Oggi, a Milano, Jovanotti ha annunciato il Jova Beach Party: 15 appuntamenti estivi che si svolgeranno la prossima estate sul bagnasciuga di una quindicina di spiagge italiane — tranne l’ultimo appuntamento, che si terrà in alta quota tra le Dolomiti di Plan De Corones. Non saranno dei semplici concerti ma delle vere e proprie feste in spiaggia:

“Jova Beach Party è una città temporanea, un villaggio sulla spiaggia, un nuovo format di concerto, un happening per il nuovo tempo”

Lo spettacolo, che partirà da Lignano Sabbiadoro il 6 luglio e si sposterà ogni volta (fino a fine agosto) su una spiaggia diversa, si stabilirà per una giornata intera su una porzione di litorale lunga trecento metri e larga cento, più centocinquanta metri di mare che verranno pattugliati dalla Guardia Costiera per evitare che i bagnanti vengano disturbati dalle barche a motore – e, forse, che qualcuno si imbuchi.

Sul lato corto verrà posizionato il palco, che permetterà alle persone di godersi il concerto anche dall’acqua, ma “la spiaggia è una spiaggia, si potrà prendere il sole, cercare zone d’ombra, fare il bagno, farsi una doccia, giocare, bere e mangiare.”

Il Jova Beach Party, realizzato in collaborazione con WWF, avrà come tema centrale — oltre alla musica, che verrà suonata dalle 14 fino a notte fonda — il rispetto dell’ambiente. Uno degli obiettivi dichiarati dall’artista durante la conferenza stampa di oggi è quello di lasciare la spiaggia ancora più pulita di come la si è trovata. D’altronde, come ricordano i dati raccolti dal WWF, ogni anno vengono immessi negli oceani oltre 8 milioni di tonnellate di plastica. “Secondo le stime più recenti oggi negli oceani del Pianeta sono presenti oltre 150 milioni di tonnellate di plastica.” Se non ci sarà un cambio di passo nelle politiche ambientali a livello globale il rischio è che entro il 2050 nei nostri mari ci sia, in peso, più plastica che pesce. Da questa considerazione è nata l’esigenza di coinvolgere il WWF nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica, offrendo “soluzioni concrete su una delle principali emergenze ambientali che sta mettendo a rischio molte specie animali e minacciando la salute umana, vista la contaminazione da plastica delle catene alimentari.”

L’idea alla base del Jova Beach Party è nata a seguito dell’esperienza maturata con il Jova Pop Shop, il temporary store aperto nel dicembre 2017 in piazza Gae Aulenti, a Milano, per celebrare l’uscita di “Oh, Vita!”, l’ultimo disco dell’artista. Non verrà allestito solo il palco, ma ci saranno anche aree relax, ristoranti, aree giochi, stand e zone dove poter trascorrere piacevolmente la giornata.

Sul palco del Jova Beach Party l’artista suonerà dei veri e propri dj set che includeranno le sue hit più famose e che vedranno alternarsi una serie di ospiti ancora da scoprire per una line up che non verrà mai replicata e che cambierà da spiaggia a spiaggia.

 

Ecco tutte le date del Jova Beach Party:

6 luglio LIGNANO SABBIADORO (Spiaggia Bell’Italia)

10 luglio RIMINI (Spiaggia Rimini Terme)

13 luglio CASTEL VOLTURNO (Spiaggia Lido Fiore Flava Beach)

16 luglio LADISPOLI (Spiaggia di Torre Flavia)

20 luglio BARLETTA (Lungomare Pietro Mennea)

23 luglio OLBIA (Banchina Isola Bianca Molo Bonaria)

27 luglio ALBENGA (Lungomare Cristoforo Colombo)

30 luglio VIAREGGIO (Spiaggia del Muraglione)

3 agosto LIDO DI FERMO (Lungomare Fermano)

7 agosto PRAIA A MARE (Lungomare Area Dino Beach)

10 agosto ROCCELLA JONICA (Area Natura Village Lungomare Lato Nord)

17 agosto VASTO (Lungomare Duca degli Abruzzi)

24 agosto PLAN DE CORONES (Cima 2.275m)

A cui si aggiungeranno un data in Basilicata (il 13 agosto) e una nel nord-adriatico il 20 agosto.

I biglietto per il Jova Beach Party costeranno 52€ e saranno acquistabili da domani su Ticketone. I bambini fino a 8 anni entreranno gratis.


Leggi anche: Abbiamo ascoltato “Oh, Vita!” di Jovanotti con Jovanotti


 

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via