fbpx
 

Prepariamoci al nuovo proibizionismo

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/05/Image-2019-05-31-at-9.36.28-AM-e1559288492266.jpg

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

La Corte di Cassazione ha adottato un’interpretazione restrittiva della legge 242/2016, sancendo il divieto della commercializzazione dei prodotti derivati dalla cosiddetta “cannabis light,” a meno che non siano “in concreto privi di efficacia drogante.” (la Repubblica)

La sentenza colpisce un settore in forte espansione — 1500 imprese e un giro d’affari stimato in 150 milioni — già oggetto, poche settimane fa, della crociata proibizionista di Salvini. Che infatti ha esultato: “È un messaggio chiaro, la droga fa male, non ce ne sono di quelle che fanno più male ed altre che fanno meno male.” (il Sole 24 Ore / AGI)

La Cassazione ha ribaltato una sentenza precedente, che autorizzava la vendita di infiorescenze di “cannabis light” con un contenuto di THC inferiore allo 0,6%. Ma i negozi nati in questi anni non possono essere obbligati a chiudere: potranno continuare a vendere tutti gli altri prodotti disponibili a base di CBD, dagli alimentari ai cosmetici. (Fortune)

Almeno per ora: sono molte le voci nella destra che chiedono al governo di “dar seguito alla sentenza,” come ha detto Giorgia Meloni, e far chiudere del tutto i negozi aperti negli ultimi anni. (Avvenire / Twitter)

Anche Carlo Giovanardi — responsabile delle politiche antidroga del governo Berlusconi bis — è a favore della chiusura di tutti gli esercizi di prodotti derivati dalla cannabis light. (Lettera43)

Ma potrebbe non servire nemmeno fare leggi: in un’intervista a Arcangelo Rociola, Riccardo Ricci, presidente della Associazione italiana cannabis light spiega che per i negozio “il 90% del fatturato arriva da infiorescenze e oli, quindi mi pare ovvio che se non potranno più farlo queste attività commerciali chiuderanno.” Secondo Ricci sono a rischio più di 10 mila posti di lavoro, tra contadini, negozianti e altre posizioni nelle aziende della filiera. (Agi)

Secondo Adriano Zaccagnini, deputato M5S della scorsa legislatura che aveva contribuito all’approvazione della legge 242, “il pesante clima politico ha certamente influenzato il contenuto interpretativo di questa importante sentenza in senso restrittivo, in particolare per una parte fiorente del settore della canapa industriale.” (Adriano Zaccagnini)

La decisione della Cassazione, nel contesto della “guerra alla droga” di Salvini, pone l’Italia in direzione esattamente opposta a gran parte del resto del mondo, dove, con modalità diverse, si sta lavorando per una progressiva legalizzazione del consumo e della vendita. Ne abbiamo parlato a inizio mese su TRAPPIST, dopo la boutade televisiva di Matteo Salvini, che si era scagliato contro la cannabis light per scansare le domande sulla propria vicinanza a CasaPound. (the Submarine, 10 maggio 2019)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Senza nessun preavviso, Trump ha annunciato l’imposizione di nuovi dazi, questa volta contro il Messico. L’annuncio ha scosso i mercati perché, malgrado le tensioni lungo il confine sud degli Stati Uniti, gli accordi di libero scambio attualmente stipulati tra Messico e Stati Uniti renderebbero “impossibile in linea di principio” imporre dazi. (Reuters)

Un giudice di St. Louis deciderà oggi cosa fare della licenza della clinica di Planned Parenthood della città, l’ultimo centro a praticare interruzioni di gravidanza in Missouri. Se la licenza non sarà rinnovata, al termine della giornata lavorativa di oggi la clinica dovrà chiudere. (CBS News)

Intanto, in Louisiana, come anticipavamo ieri il governatore democratico John Bel Edwards ha firmato quella che di fatto è la completa criminalizzazione dell’aborto, lasciando una finestra di legalità solo entro le prime sei settimane di gestazione. (Vox)

Il re saudita Salman Abdul Aziz ha aperto un summit “d’emergenza” per fermare “l’influenza” iraniana nel Medio Oriente. Il summit del Gulf Cooperation Council arriva nel momento di massima tensione tra Stati Uniti e Iran, e sarà seguito da un ulteriore summit presso la Lega araba. (Al–Araby Al–Jadeed)

Al summit era presente anche il primo ministro del Qatar Abdullah bin Nasser Al Thani. Si tratta di un segno di apertura importante, dopo la chiusura di qualsiasi relazione diplomatica tra i due stati in seguito al blocco navale, terrestre e aereo del 2017. Il Qatar potrebbe svolgere un importante ruolo di mediatore tra Washington e Teheran, e un riconoscimento — per ora ancora non arrivato — da parte dell’Arabia Saudita renderebbe qualsiasi contrattazione molto più semplice. (Al Jazeera)

Continuano le tensioni in Sudan. Lo sciopero di due giorni annunciato dai contestatori per protestare contro lo stallo nei lavori per coinvolgere i civili in un governo di transizione ha visto di nuovo una partecipazione massiccia, causando ulteriori critiche da parte del consiglio militare. L’ultima richiesta da parte dell’esercito era di mantenere una maggioranza di due terzi nel consiglio tra militari e civili, una pretesa che per i leader del movimento era stata considerata inaccettabile. (France 24)

Secondo fonti della stampa sudcoreana, la Corea del Nord avrebbe fucilato Kim Hyok-chol, uno dei funzionari responsabili del summit di Hanoi, mentre Kim Jong-un si prepara a un repulisti dei propri negoziatori, dopo il fallimento del secondo summit con gli Stati Uniti. (the New York Times)

Internet

Nonostante il malcontento, l’assemblea degli azionisti di Facebook ha confermato Mark Zuckerberg alla guida dell’azienda. La percentuale dei voti non è nota, e comunque lo stesso Zuckerberg controlla la maggioranza, ma le voci di chi vorrebbe un suo passo indietro non se ne andranno tanto facilmente. (Fortune)

Italia

Ci è voluta la notizia della morte di una bambina di 5 anni — poi fortunatamente smentita — perché la Marina militare italiana intervenisse a soccorrere i circa 100 migranti rimasti alla deriva al largo della Libia per 24 ore. I naufraghi, senza troppo clamore politico, sbarcheranno a Genova. (Avvenire)

149 richiedenti asilo sono stati invece trasferiti ieri dalla Libia all’Italia con un corridoio umanitario gestito dall’Onu. Provengono da Eritrea, Somalia, Sudan ed Etiopia, e più di un terzo di loro sono minori. (UNHCR)

Il viceministro Edoardo Rixi è stato condannato a 3 anni e 5 mesi, con interdizione perpetua dai pubblici uffici, per le “spese pazze” in Regione Liguria tra il 2010 e il 2012. Doveva essere un nuovo “caso Siri,” ma ci ha pensato lo stesso Rixi a evitare qualsiasi imbarazzo al governo, dimettendosi subito. (Corriere della Sera)

La sua condanna però non è senza conseguenze: al ministero delle Infrastrutture non è rimasto nessun rappresentante leghista, ed è probabile che dopo il voto di domenica Salvini miri a un rimpasto di governo. Oltre al ministero di Toninelli, nel mirino leghista ci sono la Difesa e l’Ambiente. (il Sole 24 Ore)

Intanto la Lega accelera sul proprio programma di sconti fiscali ai ricchi e di favori alle imprese che non hanno troppa voglia di rispettare le regole: oltre alla flat tax, c’è il condono per gli evasori (pardon, pace fiscale) e la sospensione per due anni del Codice degli appalti. (TGCOM 24)

Non crederete mai a com’è andato a finire il voto su Rousseau per rinnovare la fiducia a Di Maio. (Adnkronos)

Commentando il risultato su Facebook, il redivivo capo politico del Movimento 5 Stelle ha preannunciato una nuova struttura organizzativa, che dovrebbe essere comunicata nei prossimi giorni. (Facebook)

A Roma una 33enne di origini senegalesi è morta dopo essere caduta dalla banchina mentre arrivava il treno della metropolitana. La procura indaga per omicidio colposo: le telecamere di sorveglianza mostrano la donna che cerca di salvarsi disperatamente, escludendo l’ipotesi suicidio. (il Fatto Quotidiano)

Milano

Da fine luglio scatterà ufficialmente l’aumento tariffario del biglietto ATM a 2 euro. Per compensare il rincaro ed evitare che si ripercuota sulle fasce sociali più svantaggiate, sarà rivisto il sistema delle esenzioni e degli sconti. (Corriere della Sera Milano)

Cult

I clacson delle auto, ma anche quelli per le biciclette, sono profondamente stupidi e antisociali: aboliamoli. (Outside Online)

Una storia che forse non conoscete: la campagna dei sindacati messicani per portare Freud in Messico e salvarlo dai nazisti. Un articolo estratto da un saggio di Rubén Gallo, che ha ricostruito la vicenda. (MIT Press Reader)

Per scrivere Queer Intentions Amelia Abraham è partita dagli Stati Uniti, ha attraversato l’Europa per arrivare fino in Turchia, cercando di costruire una “storia contemporanea” dell’essere queer. (Dazed)

Ambiente

Lo smaltimento dei rifiuti prodotti dal Primo mondo è un problema globale: le Filippine hanno rispedito in Canada 69 container pieni di rifiuti accumulati illegalmente. Tra i due paesi c’è una disputa diplomatica che va avanti da qualche anno, ma le Filippine non sono l’unico paese del Sudest asiatico sempre meno incline ad accettare i rifiuti dell’occidente. (the Guardian)

Sì: la prospettiva della catastrofe climatica verso cui siamo diretti genera un’ansia paragonabile a quella del disturbo da stress post-traumatico. (Quartz)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! ?

Related

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via