fbpx
 

Il coronavirus continua a diffondersi, ma l’allarmismo non serve a niente

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2020/01/EPLWV13XkAA4Gdq-1280x853.jpg

in copertina, foto via Twitter

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Vi siete già iscritti al nostro canale Telegram? E alla nostra nuova newsletter settimanale gratuita?

Gli scienziati in Cina stanno lavorando incessantemente per sviluppare un vaccino contro il coronavirus. La diffusione del virus, che ha sintomi simili alla polmonite, sta continuando nella Cina continentale: il numero dei contagiati ha superato le duemila persone, con 56 morti. I numeri di questa mattina segnano un’accelerazione preoccupante del contagio, con 688 casi diagnosticati — e 15 morti — nelle ultime 24 ore. (South China Morning Post)

Tutte le aree metropolitane cinesi sono in stato di emergenza per evitare l’ulteriore diffusione del virus. La linea inter–provinciale di Shanghai è sospesa, gli esami d’ammissione a tutte le università sono sospesi. A Wuhan sono arrivate 3,16 milioni di maschere anti–germi. Fuori dalle aree metropolitane, la commissione nazionale per la salute ha chiesto a villaggi e comunità più piccole di verificare chi è stato a Wuhan nelle ultime settimane, e di metterlo sotto osservazione, a casa propria, per i prossimi 14 giorni. La redazione del Global Times sta seguendo gli sviluppi in diretta.

Oggi è anche il primo giorno dell’anno del topo, ma la situazione di emergenza ha costretto tantissimi lavoratori a non andare in vacanza per garantire continuità nei servizi. Xinhua ha pubblicato una galleria di foto dei “non festeggiamenti” per il nuovo anno lunare. (Xinhua)

Venerdì scorso il governo della città di Wuhan ha annunciato la costruzione di un nuovo ospedale, che potrà accogliere 1000 persone e alleggerire il carico degli altri ospedali della città. La struttura dovrebbe essere pronta in una settimana, prima del 3 febbraio. China Daily ha video e foto dall’apertura del cantiere. Con il diffondersi della malattia, però, 1000 posti in più potrebbero non essere sufficienti: non appena terminati i lavori per quel centro lo sforzo si sposterà nella costruzione di un secondo ospedale. Entrambe le strutture ricalcheranno il modello del centro per il trattamento della SARS di Pechino. (China Daily / Global Times)

Ma come è possibile costruire un ospedale in sei giorni? La reazione rapidissima delle autorità cinesi è resa possibile sostanzialmente da due fattori, spiega Tom Fowdy: in Cina tutti i terreni sono per costituzione di proprietà dello stato, e concessi a privati sotto forma di contratto; inoltre, la coordinazione tra governi locali e governo centrale è molto più forte rispetto all’occidente, dove i governi locali sono largamente indipendenti. La combinazione di questi due fattori permette al governo di azzerare di fatto la burocrazia in caso di emergenza. (CGTN)

Il Washington Post ha creato una mappa che mostra la diffusione del virus in Cina e nel mondo e rende bene l’idea di come stia procedendo la contaminazione. La mappa, ovviamente, è in aggiornamento. (the Washington Post)

Parlare di un’epidemia è difficile, lo sappiamo, ma la prima cosa da ricordare è che, per ora, il rischio a livello globale è considerato moderato dall’OMS.

Al contrario, l’allarmismo dei media non serve a niente, e non aiuta nemmeno le persone ad essere più sicure. Secondo i giornali italiani, in questi giorni, letteralmente ogni persona cinese o che è stata in Cina e ha la febbre è ragione per pubblicare un articolo. (Corriere della Sera Milano / Corriere di Bologna / Corriere della Sera)

Per non parlare del problema, ancora più grave, del complottismo mascherato da notizia: come quello di Paolo Liguori di Tgcom24, secondo cui il coronavirus sarebbe stato “creato in laboratorio,” e avrebbe già causato “migliaia di morti.” La teoria del complotto secondo cui il virus sarebbe stato “creato in laboratorio” è stata ripresa anche dal Mattino, e dal Messaggero, e partirebbe da questa breve del Washington Times, che ne ha parlato con Dany Shoham, biologo ed ex ufficiale dell’intelligence militare israeliana. (Twitter / il Mattino / il Messaggero / the Washington Post)

Gif di Polyvinyl Records.

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Iraq. I militari hanno attaccato le aree occupate dai manifestanti, sparando proiettili veri e usando gas lacrimogeno. Le “forze di sicurezza” hanno dato fuoco a molte tende e hanno arrestato molte persone — sostanzialmente tutte quelle che erano rimaste a dormire nelle tendopoli, spiega un testimone. Un’altra testimonianza parla di aggressioni fisiche da parte della polizia, che avrebbe ripetutamente preso a bastonate gli attivisti. La stretta arriva dopo la grande protesta contro la presenza militare statunitense dell’altroieri. (Middle East Eye)

Sono passati 100 giorni dall’inizio delle proteste in Libano, e nonostante la repressione della polizia si sia fatta sempre più violenta — ieri di nuovo con l’uso di gas lacrimogeni e cannoni ad acqua — la mobilitazione non si ferma. La formazione di un nuovo governo, martedì scorso, non è servita a placare le proteste, che chiedono una rottura netta con l’establishment politico precedente, considerato corrotto e settario. (Al–Araby Al–Jadeed)

Nella propria prima giornata di argomentazioni, la difesa di Trump ha ripetuto la posizione tenuta dai repubblicani negli scorsi mesi: che non ci sono ragioni fattuali dietro l’impeachment, ma si tratta solo di un attacco politico da parte dei democratici. Nel farlo, però, hanno reso trasparente la necessità di portare testimoni e documenti al processo al Senato — cosa che i repubblicani, e la Casa bianca, vogliono evitare a tutti i costi. (Vox)

Un altro sondaggio, questa volta del New York Times ha trovato Bernie Sanders in vantaggio in vista delle primarie democratiche in Iowa. Con le primarie ancora così frammentate, con tanti candidati in corsa, se Sanders dovesse vincere in Iowa e New Hampshire sarebbe difficile per Biden e Warren recuperare terreno nelle votazioni successive. (the New York Times)

Schierata in prima linea per la campagna elettorale di Sanders, sono in molti a chiedersi se Alexandria Ocasio–Cortez non si stia preparando per una candidatura alla presidenza per il 2024. (the Guardian)

Come va il nazismo in Germania? Il servizio dell’intelligence dell’esercito ha dichiarato che sta investigando 550 soldati della Bundeswehr, sospettati di essere estremisti neonazisti. Il problema è particolarmente grave tra le forze speciali delle KSK, dove i casi di sospetti estremisti di destra sono 20 — con una densità cinque volte più alta che negli altri corpi, considerato il numero esiguo di soldati. (DW)

Italia

In due nuove operazioni condotte nella giornata di ieri, Ocean Viking ha soccorso altre 59 persone al largo delle coste libiche, e poi ancora 72 persone in zona SAR maltese. A bordo della nave ci sono ora 223 naufraghi, in attesa di un porto sicuro in cui sbarcare. (Twitter)

Anche la nave Alan Kurdi, della Ong Sea-Eye, ha effettuato un salvataggio, prendendo a bordo 62 persone. Tra loro ci sono 8 donne e 7 bambini, di cui il più piccolo ha solo sei mesi. (Adnkronos)

Le Sardine non sono riuscite a ottenere dalla Questura l’autorizzazione per il proprio flash mob al Papeete di Milano Marittima (avrebbe violato il silenzio elettorale), ma i quattro fondatori del movimento non si sono fatti mancare un bagno propiziatorio prima del voto. (Adnkronos / Facebook)

Chi non si fa problemi a infrangere il silenzio elettorale, come al solito, è Matteo Salvini, che ha invitato i propri sostenitori ad andare a votare per “mandare un avviso di sfratto al governo.” (ANSA)

Si vota in Emilia Romagna, ma anche in Calabria, dove però la vittoria della destra sembra certa. A differenza che in Emilia Romagna, inoltre, in Calabria non sarà possibile il voto disgiunto. Se volete raccapezzarvi meglio, qui c’è una breve guida. (il Post)

Quattro anni fa si perdevano le tracce di Giulio Regeni. Ieri si sono tenute numerose cerimonie commemorative in tutto il paese. Il presidente della Camera, Roberto Fico, si è augurato che il 2020 “possa essere l’anno della verità.” (ANSA)

15 mila persone hanno partecipato alla prova pre-selettiva di un concorso per 30 posti da consigliere parlamentare alla Camera dei deputati: una sproporzione che dice molto sulla fame di lavoro che c’è in Italia. Il reportage di Luciana Matarese per HuffPost.

Parlando a Milano a una presentazione del libro di Marta e Simone Fana, Basta salari da fame, la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo ha detto che il salario minimo è una priorità del governo e crede “che ci siano tutte le possibilità che possa essere portato a casa.” Il video completo della presentazione in streaming si può rivedere qui . (ANSA / Facebook)

Milano

La Procura di Milano sta indagando sulla “sparizione” di due cittadini libici, indagati per l’accoltellamento di un connazionale, dall’ospedale San Raffaele: i tre erano ricoverati in base a un accordo tra il gruppo ospedaliero San Donato e l’ambasciata di Tripoli presso il Vaticano per la cura dei feriti nella guerra civile. Il sospetto è che i diplomatici libici in Italia, in seguito alla rissa, li abbiano fatti tornare a Tripoli in tutta fretta con un volo di linea da Roma. (il Giorno)

La questione però non finisce qui: l’accordo tra il governo libico e il gruppo ospedaliero sarebbe stato sottoscritto alle spese del servizio sanitario nazionale. Un’ispezione dell’Ats (ex Asl) di Milano ha scoperto che 20 dei 40 posti riservati alla convenzione con il SSN al San Raffaele erano destinati invece ai miliziani libici. L’ospedale ora rischia una sanzione e anche la perdita della convenzione pubblica. (Corriere della Sera Milano)

Questioni di genere

Elizabeth Wurtzel, l’autrice di Prozac Nation morta a New York lo scorso 7 gennaio di tumore al seno, aveva compreso che un corretto approccio alla salute mentale è una componente fondamentale dell’emancipazione femminile. (Jezebel)

Cult

Le autorità thailandesi hanno messo all’asta un’automobile sequestrata un anno fa a un trafficante di droga. L’acquirente ha scoperto che c’erano anche 94 mila pillole di anfetamine nascoste dietro il paraurti. (BBC News)

Avete presente Black Mirror? Più o meno ci siamo. Presto la polizia di Londra avrà in dotazione una tecnologia per il riconoscimento facciale che consentirà agli agenti di “trovare criminali ricercati e persone scomparse.” Perché è ovvio che verrà usata solo e soltanto per quei casi. (Wired)

Scienza

Gli astronomi sono ormai concordi che la stella Betelgeuse, che da settimane brilla sempre meno intensamente, potrebbe scoppiare da un momento all’altro. Ma cosa si intende con “da un momento all’altro”? Potrebbe succedere nelle prossime settimane — oppure nei prossimi 100 mila anni. (CNN)

* * *

Gif di Captain Cuts

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Related

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via