di Wuhan sono eroi che non sono mai stati schiacciati da nessuna difficoltà nella Storia.” Xi Jinping ha visitato un ospedale a Pechino in un evento per la stampa, dicendosi certo della capacità del paese di fronteggiare l’emergenza. Xi ha anche cercato di tranquillizzare la comunità internazionale, promettendo che l’impatto economico del nuovo coronavirus sarà breve. (Xinuha)

Il capo dell’OMS Ghebreyesus ha espresso la propria preoccupazione per la trasmissione del virus tra persone che non sono state in Cina: “Potrebbe essere la scintilla di quello che diventerà un fuoco molto più grande,” ha detto alla stampa. (Reuters)

Le dichiarazioni di Ghebreyesus hanno alimentato un altro round di allarmismo sulla stampa internazionale. Il Guardian in questo momento apre con una dichiarazione di un professore universitario di Hong Kong che commenta che, con l’attuale tasso di diffusione, il nuovo coronavirus potrebbe colpire “il 60% della popolazione mondiale.” Nel mondo reale, nella provincia dello Hubei, dove c’è la maggiore diffusione del virus, sono finora confermati 29.631 su una popolazione di 58,5 milioni, per una percentuale dello 0,05%. (the Guardian)

Continua intanto la quarantena della nave da crociera Diamond Princess, ferma nel porto di Yokohama. Finalmente, però, è arrivata conferma che il governo giapponese sta lavorando per permettere ai passeggeri più anziani di lasciare la nave. Dei 2666 passeggeri a bordo, l’80% ha più di sessant’anni, e 215 persone hanno più di ottant’anni. (the Japan Times)

Il governo italiano, intanto, è al lavoro per misure fiscali per contenere i contraccolpi della crisi sull’economia, da affrontare “come un terremoto.” Se ne parlerà al Consiglio dei ministri di giovedì. (la Repubblica, dietro paywall)

Mondo

Almeno 14 profughi rohingya diretti in Malaysia sono morti in un naufragio al largo delle coste del Bangladesh. 70 persone sono state salvate, molti sono ancora dispersi. (BBC News)

Una corte a Penza, in Russia, ha condannato sette attivisti antifascisti a sentenze tra i sei e i 18 anni di colonia penitenziaria. L’accusa è di aver formato un’organizzazione, Set, russo per “Rete,” che avrebbe pianificato attacchi all’interno della Russia per abbattere il governo. Secondo diversi gruppi umanitari le accuse sono completamente fasulle, e le confessioni ottenute da quattro degli uomini processati sarebbero state estorte con l’uso di violenza e torture. Per capire quanto sono tenui le prove contro i sette attivisti: secondo i pm gli uomini si stavano preparando a svolgere i propri attacchi giocando a softair. (the Guardian)

Un attacco suicida ha colpito la città di Kabul. Una persona si è fatta esplodere all’ingresso dell’accademia militare Fahim, uccidendo almeno cinque persone. Mentre scriviamo la storia si sta ancora sviluppando, e nessun gruppo ha rivendicato l’attacco, che arriva dopo tre mesi di relativa calma nella città. Negli scorsi mesi i talebani hanno grandemente limitato le proprie operazioni, nel tentativo di mantenere aperto il dialogo con gli Stati Uniti. (Al Jazeera)

Lo scontro tra forze del governo siriano e la Turchia si sta inasprendo gravemente. Nel corso della giornata di ieri le forze siriane hanno attaccato un avamposto turco, uccidendo cinque soldati. In risposta, la Turchia ha lanciato un’operazione in cui sono stati “neutralizzati” 101 militari del regime di Assad. La settimana scorsa altri otto uomini di Ankara erano stati uccisi nelle operazioni militari siriane. (Al–Araby Al–Jadeed)

Trump ha presentato ieri la propria proposta per un budget da 4800 miliardi di dollari che non potrebbe evidenziare meglio le priorità della sua Casa bianca: la proposta, che così com’è al Congresso non ha nessuna possibilità di passare, prevede grossi investimenti nell’esercito, nella “sicurezza” dei confini, e nell’istituzione della Space Force. In compenso, ci sono tagli drastici ai programmi per l’assistenza al debito studentesco, ai piani per la costruzione di residenze popolari, per l’emissione dei buoni spesa, e per Medicaid, danneggiando in modo significativo quel poco di welfare state presente negli Stati Uniti. (the New York Times)

L’ultimo sondaggio di CNN prima del voto in New Hampshire conferma il vantaggio di Bernie Sanders: il 29% ha dichiarato che voterà il senatore del Vermont. Dietro di lui, Pete Buttigieg si ferma al 22%, e, più distanti, Biden all’11%, Warren al 10% e Klobuchar al 7%. Tutti gli altri candidati sono sotto il cinque percento. (CNN)

Gif di Bernie Sanders

La CDU continua a essere nel caos dopo il caso dell’allineamento con AfD in Turingia. Annegret Kramp-Karrenbauer, vera e propria erede di Merkel ha annunciato che intende dimettersi da leader del partito e che non si candiderà come cancelliera nelle elezioni del 2021. Kramp-Karrenbauer ha preso il controllo del partito 14 mesi fa, ma con Merkel ancora cancelliera, non è mai riuscita a guidare il partito. Ora, con Merkel a fine carriera e Kramp-Karrenbauer fuori dai giochi, è inevitabile chiedersi: la CDU sta per svoltare drasticamente a destra? (DW)

Italia

Non si sa che fine abbiano fatto i 91 migranti segnalati da Alarm Phone su un’imbarcazione in pericolo al largo della Libia, ormai due giorni fa. Secondo fonti della Guardia costiera libica, potrebbero essere tutti morti annegati. (Twitter)

Ieri, invece, una barca di legno con 20 persone a bordo ha passato più di 28 ore in mare, fino ad arrivare a 10 miglia nautiche da Lampedusa. Le autorità maltesi e italiane si sono rifiutate di intervenire fino all’ultimo momento: poco prima delle tre di notte i naufraghi sono stati soccorsi e portati a Lampedusa dalla Guardia costiera italiana. Resta ancora in attesa di un porto di sbarco la nave Aita Mari, con 158 naufraghi a bordo. (Twitter)

Come va in Libia, intanto? Ieri uno dei centri di detenzione di Tripoli, ufficialmente chiuso ma ancora in funzione, è stato colpito da un lancio di razzi indiscriminato.

A Bologna c’è stata una nuova mobilitazione — in gran parte studentesca — per chiedere la liberazione immediata di Patrick Zaki, il ricercatore di 27 anni arrestato e probabilmente torturato dal regime egiziano. L’Unione europea ha detto che sta “valutando” il caso con la delegazione al Cairo e se necessario intraprenderà “adeguate azioni.” (il Resto del Carlino)

Unicredit ha ufficializzato la chiusura di 450 filiali in Italia, per un totale di 6 mila esuberi (8 mila a livello internazionale). Una cifra spropositata e inaccettabile per tutti i sindacati, motivata dal gruppo bancario con il calo drastico delle operazioni svolte dai clienti allo sportello. La ministra del Lavoro Catalfo ha convocato i vertici dell’azienda per il 21 febbraio — il tempo per trovare un accordo è di 50 giorni. (Corriere della Sera / il Sole 24 Ore)

Pochi giorni fa, Unicredit ha reso noti i risultati del 2019: 3,4 miliardi di utile netto contabile, una cifra in calo rispetto al 2018 ma superiore alle attese. Per questo, l’istituto sta considerando di alzare del 50% la distribuzione dei profitti agli azionisti, tra dividendi cash e riacquisto di azioni. (la Repubblica)

Nella notte tra sabato e domenica c’è stata una grave aggressione razzista in pieno centro a Palermo: un ventenne di origine senegalese, mentre tornava a casa dal lavoro, è stato insultato e pestato da un gruppo di adolescenti. In ospedale gli è stata data una prognosi di 10 giorni. (la Repubblica Palermo)

È stato espulso dal gruppo consiliare Daniele Beschin, coordinatore provinciale di Forza Nuova e consigliere comunale eletto con la Lega ad Arzignano (Vicenza), che non aveva trovato di meglio da fare che prendersela con la bellezza “non bianca” della modella Maty Fall Diba, 18enne italiana di origini senegalesi, fotografata sulla copertina dell’ultimo numero di Vogue Italia. (il Giornale di Vicenza)

L’Istat ha diffuso i dati sulla produzione industriale nel quarto trimestre del 2019, e sono disastrosi: a dicembre si stima una diminuzione del 2,7% dell’indice destagionalizzato della produzione industriale, mentre nella media dell’anno la diminuzione è dell’1,3%. Il calo si registra in tutti i comparti, tranne rare eccezioni. È il trimestre peggiore degli ultimi sei anni. (Istat / la Repubblica)

Milano

Una ragazza di vent’anni è stata travolta e uccisa dal tram 9 tra piazza Oberdan e i Bastioni di Porta Venezia. L’incidente è avvenuto verso le 23.40 di ieri. La polizia sta cercando di ricostruire l’esatta dinamica. (Milano Today)

La psicosi coronavirus, su cui la stampa lancia l’allarme dopo averla sostanzialmente scatenata, costerà danni alle strutture ricettive per otto milioni di euro, solo nel mese di febbraio. (il Giorno)

Crisi climatica

Le piogge dovrebbero spegnere definitivamente gli incendi ancora rimasti attivi nel Nuovo Galles del Sud entro la fine della settimana. In compenso, i forti rovesci hanno causato estese alluvioni. Da venerdì, a Sydney è caduta tutta la pioggia che normalmente cade in quattro mesi. (BBC News)

Cult

Gli scienziati canadesi hanno annunciato di aver scoperto una nuova specie di dinosauro appartenente alla famiglia del Tyrannosaurus rex. L’hanno chiamata Thanatotheristes degrootorum (mietitrice di morte) e a quanto pare viveva in Nord America 80 milioni di anni fa — 10-15 milioni di anni prima del Tyrannosaurus rex. Gli esemplari raggiungevano una lunghezza di circa otto metri. L’esemplare ritrovato è stato invece battezzato Thanatos, ha raccontato Darla Zelenitsky, professoressa associata di paleobiologia dei dinosauri alla Calgary University. (the Guardian)

Gif via Siz.io

Motorola ha da poco lanciato sul mercato un nuovo telefono con lo schermo pieghevole, usando il brand Razr — come lo storico telefono dell’azienda — in una chiara operazione nostalgia. Costa circa 1500 dollari e pare sia mediocre in tutto, dalle prestazioni alla fotocamera. Se ci stavate facendo un pensierino, ecco, prima di comprarlo ripensateci ancora un attimo. (Input)

* * *

Gif di Brookfield Zoo

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Aggiornamento, 11/02/2020, 11:20: una revisione precedente della rassegna stampa incorrettamente riportava il tempo di incubazione del nuovo coronavirus come “24 settimane” invece che “24 giorni.” Abbiamo corretto l’errore.

Related

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via