Deplatforming al popolo

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/09/mr-stark-1280x720.jpg

In questa puntata di TRAPPIST festeggiamo che CasaPound e Forza Nuova siano stati cacciati da Facebook, ma il deplatforming resta una soluzione problematica. Intanto, tra sessismo dilagante e fascismo verbale, i danni fatti dagli ultimi anni di deriva verso destra continuano a farsi sentire, anche nel nuovo governo Conte.

Bentornat* a TRAPPIST, un podcast disponibile su molte piattaforme.

Le pagine Facebook di CasaPound e Forza Nuova sono state chiuse dal social network, che si è accorto — sorpresa — di come venissero utilizzate per diffondere odio. È un buon modo per danneggiare questi e altre entità politiche fascistoidi? Sì, almeno a livello economico — almeno finché non vengono effettivamente sciolte. Ma soprattutto: è giusto che un potere politico così cruciale sia in mano a un’azienda privata?

Intanto la caduta del primo governo Conte si allontana, sempre più sommersa dal presente che diventa passato. Cosa rimane? Sessismo, sdoganamento di fascismo verbale, crudeltà verso i migranti: e il nuovo governo non sembra particolarmente determinato ad agire, soprattutto in merito a quest’ultimo punto. Ocean Viking è ancora in mare.

* * *

Non perdere nemmeno una puntata, abbonati su Spotify o Apple Podcasts, oppure cerca TRAPPIST nella tua app di podcast preferita.

In questa puntata sono con voi: Stefano Colombo @stefthesub e Susanna Causarano @suesbimbloz

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.