Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Dopo l’incontro con Juncker, il presidente del Consiglio Conte ha annunciato che il deficit previsto dalla manovra finanziaria passerà dal 2,4% al 2,04%: è difficile pensare che il trucco del decimale non sia un modo per evitare di far digerire a livello di propaganda il 2% secco. Jean-Claude Juncker ha espresso soddisfazione per i “buoni progressi” della trattativa, ma l’epopea non è ancora finita. (Sky Tg 24)

Ovviamente il premier ribadisce che “quota 100 e reddito di cittadinanza non si toccano,” ma non è chiaro dove si prenderanno i 7 miliardi aggiuntivi per la riduzione del deficit.

E i due vicepremier cosa ne pensano? Ieri sono stati insolitamente silenziosi, dopo una cena con Conte per fare il punto della situazione. Il disgelo con l’Unione europea al prezzo di una marcia indietro che si cerca di far passare sottotono, ma che rappresenta una resa clamorosa, preoccuperebbe molto Di Maio e Salvini. (la Repubblica / il Sole 24 Ore)

Ieri il leader della Lega ha preferito prendersela (di nuovo) con la Francia, dicendosi “stufo dei due pesi e due misure” applicati in Europa. Il Commissario Moscovici — su cui pesa anche il sospetto del conflitto di interessi — ha spiegato che le condizioni economiche di Francia e Italia non sono paragonabili, e che lo sforamento del 3% per Parigi può essere approvato solo in via eccezionale. (Corriere della Sera)

La resa al 2,04 — ben al di là della soglia minima del 2,2 su cui si era speso il M5S — è una vittoria dell’ala “pragmatica” della Lega, guidata da Giorgetti — ma secondo un retroscena di Goffredo De Marchis potrebbe esserci anche la mano di Mattarella. (il manifesto / la Repubblica, dietro paywall)

Il taglio drastico proposto da Conte eccede comunque rispetto alle richieste della Commissione europea, che ultime voci davano disposta a trattare fino all’1,95% per il target deficit/Pil. (il Messaggero, 11/12/2018)

Il 2,4% si festeggiava in balcone, il 2,04% si festeggia in discoteca: i parlamentari del M5S hanno celebrato così i primi sei mesi di governo, con una festa off-limits per la stampa e con il divieto di scattare foto da pubblicare sui social. (la Repubblica)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! ogni mattina direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. Poi festeggiamo in discoteca tutti insieme.

* * *

Mondo

Chérif Chekatt, il 29enne sospettato di essere l’autore dell’attentato al mercatino di Natale di Strasburgo, era già stato arrestato più volte per furti e violenze, e si sospetta che proprio in carcere sia avvenuta la sua radicalizzazione. (le Monde)

Mentre le strade dove è avvenuta la sparatoria sono state riaperte e hanno iniziato a riempirsi di fiori e omaggi per le vittime, più di 700 agenti delle forze dell’ordine sono impegnati nella caccia a Chekatt, che si teme possa esser fuggito in Germania. (Franceinfo)

Ferito nell’attentato, il radiogiornalista trentino Antonio Megalizzi, 28 anni, al momento è in coma in gravissime condizioni. (Corriere della Sera)

Un manifestante ventitreenne dei “gilet gialli” è stato investito e ucciso da un camion ad Avignone. È il sesto morto dall’inizio del movimento di protesta. (le Monde)

Michael Cohen, l’ex avvocato di Trump accusato di aver organizzato pagamenti per insabbiare notizie dannose per il presidente, è stato condannato a tre anni di carcere. (the New York Times)

Vi ricordate di quella volta in cui Cohen su Twitter aveva minacciato Hillary Clinton, dicendole che presto sarebbe andata in prigione? È andata a finire un po’ diversamente. (the Hill)

Mentre Cohen veniva condannato, è emersa la notizia che l’editore del tabloid conservatore National Enquirer ha ammesso di aver offerto i fondi per “proteggere la campagna elettorale di Trump” in cambio dell’immunità. I due casi, combinati, lasciano Trump isolato e su un terreno particolarmente incerto, secondo esperti del sistema elettorale statunitense. (the New York Times)

Alla ricerca di qualcosa di abbastanza crudele da sovrastare le notizie delle difficoltà legali del presidente, la Casa bianca ha annunciato nuove misure per la deportazione dei rifugiati arrivati negli Stati Uniti sfuggendo dalla guerra in Vietnam. Sì. (the Atlantic)

Theresa May è sopravvissuta a un voto di sfiducia all’interno del proprio partito, mettendosi al sicuro per almeno un altro anno. Ma la prima ministra ha comunque perso il supporto di più di un terzo del partito: su 317 parlamentari conservatori, 117 hanno votato contro di lei. (BBC News)

Ci sono almeno 4 morti e 43 feriti in un incidente ferroviario in Turchia — un treno ad alta velocità si sarebbe scontrato con una locomotiva che viaggiava sugli stessi binari. (Anadolu Agency)

C’è un secondo cittadino canadese detenuto in Cina, in quella che molti sospettano sia una ritorsione per l’arresto della dirigente di Huawei Meng Wanzhou. (CNN)

Unione europea e Giappone hanno siglato “il più grande accordo commerciale del mondo,” che entrerà in vigore a febbraio — se i singoli stati membri lo approveranno — abolendo praticamente tutte le tariffe doganali. (DW)

Internet

Il consigliere regionale campano Emilio Borrelli (Davvero Verdi) lancia l’allarme di una serie di pagine su Facebook che “inneggiano alla camorra e alla malavita in modo esplicito,” con meme e anche direttamente video di sparatorie. (Next Quotidiano)

Italia

Con il rush finale — e secondo alcuni irregolare — di Giachetti, sisono chiuse le candidature alle segreteria nazionale del Partito democratico. I sei sfidanti, Zingaretti, Martina, Saladino, Boccia, Corallo e appunto Giachetti, dovranno convincere i circoli per essere confermati al voto delle primarie. (la Repubblica)

Radio Radicale intervista l’avvocato della Ong Open Arms Alessandro Gamberini in seguito alla “decisione stupefacente” di ipotizzare per il comandante della Proactiva Open Arms Creus e la capa della missione Montes Mier non solo lo scandaloso reato di favoreggiamento all’immigrazione clandestina, ma anche di violenza privata, con parte lesa il ministero dell’Interno. (Radio Radicale)

In seguito al rogo del Tmb Salario l’Arpa ha denunciato livelli di diossina ben oltre i limiti consentiti. (la Repubblica)

Cult

I personaggi dei fumetti, generalmente, non invecchiano. Spider-Man: Life Story promette di capovolgere questa premessa, lasciando invecchiare Peter Parker con il passare degli anni “del mondo reale.” Il primo numero della miniserie, in sei parti, mette l’eroe di fronte all’orrore della guerra in Vietnam. Firmato da Chip Zdarsky e Mark Bagley, il primo volume uscirà negli Stati Uniti il prossimo marzo. (io9)

Come si possono coprire le crescenti spese per le pensioni? Legalizzando la marijuana, ad esempio. (Quartz)

Questo robot avanzatissimo presentato dalla tv russa nel contesto di un evento sull’innovazione tecnologica in realtà era un uomo in costume da robot. (the Guardian)

Gif di Ari Spool

Ambiente

Il consigliere della Casa bianca per l’energia e il clima ha decantato le lodi del carbone alla Cop24 in Polonia, suscitando l’ilarità dei presenti. (the Washington Post)

Musica

Belle notizie: il Free Music Archive, una risorsa incredibile di musica libera da copyright, non chiuderà, come lo stesso archivio aveva annunciato il mese scorso. Kitsplit, azienda specializzata nell’affitto di strumenti per videomaker, ha acquisito il sito internet e promette di conservarne la libreria e lo spirito. (the Verge)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via