in copertina, foto via Twitter

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Con un comunicato stampa tragico, Medici senza frontiere ha annunciato la sospensione delle attività della nave Aquarius, che dal febbraio 2016 aveva assistito 30 mila persone. In precedenza, con le navi Bourbon Argos, Dignity, Prudence e Phoenix, MSF aveva soccorso o assistito più di 80 mila persone. (Medici Senza Frontiere)

L’Aquarius non si ferma spontaneamente, ovviamente, ma a causa della crescente ostilità dei governi europei. Ma non si tratta di un’ammissione di colpa dopo le peripezie per il ritiro della bandiera di Panama e poi Gibilterra e la richiesta di sequestro da parte della procura di Catania, illazioni che MSF chiama “evidentemente assurde” (il Post)

Gabriele Eminente, direttore generale di MSF, ha dichiarato: “È un giorno buio. Non solo l’Europa ha fallito nel garantire la necessaria capacità di ricerca e soccorso, ma ha anche sabotato chi cercava di salvare vite umane. La fine di Aquarius vuol dire più morti in mare, più morti evitabili che avverranno senza alcun testimone.” (Rai News)

La nave era ferma da due mesi a Marsiglia, senza riuscire a ottenere una nuova bandiera. Secondo Claudia Lodesani, di Msf, “In un crescente clima di criminalizzazione dei migranti e di chi li aiuta, si perde di vista il principio stesso di umanità.” (la Repubblica)

Matteo Salvini e Marine Le Pen oggi festeggiano, ma Karline Kleijer, Responsabile Emergenze MSF, promette, “Non significa che non torneremo con un’altra nave.” (Euronews)

Salvini, in particolare, parla di “meno morti,” e questo rivela il doppio filo della guerra contro le Ong che operano nel Mediterraneo: non solo meno soccorsi, ma anche meno testimoni. Ne avevamo parlato lo scorso luglio con la presidente di Medici Senza Frontiere Italia, Claudia Lodesani. (the Submarine, 3/07/2018)

Mondo

La commissione elettorale libica ha annunciato che entro febbraio sarà tenuto un referendum costituzionale, e che entro Giugno saranno indette elezioni nazionali. Il comitato non ha ancora fissato date fisse perché in questo momento non ha le risorse per garantirne lo svolgimento, che dovrà essere finanziato dal governo di Tripoli. (Arab News)

Questa notte Trump è tornato a fare una scenata su Twitter, mentre le indagini del Russiagate si avvicinano sempre di più alla sua persona. Poi, ha cercato di spostare l’attenzione del proprio pubblico verso il proprio diversivo preferito: il confine con il Messico. (Insider)

La risoluzione per condannare le operazioni “terroristiche” di Hamas, sponsorizzata dagli Stati Uniti e dall’ambasciatrice uscente Nikki Haley, è stata respinta dalle Nazioni Unite. Si tratta di un brutto colpo per la linea fermamente pro–Israele tenuta dagli Stati Uniti negli ultimi due anni. (Al Jazeera)

A proposito: fonti di CNN dicono che Trump sarebbe pronto ad annunciare in giornata Heather Nauert come nuova ambasciatrice alle Nazioni Unite. Nauert non ha un passato nella diplomazia, ma in compenso è stata una conduttrice di Fox News. (CNN)

Il New York Times le chiama “tattiche” e non violenza. La polizia metropolitana di Londra ha pubblicato un supercut per minacciare i ladri in bici o motocicletta: https://cl.ly/53eec90f6b85. (the New York Times)

Ormai è quasi certo che il voto dell’11 dicembre per l’accordo sulla Brexit sarà fallimentare per il governo May. Ma cosa succederà dopo? Graeme Demianyk prova a immaginare i possibili scenari. (HuffPost UK)

Internet

Il parlamento australiano ha approvato una legge che obbligherà le aziende che forniscono servizi di messaggistica criptata (come Apple, Telegram, Facebook) a collaborare con le autorità per decriptare messaggi di persone sospettate di crimini. Si tratta di una pretesa tecnologicamente impossibile senza compromettere globalmente la sicurezza delle rispettive piattaforme. (Bloomberg News)

Shannon Liao ha intervistato alcuni blogger che esploravano i confini tra sessualità, arte e satira su Tumblr, e che ora dovranno spostarsi e ricostruire il proprio pubblico su un’altra piattaforma. (the Verge)

Il governo di Havana ha annunciato che Internet sarà disponibile anche su rete mobile. Cuba è uno degli ultimi paesi ad offrire il servizio — ma il costo resterà a prezzi inaccessibili per gran parte della popolazione, che dovrà continuare ad usare gli internet cafè e il wi-fi gratuito offerto dallo stato. (Associated Press)

Nel proprio Report 2018 l’AI Now Institute, un collettivo di dipendenti di Microsoft e Google che si occupano di intelligenza artificiale, chiedono ai governi internazionali di sospendere i propri progetti di riconoscimento algoritmico facciale, almeno finché i risvolti etici di operazioni di quel tipo non sono stati maggiormente dibattuti. (Leggi il report sul sito dell’AI Now Institute)

Italia

Una giornalista di Rainews 24 ha denunciato un violento pestaggio ai danni di una ragazza rom, scatenato da un tentato furto, sulla metropolitana a Roma. Per aver preso le difese della ragazza è stata insultata prima dai passeggeri della metro, e poi su Facebook, dove ha dovuto rendere privato il proprio profilo. (la Repubblica Roma)

A sorpresa tra gli emendamenti alla legge di bilancio è venuta fuori anche una nuova tassa sulle automobili, basata sulle emissioni di Co2. L’imposta — che può arrivare fino ai 3000 euro — sarebbe legata a incentivi per le auto ecologiche. (Rai News)

Salvini ha negato il proprio imprimatur all’ecotassa: “Con me, non passerà mai.” La Lega promette che la norma sarà modificata al Senato, ma intanto il governo ha posto la questione di fiducia sul testo della manovra ora alla Camera. Si inizia a votare dalle 18:50. (ANSA)

Se l’ecotassa approvata alla Camera venisse applicata al mercato attuale avrebbe riguardato, secondo l’Unione petrolifera, l’85% delle automobili vendute in Italia, tra cui sono sono anche due dei modelli più venduti da Fca, delle linee Panda e 500X. (il manifesto)

Cult

“Il male è stato trivializzato.” Un estratto da Nati liquidi, l’ultimo libro-conversazione di Zygmunt Bauman con Thomas Leoncini. (the New York Review of Books)

Attenzione: questo scheletro scoperto in Sud Africa più di vent’anni fa potrebbe appartenere a una nuova specie di ominidi finora sconosciuta. (New Scientist)

In Canada c’è questa caverna enorme che prende il nome da Sarlacc, la mostruosa creatura del sottosuolo di Tatooine in Star Wars. (Atlas Obscura)

Giornalismi

Organizzare un dibattito televisivo tra Theresa May e Jeremy Corbyn prima del voto cruciale sulla Brexit di settimana prossima è sorprendentemente difficile. (the Guardian)

Michael Bloomberg ha dichiarato a Radio Iowa che, se dovesse decidere di candidarsi alla presidenza, valuterebbe di vendere Bloomberg News — oppure, per lo meno, ne sospenderebbe la sezione di politica, “perché non mi piacerebbe che i giornalisti che pago parlassero male di me.” (BuzzFeed News)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via