Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

La solidarietà non è un reato: con una sentenza storica, la Corte costituzionale francese ha respinto la sentenza di condanna per Cédric Herrou, l’agricoltore messo sotto processo per aver aiutato centinaia di migranti a passare il confine franco-italiano. Secondo la Corte, Herrou ha agito sulla base della “fraternità,” che è un principio costituzionale. (Libération)

“È una vittoria della vera giustizia, quella che ci rende tutti uguali a prescindere dalle nostre origini e dal nostro status sociale,” ha commentato l’agricoltore, intervistato da Le Parisien.

Herrou, di cui abbiamo avuto modo di scrivere anche noi, era stato condannato a quattro mesi nell’agosto dell’anno scorso con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, dopo una condanna in primo grado a una multa di 3mila euro. (HuffPost)

Ma nel frattempo era diventato un simbolo per tutti coloro che in quelle terre di confine non si piegano alla logica dei confini chiusi e dei respingimenti, rischiando in prima persona per aiutare i migranti africani a raggiungere la Francia. Sulla sua storia è stato realizzato anche un documentario, “Libre,” presentato all’ultima edizione del Festival di Cannes. (Comune-Info)

Il ministro dell’Interno francese Collomb, autore di una proposta di riforma del diritto d’asilo fortemente osteggiata dalle associazioni che assistono i migranti in Francia, ha espresso “felicitazioni” per la sentenza della Corte costituzionale, insieme a tutta la sinistra. Per il Rassemblement National (ex Front National), invece, si tratta di “un attacco all’integrità della nazione.” (the Submarine / le Figaro)

La sentenza è importante non soltanto per il singolo caso di Cédric Herrou: dichiarando l’inammissibilità del “delitto di solidarietà” per la costituzione francese e l’impossibilità di assimilare gli operatori umanitari ai trafficanti, la decisione della corte potrà far saltare numerosi processi intentati per la stessa ragione ad altri cittadini francesi, come la guida alpina Benoit Ducos. (HuffPost / il manifesto)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati subito alla newsletter.

* * *

Mondo

Theresa May ha ottenuto dal proprio gabinetto l’approvazione per negoziare una Brexit “soft” con l’Unione europea. Al centro dell’accordo, la proposta di creare un’area di libero commercio tra Regno Unito e Unione europea. (the Guardian)

È stato messo sotto indagine il poliziotto che durante un controllo ha sparato “per sbaglio” a un ventiduenne a Nantes settimana scorsa, uccidendolo. Nelle periferie della città scontri con la polizia e guerriglia urbana vanno avanti da quattro notti consecutive. (le Monde)

L’esercito statunitense sta silenziosamente congedando gli immigrati che si erano reclutati con la speranza di ottenere poi la cittadinanza. I pochi che sono riusciti a ottenere dal dipartimento della difesa una spiegazione per il congedo forzato si sono sentiti dire che avere parenti all’estero costituirebbe un “pericolo per la sicurezza.” (Associated Press)

(Anche nell’incubo dell’etnostato statunitense dell’amministrazione Trump, però, il Mar–a–Lago del presidente ha bisogno di nuovi lavoratori stranieri.) (the Hill)

Secondo gli investigatori francesi, a causare il disastro del volo EgyptAir MS804 — caduto nel Mediterraneo due anni fa mentre volava da Parigi al Cairo — sarebbe stato un incendio nella cabina di pilotaggio, non una bomba. (BBC News)

Elon Musk ha annunciato che alcuni ingegneri di Space X e Boring Company si recheranno in Thailandia per assistere il governo nel salvataggio dei 13 ragazzi intrappolati. (CNN)

Il capo di Frontex Fabrice Leggeri ha avvertito che, con le regole più stringenti sull’immigrazione volute dai governi europei, la rotta migratoria dal Marocco alla Spagna potrebbe tornare ad essere la più trafficata. (DW)

Dopo settimane di bombardamenti nella provincia meridionale di Deraa, i ribelli siriani hanno raggiunto un accordo con la Russia e le forze governative: consegneranno le armi pesanti e lasceranno il controllo dell’area al governo di Assad; i gruppi che non accettano l’accordo potranno spostarsi verso Idlib. Per Assad e la Russia è una vittoria importante, che permette di riprendere il controllo su un importante passaggio al confine con la Giordania. (Al Jazeera)

Italia

Il governatore della Basilicata Marcello Pittella (Pd) è finito agli arresti domiciliari per falso e abuso d’ufficio. L’inchiesta riguarda un sistema corruttivo nella sanità regionale. (la Repubblica)

Il governatore del Veneto Zaia ha annunciato una dura battaglia legale contro il Trentino per riprendersi la Marmolada. (Rai News)

Gif di FOU

Il tribunale di sorveglianza ha accolto la richiesta dei difensori di Marcello Dell’Utri, che per motivi di salute potrà lasciare il carcere per i domiciliari. (Palermo Today)

Lo spirito di Berlusconi si è impossessato del sottosegretario leghista alla Giustizia Jacopo Morrone, che a un corso di formazione organizzato dal Csm ha detto che dovrebbero essere “meno presenti” le “correnti di sinistra” della magistratura. (Sky Tg24)

Ogni volta che ne ha l’occasione, Salvini fa un accenno a George Soros e al suo supposto “piano” per riempire l’Europa di migranti. Ma da dove arrivano le teorie del complotto su Soros? (E quanto è grave che un ministro della Repubblica ne sia convinto?, aggiungiamo noi).

Cult

È morto a 90 anni Steve Ditko, uno dei co-creatori di Spider-Man. (BBC News)

Alla prossima edizione del Burning Man ci sarà anche questa gigantesca palla da discoteca gonfiabile da 30 tonnellate. Potete sostenere in crowdfunding la sua realizzazione. (CNN)

“Lenny Kills Rabbits” e altri 4 titoli di grandi classici della letteratura, riscritti per la generazione Y. (Quello è Uomini e Topi) (Electric Literature)

Oh no: la moda ha scoperto il marsupio. (Quartzy)

A post shared by Gucci (@gucci) on

Perché se vedete questo video di “All Star” degli Smash Mouth suonato senza voce sentite comunque il testo? È colpa del vostro cervello.

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —