Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Si alza il livello dello scontro nelle piazze che, sempre più numerose, contestano la presenza del ministro Salvini: a Napoli la polizia ha caricato i manifestanti che cercavano di raggiungere la Prefettura, dove il ministro ha partecipato a un vertice sulla sicurezza (per poi annunciare un piano di unità nazionale contro le mafie). L’unico contuso però sarebbe un funzionario di polizia, colpito per errore da un collega. (Fanpage / LaPresse)

Preoccupato dalle contestazioni e disturbato dalle inchieste sul suo utilizzo creativo dei voli di stato, il ministro ha detto che contro di lui e contro la Lega “è in corso un attacco che non ha precedenti negli ultimi 20 anni.” (la Repubblica Napoli)

Salvini è disturbato anche dall’indagine ai danni del sindaco di Legnano Giambattista Fratus, uomo vicino al segretario della Lega, arrestato per corruzione. (Adnkronos)

Fratus è accusato dalla procura di Busto Arsizio di turbata libertà degli incanti e corruzione elettorale. La materia sarebbero tre nomine pilotate a persone di fiducia, con bandi di gara confezionati su misura a posteriori. A Fratus e all’asssessora Lazzarini (Fi) sono stati concessi i domiciliari, mentre invece il vicesindaco Cozzi (Fi) è in carcere. (la Repubblica Milano)

La giunta di Legnano era caduta lo scorso 29 marzo, ma Fratus aveva rifiutato di dimettersi. Tra le accuse dei consiglieri comunali dimissionari veniva sottolineata anche proprio la nomina a Lazzarini, già coinvolta in vicende giudiziarie relative alla gestione della società partecipata Amga Spa. (la Repubblica Milano, 29 marzo 2019)

Nella misura cautelare del gip viene citato anche Matteo Salvini stesso, il cui nome è riportato in un dialogo da flusso di coscienza in cui si dice che sarebbe a conoscenza degli accordi elettorali per la città. Salvini per ora non risulta indagato. (il Fatto Quotidiano)

Il caso contro Fratus, Cozzi e Lazzarini non potrebbe essere più solido, dato che c’è un’intercettazione in cui Cozzi e Lazzarini dicono a Fratus “Una volta che si individua la persona, si individua e basta, la gara è finita” e poi, “bisogna pilotarla questa gara, deve essere una persona di vostra fiducia.” (il Messaggero)

Secondo Di Maio si tratterebbe di “una nuova tangentopoli,” mentre Salvini minimizza: “ho fiducia nei miei uomini,” ma anche “nei magistrati,” tranquilli. (Fanpage)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Secondo fonti di intelligence, Qassem Souleimani, uno dei leader militari iraniani, avrebbe convocato a Baghdad le milizie sciite leali a Teheran, dicendo loro di prepararsi a una guerra “per procura.” (the Guardian)

Ma è da paranoici pensare che John Bolton, il consigliere per la sicurezza nazionale, stia manipolando Trump per spingerlo ad attaccare l’Iran? Probabilmente no: Bolton vorrebbe evitare che si raggiunga un nuovo accordo sul nucleare con l’Iran, che, per quanto restrittivo, permetterebbe al paese di mantenere la propria influenza sulla regione. (New York Magazine)

Chelsea Manning è tornata di nuovo in carcere, dopo essere stata rilasciata solo sette giorni fa, per essersi rifiutata una seconda volta di testimoniare su Wikileaks e Julian Assange. Oltre alla nuova incarcerazione, il giudice ha disposto che Manning sia multata di 500 dollari al giorno se resterà in custodia per oltre 30 giorni, e 1000 al giorno dopo 60 giorni. (NPR)

Vi ricordate l’idea di Trump di deportare migranti nelle città santuario, che non collaborano con le leggi oppressive federali in merito di migrazioni, amministrate dai democratici, come strumento di vendetta politica? L’idea che ha causato l’implosione della leadership della Sicurezza interna degli Stati Uniti? Sta iniziando: l’amministrazione Trump manderà 500 migranti al mese nelle contee di Broward e Palm Beach in Florida, che non costituiscono nemmeno territorio santuario, unicamente sperando di mettere in difficoltà le amministrazioni democratiche. (Politico)

La messa al bando di dispositivi prodotti all’estero per aziende di telecomunicazioni decretata da Trump contro Huawei danneggerà l’azienda cinese, ma mette in ginocchio i piccoli gestori delle aree rurali degli Stati Uniti, dove i grandi carrier non arrivano e le tecnologie cinesi sono le uniche a un prezzo sostenibile. (Vox)

Il parlamento taiwanese ha votato per legalizzare il matrimonio tra persone dello stesso sesso. La legge segue una sentenza della corte costituzionale del 2017, che aveva dato due anni di tempo ai legislatori per riconoscere questo diritto. Taiwan è ora il primo paese asiatico in cui il matrimonio omosessuale sia legale. (BBC News)

La coalizione saudita è tornata a bombardare Sanaa, la capitale dello Yemen, uccidendo almeno 6 civili e ferendo 52 persone. Secondo la coalizione si sarebbe trattato di obiettivi militari, ma secondo giornalisti residenti a Sanaa i bombardamenti sauditi miravano chiaramente ai civili. (Al Jazeera)

Le trattative tra Tories e Labour per la Brexit stanno per concludersi, e ovviamente non c’è nessun accordo in vista. Ragionevolmente i laburisti sono scettici sulla possibilità di raggiungere un accordo durevole con una prima ministra con le settimane contate. (BBC News)

May è arrivata così alla fine che Boris Johnson ha già annunciato che si candiderà a guidare il partito dopo le sue dimissioni. (BBC News)

Il governo sudcoreano sta cercando di trovare un modo per inviare al più presto sostegno umanitario al nord della penisola, dove un raccolto particolarmente infruttuoso ha costretto il governo a razionare il cibo. Per inviare provviste il più in fretta possibile il governo vorrebbe inviare direttamente gli aiuti senza passare da organizzazioni internazionali, ma si tratta di una posizione controversa, in particolare dopo i test missilistici dei giorni scorsi. (the Hankyoreh)

Italia

Per le proteste razziste a Torre Maura sono indagate 65 persone, di cui 24 appartengono a CasaPound. I reati contestati sono istigazione all’odio razziale, violenza privata, minacce, adunata sediziosa, apologia di fascismo. Contemporaneamente, però, la procura ha iscritto nel registro degli indagati anche 16 antifascisti appartenenti ai movimenti per la casa, per “corteo non autorizzato.” (il manifesto)

Si moltiplicano le manifestazioni di solidarietà, da parte dei colleghi e dei sindacati, per la professoressa di Palermo sospesa per 15 giorni con stipendio dimezzato per non aver “vigilato” sui propri studenti, che per il Giorno della memoria hanno presentato un lavoro che accostava le leggi razziali del 1938 al Decreto sicurezza. Un provvedimento gravissimo, che costituisce un precedente di censura della libertà di insegnamento e di espressione critica degli studenti. (la Repubblica Palermo)

Sono amareggiata,” commenta la docente ai microfoni del TG regionale siciliano. “Se si tratta di un’opinione su fatti che accadono e che si apprendono dai quotidiani, non mi sembra che vada repressa. È il mio modus operandi: cercare che i ragazzi si formino un pensiero critico, libero, e stiano attenti ai fatti della realtà.” (Rai News / video)

La nave Sea-Watch 3, senza un porto sicuro da due giorni — perfino le “autorità libiche” se ne sono lavate le mani — sta facendo rotta verso Lampedusa, ma al limite delle acque territoriali sono già state allertate per impedirle l’ingresso le motovedette della Guardia costiera e della Guardia di Finanza. A bordo ci sono 65 persone, tra cui due neonati, un disabile e persone con ustioni gravi. (la Repubblica)

Appena due giorni dopo l’ufficializzazione della sua candidatura, il Movimento 5 Stelle ha revocato il supporto ad Alessandro Merenu, candidato sindaco a Cagliari, per via di due post contro le unioni civili e il diritto all’aborto. (il Fatto Quotidiano)

Cult

Oh no, più di 500 mila persone hanno firmato una petizione per chiedere di rifare l’ottava stagione di Game of Thrones. (Vox)

È morto all’età di 102 I.M. Pei, uno dei più celebri e importanti architetti del Novecento. Tra i suoi lavori, la più nota è probabilmente la piramide di vetro davanti al Louvre. (the New York Times)

Il record per l’opera d’arte di un artista vivente più costosa al mondo è stato battuto da questo coniglio di metallo dello scultore Jeff Koons, venduto all’asta per 91,1 milioni di dollari (BBC News)

A che punto sono i lavori per lo sviluppo di un contraccettivo maschile? Qualcosa si inizia a muovere, un gel contraccettivo chiamato NES/T è recentemente entrato nella fase di test su esseri umani. Hannah Harris Green spiega come funziona. (the Outline)

Guardare il telefono tutto il giorno ci riempirà il collo di rughe? Alice Gibbs investiga. (Dazed)

Gif di Geo Law

Ambiente

La piccola nazione di Timor Est vuole essere il primo paese al mondo a riciclare la plastica al 100%. (the Sydney Morning Herald)

Giornalismi

Bloomberg Businessweek ha preso un’altra cantonata in ambito di cybersicurezza, usando il gravissimo bug di WhatsApp di questa settimana per pubblicare un pezzo editorializzato contro la crittografia end-to-end. (Daring Fireball)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.