“Scendeteli”

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/01/51121324_10213724171806571_7525172054262284288_n.jpg

in copertina, uno striscione inquadrato dal TG3 durante una manifestazione di solidarietà a Siracusa.

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Ieri mattina tre parlamentari — Fratoianni di Sinistra Italiana, Magi dei Radicali e Prestigiacomo di Forza Italia — sono saliti a bordo della Sea Watch 3, ancora bloccata alla fonda davanti a Lampedusa. Salvini non ha apprezzato il gesto. (il Post)

“Stiamo facendo il nostro mestiere. Per me fare il parlamentare è anche questo,” ha detto Fratoianni nel video postato su Facebook durante l’ispezione. “A volte metterci il corpo, oltre che la parola, è qualcosa di importante e utile.” (Facebook)

A scoppio ritardato, ma arriva anche il Partito democratico: Martina è in viaggio verso Siracusa, e dopo di lui una staffetta di parlamentari visiterà la nave finché Sea Watch 3 non riceverà il permesso per l’attracco. (Fanpage)

Magi ha pubblicato il racconto di un ragazzo del Gambia, tra le persone soccorse da Sea Watch, che mostra le cicatrici che gli sono state procurate in Libia, dove è rimasto cinque anni, ed è stato imprigionato tre volte. Sopravvissuto alle torture è sfuggito l’ultima volta alla prigione perché le guardie l’hanno creduto morto. (la Repubblica tv)

Da Giletti, anche Di Maio è tornato a minacciare l’arrivo delle guardie: “Il governo italiano è impegnato in queste ore a produrre con le autorità tutte le informazioni con la magistratura affinché si possa sequestrare l’imbarcazione.” Si tratterebbe, ovviamente, di una grave deformazione del ruolo dello Stato. (Corriere della Sera)

Ma, malgrado le minacce di Salvini e Di Maio, la procura di Siracusa ha aperto un fascicolo, Non c’è flagranza – dice il procuratore Fabio Scavone -. E non c’è rapporto della polizia giudiziaria, anche se sono costantemente informato della situazione ma per ora non ha elementi per intervenire: “Non c’è flagranza. E non c’è rapporto della polizia giudiziaria.” Non è chiaro in questo momento se il governo stia lavorando con un’altra procura. (la Stampa)

Da Barbara D’Urso, anche Di Battista si è espresso sull’argomento, invocando di fatto “l’incidente diplomatico,” come soluzione per sbloccare la situazione con l’Europa. Ma un motivo per cui queste persone debbano andare in Olanda, oltre alle foto con il cerchiolino rosso da mettere su Instagram, non c’è. (Adnkronos)

Antonio Massari ha intervistato Gallo, un agente della sicurezza della Vos Hestia che avrebbe lavorato come talpa sulla nave. Ma Gallo non ha mai visto contatti tra Ong e trafficanti, e ora la Lega, da cui si aspettava riconoscenza, l’ha abbandonato. (Next Quotidiano)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

È possibile per il Venezuela superare l’attuale crisi istituzionale senza un conflitto? Soltanto se le parti riescono a trovare un accordo, condividere il potere e lavorare in vista di nuove elezioni, argomenta Jeffrey Sachs. (CNN)

Intervistato in esclusiva dal Guardian, Guaidó ha detto che il paese “ha la possibilità di lasciarsi il caos alle spalle,” anticipando nuove manifestazioni per mercoledì e sabato, in occasione della scadenza dell’ultimatum lanciato dall’Unione Europea. (the Guardian)

Resta alta intanto la tensione con gli Stati Uniti: il consigliere per la sicurezza nazionale John Bolton ha detto che ogni minaccia contro i diplomatici americani o contro Juan Guaidó da parte del governo venezuelano troverebbe “una risposta significativa” da parte degli Stati Uniti. (BBC News)

All’indomani dell’undicesimo sabato di protesta dei gilet gialli, a Parigi circa 10 mila contro-manifestanti hanno sfilato in “foulard rosso,” contro le manifestazioni violente e a “difesa delle istituzioni.” Al corteo hanno partecipato anche diversi deputati e senatori del partito di Macron, La République En Marche. (le Monde)

Nel Giorno della memoria, alcuni nazionalisti polacchi hanno protestato davanti al campo di concentramento di Auschwitz, per chiedere che siano ricordate anche le vittime polacche non ebree. La questione si ripresenta in termini simili. Pochi mesi fa avevano fatto molto discutere i tentativi del governo polacco di rendere illegale l’associazione della Polonia ai crimini nazisti. (France 24 / DW)

Dopo 32 casi di morbillo confermati, il governatore dello stato di Washington ha dichiarato lo stato di emergenza. (CNN)

Che fine ha fatto Abubakr Al-Baghdadi, leader dell’autoproclamato e ormai quasi sconfitto Stato Islamico? Non lo sappiamo, ma sulle sue tracce c’è la stessa squadra delle forze speciali statunitensi che riuscì a localizzare Bin Laden in Pakistan. (the New Arab)

La senatrice californiana Kamala Harris ha ufficialmente inaugurato la propria campagna per le elezioni presidenziali del 2020. Le primarie democratiche si annunciano particolarmente disomogenee — e Harris potrebbe ambire ad essere la candidata per rimettere insieme il partito. (ABC News)

Malgrado il proprio passato famigerato, Roger Stone si dice disponibile a collaborare con le indagini sull’ingerenza russa — se le autorità decideranno che ci si può fidare di lui. (CBS News)

Internet

Quanto è grave il problema delle notizie false in India? Talmente tanto che una delle fonti principali per la loro diffusione è l’app ufficiale del Primo ministro Modi. (Quartz)

Italia

Dopo la presa di posizione di Alessandro Di Battista, in serata anche Di Maio ha dichiarato che il Movimento 5 Stelle voterà sì alla richiesta di autorizzazione a procedere contro Salvini per il caso Diciotti. Ma ha rivendicato che la decisione di non far sbarcare i migranti è stata “di tutto il governo.” (la Repubblica)

Per evitare il rimpatrio forzato, a Mantova un cittadino marocchino di 34 anni ha ingoiato una pila e del detersivo. È stato ricoverato in ospedale, e poi espulso lo stesso. (Sky TG 24)

È diventato virale, sull’onda dell’indignazione della comunità cinese, il video girato all’Iper di Monza da un anonimo razzista — forse un dipendente del supermercato — che insulta e bullizza una cliente cinese perché non capisce l’italiano. L’azienda, con un post su Facebook, ha detto che saranno presi provvedimenti contro i dipendenti coinvolti. (AGI / Facebook)

Cult

Pensate di avere orecchio musicale? Ora ve lo può dire la scienza: dimostratelo giocando a questi quattro test dell’Università di Harvard. (Per ora non funzionano su cellulare, per cui andate a prendere il computer.) (the Verge)

Se volete pianificare meglio i vostri pasti della settimana, The Kitchn vi consiglia le tre migliori app per farlo.

Indicazioni bibliografiche per approfondire la storia della stretta di mano. (JSTOR Daily)

Gif di Sculpture

Il nuovo museo dedicato allo spionaggio del KGB a New York City è, come potete immaginare, molto kitsch e moralmente discutibile. (the New Yorker)

Scienza

La resistenza agli antibiotici sarà uno dei problemi principali che la medicina dovrà affrontare nell’immediato futuro: lo dimostrano questi geni associati a superbatteri resistenti agli antibiotici, trovati in campioni di terreno delle isole Svalbard. (the Guardian)

Animali

Addio Trevor, la “papera più solitaria del mondo,” arrivata chissà come su una remota isola dell’oceano Pacifico. (BBC News)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Related

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.