fbpx
 

La line-up di Jazz:Re:Found è una bomba come al solito

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/05/chassol-1280x721.jpg

Per quattro giorni a Cella Monte, piccolo comune del Monferrato patrimonio dell’UNESCO, andrà in scena il meglio della musica black internazionale.

Per quattro giorni, dal 20 al 23 giugno, a Cella Monte nel Monferrato, si terrà il Jazz:Re:Found Festival, evento di musica e black culture, arrivato alla sua undicesima edizione. La costante di ciascuna edizione è l’incontro tra il luogo che la ospita — che finora è stato quasi sempre Torino — con la musica che si ascolterà e i suoi segreti.

Anche Cella Monte sembra avere i suoi segreti: si dice infatti che il suo nome derivi dalle celle vinarie scavate nell’antichità della pietra o che si tratti invece un’eredità dei piccoli monasteri costruiti in quell’area. Riconosciuto dall’UNESCO come Patrimonio Mondiale dell’Umanità, Cella Monte ospiterà una line-up di artisti da riscoprire e riascoltare. Si parte giovedì 20 giugno con Davide “Boosta” Dileo insieme ad Alberto Tafuri per proseguire il 21 con Tullio De Piscopo che, insieme a Tony Esposito, sul palco il 22, ha fatto la storia del jazz-funk napoletano negli anni Settanta e Ottanta.

Per prepararvi al festival cominciate a ri-scoprire (o scoprire) un classico degli anni Ottanta:

E a scoprire un gruppo nuovissimo:

E già che ci siete godetevi uno dei più celebri DJ:

Un altro nome di spicco nel programma è quello di Gilles Peterson, che si esibirà venerdì 21. Figura centrale del djying e della club culture mondiale, Peterson porterà a Jazz:Re:Found un set frutto della sua lunga carriera all’insegna della ricerca della novità, della diversità, dai programmi radiofonici della BBC ai suoi remix, fino alle label come Talkin’ Loud e Brownswood.

Spazio anche al brit jazz con artisti come Yussef Dayes e Kokoroko (sabato 22), giovane collettivo musicale con uno stile formatosi sulle sonorità delle radici nigeriane e del West Africa dei membri del gruppo, mescolate a quelle londinesi. Dall’Italia invece un’incursione nell’afro-beat con il neonato progetto di I Hate My Village (sabato 22), reduce dal MiAmi, band composta da Fabio Rondanini (Calibro 35, Afterhours), Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosion) e Alberto Ferrari (Verdena). Per gli appassionati del vintage segnaliamo anche il ritorno sul palco, sabato 22, degli Area a quarant’anni dalla scomparsa di Demetrio Stratos. Per gli amanti dell’hip hop ci saranno Kaos One e Dj Gruff in tandem con uno dei più dotati trombonisti a livello internazionale, Gianluca Petrella. Grande ritorno anche del pianista francese Chassol e del gruppo romano Colle der fomento. In tema di selectors e djs saranno presenti i dischi di Red Greg (venerdì) e Dj Ralf (sabato).

Un altro classico per arrivare pronti:

Per offrire un’esperienza ad ampio spettro, Jazz:Re:Found offre anche la possibilità di costruire il proprio percorso personalizzato, in cui sarà possibile vivere il territorio insieme ad alcuni degli artisti coinvolti nel festival e non solo. Il programma Experience, i cui pacchetti saranno presto disponibili, è stato studiato per far vivere un viaggio attraverso gli infernot, degustando i prodotti enogastronomici locali, visitando i luoghi storici e vivendo immersi nella natura con possibilità di campeggiare nei dintorni del borgo di Cella Monte, all’interno del quale saranno ospitati tutti i concerti.

* * *

The Submarine è media partner di Jazz:Re:Found: seguiremo le attività del festival con contenuti esclusivi e interviste.

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.