in copertina, assolutamente non un fotogramma di un adattamento cinematografico di 1984

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Ci sono nuovi guai per la nave Aquarius (ora Aquarius 2): dopo Gibilterra, anche Panama ha deciso di togliere licenza e bandiera all’imbarcazione, rendendole impossibile la navigazione. Secondo SOS Méditerranée, dietro la decisione ci sono le pressioni esplicite del governo italiano. Aquarius 2 è l’ultima nave umanitaria rimasta impegnata in operazioni di soccorso nel Mediterraneo. (BBC News)

Solo poche ore prima che arrivasse la notifica dalle autorità di Panama la nave aveva salvato 50 migranti dal naufragio. In questo momento la nave è in mezzo al mare, con a bordo 58 persone con urgente bisogno di assistenza. (Corriere della Sera)

Qui il comunicato stampa della Ong:

Intervenendo nella trasmissione di Giletti su La7, Salvini ha negato le pressioni, dichiarando in maniera molto professionale che non sa neanche “che prefisso ha Panama.” (Fanpage)

Mentre si inseguono le notizie di un nuovo naufragio al largo della Libia, la rotta mediterranea sta tornando rapidamente allo stato “pre-Mare Nostrum”: pochi o nessun mezzo di soccorso e di monitoraggio, poche notizie su quanto accade, e imbarcazioni fatiscenti che cercano di raggiungere autonomamente le coste italiane, aumentando i rischi di naufragio.

Oggi intanto arriva sul tavolo del Consiglio dei Ministri il “decreto sicurezza e immigrazione” voluto da Salvini, “la quintessenza di un pensiero politico finalizzato a sradicare gli stranieri dal tessuto sociale italiano, a renderli ancor meno integrati rispetto a quanto lo siano ora, a far sentire loro tutto il peso di essere ospiti, diversi, alieni a casa nostra,” commenta Francesco Cancellato su Linkiesta.

Qui potete leggere la relazione illustrativa del provvedimento, ottenuta da Adnkronos. (Adnkronos, pdf)

Il provvedimento abrogherebbe “l’istituto del rilascio del permesso di soggiorno per motivi umanitari,” sostituito da “tipolgie di tutela complementare.” Neanche il linguaggio del governo di Salvini riesce a mascherare la sfacciata crudeltà del decreto. (Adnkronos)

Ad Atreju — la kermesse di Fdi che ricordiamo prendere il nome dal protagonista di un libro per bambini — Salvini sabato ha messo in piedi il suo solito spettacolino, preannunciando che “Dopo l’approvazione del decreto sicurezza-migranti, ci sarà l’allarme dell’Onu, dell’Osce, della Croce rossa, dei boy scout, dei vegetariani e degli animalisti perché limitiamo i diritti.” È interessante rilevare che il Ministro stesso si veda contrapposto a organi come la Croce rossa. (il manifesto)

Pietro Grasso, leader di Liberi e Uguali, un partito che esiste, ha commentato che la sinistra “si opporrà contro ogni passo indietro sui diritti umani” in quello che ha chiamato un “decreto razzista.”

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Dopo mesi di braccio di ferro con la comunità internazionale Israele ha annunciato che demolirà il villaggio beduino di Khan al-Ahmar. Ai residenti sono stati dati solo otto giorni per abbandonare le proprie case per sempre. (Al Jazeera)

Le elezioni presidenziali alle Maldive si sono concluse con la vittoria dell’opposizione, guidata dal candidato Ibrahim Mohamed Solih. Nei mesi precedenti al voto il governo aveva creato un clima di terrore, con molti arresti e attacchi verso i media. Il presidente uscente Abdulla Yameen non ha ancora ammesso la sconfitta. (CNN)

Dopo i migranti senza documenti vengono i migranti con i documenti: questo è il progetto annunciato da Trump per negare il rinnovo dello stato di residenza agli stranieri che fanno uso di programmi statali di sussistenza. La proposta inquadra gli stranieri che hanno fatto uso di programmi di welfare come “onere pubblico” (in inglese, “public charge”), un’espressione nazistoide che dice tutto quello che serve sapere sulle premesse ideologiche del governo. (ThinkProgress)

Un’altra donna si è fatta avanti accusando di molestie sessuali il candidato alla Corte suprema di Trump Kavanaugh. Deborah Ramirez ha deciso di testimoniare pubblicamente di un caso avvenuto a Yale, anni dopo il primo attacco da parte di Kavanaugh. (the New Yorker)

Brexit. Arriverà oggi il momento della verità sul piano Chequers, la proposta — bocciata dall’UE — per un’uscita relativamente morbida dal blocco. Il governo sembra stia cedendo alla posizione estremista della frangia euroscettica dei Tories. Il Regno Unito presenterebbe all’Unione europea solo una proposta per un accordo di libero scambio. (the Guardian)

Con l’avvicinarsi della scadenza per la Brexit e il rischio di un disastro economico di fronte a un’uscita senza accordo con l’Unione europea, per la prima volta Corbyn sta intrattenendo l’idea di consultare il partito per decidere se chiedere un referendum finale sull’accordo per l’uscita — un referendum che giocoforza dovrebbe contenere l’opzione per bloccare il processo della Brexit. (the New York Times)

Italia

Di Maio ha fiducia per Tria, ma dei tecnici del ministro, meno: “faccio controllare ogni norma ai miei collaboratori, perché non mi fido.” spiega il ministro del Lavoro in un’intervista al Fatto Quotidiano, una cosa che è assolutamente normale dire per un ministro di un governo. (Corriere della Sera)

Nella stessa intervista Di Maio garantisce che nella manovra ci sarà spazio sia per l’aumento delle pensioni minime che per il reddito di cittadinanza “esclusi gli stranieri.” E ci sarà anche la pace fiscale, ma non chiamatela condono. (HuffPost)

Milano

Se volete scroccare un viaggio in metropolitana, presto il salto del tornello dovrete farlo con l’asta. (MilanoToday)

Cult

Un uomo ha aggredito Marina Abramovic a Palazzo Strozzi a Firenze, tirandole in testa un quadro raffigurante la stessa Marina Abramovic (che non si è fatta niente.) (il Post)

Dopo un’assenza troppo lunga torna in tv the Twilight Zone, in un reboot nelle mani sapienti di Jordan Peele che andrà in onda prossimamente sulla statunitense CBS. (Boing Boing)

One Cut of the Dead è una nuova commedia horror giapponese che racconta di una demenziale apocalisse zombie. Secondo Germain Lussier di si tratta di un nuovo Shaun of the Dead, così divertente da “essere gioioso.” (io9)

Tra poche ore il matematico Michael Atiyah dimostrerà di aver risolto la congettura di Riemann, uno dei più grandi problemi matematici ancora irrisolti. (Kottke)

Dopo un paio di episodi possiamo confermarlo: Serial, il podcast true crime di Sarah Koenig, è tornato in grande stile. (the Verge)

Ambiente

Negli anni Ottanta le autorità francesi hanno avuto la brillante idea di buttare 25 mila pneumatici in mare per creare una sorta di “santuario artificiale” per la vita acquatica. Ora sono iniziate le operazioni di rimozione. (France24)

Attenzione: dopo Eyjafjallajokull nel 2010, un altro vulcano islandese potrebbe eruttare, e secondo gli scienziati i suoi effetti potrebbero essere addirittura peggiori. (Evening Standard)

A proposito di Islanda: si chiama così (Iceland) ma in realtà non ha molto ghiaccio, tanto che è costretta a importarlo dall’estero. (via Digg)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —