in copertina: Claudio Scajola, e questo vi dice tutto su com’è andato il voto

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Dai ballottaggi esce una sostanziale conferma dello scenario politico nazionale, con il centrodestra in crescita e vincente, ora pienamente a trazione leghista, il Movimento 5 Stelle impaludato, e il centrosinistra a rischio estinzione. (Rai News)

Con il crollo definitivo della Toscana che passa in mano non solo al centrodestra ma alla destra di Salvini, la necessità di una reinvenzione totale del centrosinistra non è mai stata più chiara. (HuffPost)

Salvini ha twittato gongolante:

Festeggia anche Di Maio, malgrado il risultato tutto tranne che esaltante.

Il centrosinistra ha perso in roccaforti storiche in Toscana e Emilia Romagna, dove in passato la vittoria era scontata. A Pisa, Siena e Massa vince il centrodestra. Il Pd perde anche Imola, che invece va al Movimento 5 Stelle. È la prima volta che a Imola si arriva a un ballottaggio: il centrosinistra non solo aveva sempre vinto, ma aveva sempre vinto al primo turno. (Corriere della Sera)

Il segretario del Partito democratico ha commentato la sconfitta con la fermezza con cui abbiamo imparato a conoscerlo:

A Imperia, dove gli elettori dovevano scegliere tra centrodestra e le liste civiche in supporto a Claudio Scajola, hanno scelto Claudio Scajola. (Sky Tg24)

A proposito di scelte impossibili, a Ragusa ha vinto Giuseppe Dessì, candidato di Fratelli d’Italia. Dessì era arrivato al ballottaggio contro il Movimento 5 Stelle, che aveva governato la città negli scorsi cinque anni. (Sky Tg24)

Una storia agrodolce è quella della vittoria di Giovanni Caudo al III Municipio di Roma. L’ex assessore della giunta Marino, ora sostenuto da Pd, Leu e Centro solidale è riuscito a conquistare il municipio guadagnando voti rispetto al primo turno – ma ha votato solo una persona su cinque degli aventi diritto. (Corriere della Sera Roma)

In Lombardia il centrosinistra vince a Brugherio, Seregno, Gorgonzola e Nova Milanese, ma perde a Sondrio e soprattutto a Cinisello Balsamo, che passa dritta nelle mani della Lega. (la Repubblica Milano)

* * *

Non è ancora finita nelle mani della lega la newsletter di Hello, World! Se ti piace il nostro lavoro, abbonati subito cliccando qui.

* * *

Mondo

Erdogan ha annunciato di aver vinto le elezioni con poco meno del 53 percento — abbastanza da evitargli un ballottaggio contro Muharrem Ince, il candidato del partito laico e progressista CHP (Partito Popolare Repubblicano). (the New York Times)

Chi ha vinto?

Il voto si è svolto sotto l’occhio autoritario di centinaia di agenti di polizia e dell’esercito, stanziati ad ogni seggio. Mehmet Sıddık Durmaz, rappresentante locale della provincia di Erzurum per il partito conservatore anti–erdoganista İYİ ha manifestato il proprio dissenso per la militarizzazione del voto ed è stato ucciso “nella rissa che ne è conseguita.” (Hurriyet Daily News)

Con questo risultato elettorale, Erdogan cementa il proprio potere almeno per i prossimi 5 anni: le nuove norme costituzionali assicurano nelle sue mani una concentrazione di potere senza precedenti, e per le opposizioni si profilano tempi durissimi. (DW)

La buona notizia è che il partito filo-curdo HDP è riuscito a oltrepassare la soglia assurdamente alta del 10%, guadagnando 60 seggi in parlamento. (Hurriyet Daily News)

Almeno 86 persone sono morte nella Nigeria centrale in seguito a scontri fra agricoltori e pastori appartenenti a gruppi etnici rivali. (BBC News)

Trump è tornato ad alzare il tiro sull’immigrazione, invocando espulsioni extra-giudiziali per “queste persone” che vengono a “invadere” il nostro paese. Nel frattempo, dopo l’ordine esecutivo di settimana scorsa, secondo il dipartimento di sicurezza nazionale “circa il 21%” dei minori sarebbero stati riuniti alle proprie famiglie. (CNN)

Ma come sta gestendo le riunioni l’amministrazione statunitense? Tenendo i bambini in ostaggio: per avere il proprio figlio è chiesto ai migranti di firmare un documento di “deportazione volontaria.” Una proposta letteralmente ricattatoria. (the Hill)

Un’inchiesta del Guardian svela l’estensione dello sfruttamento minorile nelle piantagioni di tabacco in Indonesia, Messico e Malawi, da cui si producono le sigarette vendute in Europa e Stati Uniti.

Le forze saudite si stanno muovendo verso il centro di Hodeidah, nello scontro più violento e che potrebbe decidere l’esito della guerra in Yemen. I ribelli Houthi hanno provato a rispondere lanciando missili verso la capitale saudita Riyadh, ma sono stati intercettati dalle forze aeree del paese. (Reuters)

Messa all’angolo dal proprio ministro dell’interno sulle politiche di accoglienza, Angela Merkel perde consenso nei sondaggi, mentre l’estrema destra di AfD sale al 16%. (Politico)

Internet

Il problema più grande delle mancanze di sicurezza nella domotica non sono “gli hacker,” ma gli ex frustrati che tormentano le donne a cui hanno installato le lampadine, o peggio il termostato, connessi a internet. (CSO Online)

Tu chiamalo se vuoi abuso di posizione dominante: Amazon mette in mostra i prodotti dei propri marchi, dando loro la precedenza rispetto alle alternative di altri brand. (the New York Times)

Italia

Com’era prevedibile, il vertice europeo a 16 stati sull’immigrazione si è concluso senza una vera intesa: il presidente Conte ha portato sul tavolo una proposta in 10 punti che prevede responsabilità comune sui salvataggi in mare e soprattutto la costruzione di hotspot in Libia e in Niger per l’identificazione e lo smistamento dei rifugiati, ma la via verso un accordo condiviso è ancora lunga. (la Repubblica)

Nel frattempo, mentre la nave Lifeline e la Maersk al largo del porto di Pozzallo attendono ancora di conoscere il proprio destino, 820 migranti al largo della Libia sono stati recuperati dalla guardia costiera libica e riportati indietro. Salvini ha ringraziato i libici “da ministro e da papà,” mentre la Ong spagnola Proactiva Open Arms denuncia “il più grande respingimento nella storia del Mediterraneo.” (Rai News)

E proprio in queste ore sarà in Libia anche Matteo Salvini, che incontrerà il premier di Tripoli Al Serraj. (HuffPost)

Ma il piano qual è? Aumentare la dotazione militare della guardia costiera libica, e forse installare un avamposto italiano nel Fezzan, al confine con il Niger. (il Sole 24 Ore, 17/06)

Esiste una correlazione tra gioco d’azzardo e disoccupazione.
Il Sole 24Ore l’ha riportata su una mappa per l’Italia.

Cult

Dove sono finiti i soldati del Myanmar che durante la seconda guerra mondiale hanno combattuto per il Regno Unito? Il documentarista Alex Bescoby sta cercando di ricostruire la storia di chi ha combattuto in quello che viene oggi chiamato Esercito Dimenticato. (BBC News)

La nuova Mecca per gli investitori in criptomonete è la Lituania. (Politico)

Da quando il blog di Beppe Grillo è diventato un’entità relativamente separata dal Movimento 5 Stelle, è diventato una delle poche piattaforme politiche in Italia in cui si discute di temi futuristici — il problema è il come. (Motherboard)

Questo sexbot smette di interagire con l’utente se riconosce di essere utilizzato con eccessiva forza ed è anche una bella rappresentazione di quanto male vada il mondo. (Gizmodo)

Ambiente

Secondo un rapporto di Legambiente, per ogni passo che facciamo lungo i nostri litorali potremmo raccogliere quattro rifiuti: il mar Mediterraneo è una zuppa di plastica. (Valori)

Secondo Rossella Muroni per ripulire il Mediterraneo dalla plastica c’è bisogno di una legge che incentivi i pescatori al recupero dei rifiuti. (la Repubblica, dal blog di Antonio Cianciullo)

Cosa si respira nel Mar Mediterraneo, nei pressi di Livorno. Inchiesta di Enrico Pitzianti per Che fare.

Cittadini per l’Aria replicherà il monitoraggio della qualità dell’aria in crowdsourcing proprio sul porto di Livorno. (il Fatto Quotidiano)

Agli italiani piace mangiare pesce, ma lo preferiscono sostenibile. (la Stampa)

OK, ma come si fa a riconoscere il pescato sostenibile? (Lifegate)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via