Dal tennis al basket, quanto è difficile essere donne nello sport

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2018/10/chiamando-eva-202-1280x800.jpg

Benvenut* a Chiamando Eva, una conversazione quindicinale su donne, femminismo e la vita.

Negli ultimi anni si è finalmente iniziato a parlare della discriminazione di genere nel mondo dello sport: lo hanno mostrato al cinema film come “Battle of the Sexes” o “I Tonia”; ne ha scritto Forbes, pubblicando la lista dei cento atleti più pagati del mondo nel 2017 (tra cui compare una sola donna); ne ha parlato Serena Williams nella conferenza stampa a seguito del litigio con l’arbitro Carlos Ramos.

Anche negli sport professionistici, per legge le donne possono solo essere considerate atlete dilettanti, non hanno accesso alle tutele previdenziali, e vengono pagate nettamente meno dei colleghi uomini.

Le speaker di Chiamando Eva si interrogano sulle sorti di un mondo ancora fortemente maschilista — benché a vincere siano principalmente le donne — e per l’occasione si fanno aiutare da una voce decisamente più autorevole, quella di Giulia Rulli, campionessa mondiale di basket 3×3.

Show notes:

Per saperne di più su Giulia: la vittoria delle italiane ai Mondiali di 3×3 a Manila (La Giornata Tipo)
Serena Williams e la tuta incriminata (Elle)
Alize Cornet ripresa dall’arbitro per essersi cambiata una maglietta – aka “che paura, un reggiseno” (Leggo)
Il gender pay gap nel mondo dello sport spiegato bene (BBC News)

* * *

Ai microfoni Elena D’Ali, Francesca Motta, Giulia Rulli.
Produzione: Francesca Motta
Redazione a cura di Giulia Pacchiarini

Segui Chiamando Eva su Facebook

* * *

Ascolta le puntate direttamente su SpotifyApple Podcasts o su smartphone Android con l’applicazione di Spreaker.

 

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.