Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

La decisione del governo spagnolo di accogliere i 629 naufraghi dell’Aquarius nel porto di Valencia ha regalato un trionfo propagandistico a Matteo Salvini e i suoi alleati, che hanno cantato vittoria fino a sera dichiarando che “alzare la voce paga.” (l’Espresso / AGI)

Fino a notte fonda, però, l’Aquarius non aveva ancora ricevuto nessuna comunicazione ufficiale, dopo i rifornimenti di cibo offerti da Malta, che sarebbero stati sufficienti soltanto per un giorno. L’offerta della guardia costiera spagnola è arrivata solo poco prima di mezzanotte, ma le previsioni del tempo rendono molto difficile per la nave affrontare un viaggio di quattro giorni fino a Valencia in queste condizioni. (Twitter)

Nonostante l’evidente insensatezza di questa soluzione, dopo un vertice a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio (sì, ne abbiamo uno) e i ministri competenti il governo è rimasto fermo sulla propria posizione, rifiutando la possibilità di aprire un porto italiano in via emergenziale. (Fanpage)

La soluzione quindi qual è? Organizzare un trasbordo e portare i naufraghi in Spagna a bordo di navi della marina militare italiana. Che non ha senso non solo per l’entità del viaggio, che mette comunque a rischio le vite delle persone soccorse, ma perché contemporaneamente un’altra nave militare italiana è in arrivo a Catania con 937 naufraghi a bordo senza problemi. (Next Quotidiano)

Per farvi capire il livello di improvvisazione: a mezzanotte e mezza la Guardia costiera italiana ha provato a chiedere alla Ong Sea Watch di prendere i naufraghi dell’Aquarius sulla propria nave e portarli a Valencia. (Twitter)

Oscurato dal protagonismo dell’alleato, che si è mosso come vero capo di questo governo, Luigi Di Maio ha provato a mettere il cappello sulla vicenda dicendo, tra le altre cose, che “non c’era nessuna emergenza.” (il Blog delle Stelle)

Ma all’interno del M5S si registra una certa preoccupazione per l’appiattimento sulla linea leghista. Anche perché non è chiaro se Salvini abbia intenzione di mettere in piedi lo stesso teatrino per ogni nave per tutta l’estate. (HuffPost)

* * *

Se ti piace il nostro lavoro, sostienici! Abbonati alla newsletter per ricevere la tua rassegna stampa preferita direttamente via email, con contenuti extra e tanta gratitudine.

* * *

Mondo

Si è concluso questa mattina il summit di Singapore che ha visto confrontarsi Kim e Trump. L’incontro, che è stato ridotto su richiesta statunitense a mezza giornata, ha poco più che valore simbolico. (the New York Times)

Il summit si è concluso con la firma di un documento “molto comprensivo,” perché, come dice Trump, entrambi i paesi “vogliono fare qualcosa.” Tutto chiaro. (Bloomberg)

Bei momenti: il giocatore dell’NBA Dennis Rodman era talmente contento dell’incontro che si è commosso in diretta TV, con gli occhiali da sole e il cappellino “Make America Great Again.” (CNN)

India: altri due uomini sono stati uccisi da una folla inferocita. Sono le ultime due vittime della crescente ondata di paranoia causata da false segnalazioni di “rapitori di bambini,” diffuse attraverso gruppi di WhatsApp. La polizia ha arrestato 16 persone. (BBC News)

Dati delle Nazioni Unite indicano chiaramente la situazione della guerra in Siria. Nel corso del 2018 sono state 920 mila le persone costrette a lasciare la propria casa e a spostarsi in altre parti del paese, cercando di evitare scontri e assedi perpetui. (Arab News)

Secondo i diplomatici di Nazioni Unite e Croce Rossa sarebbe imminente un attacco guidato dagli Emirati sulla città portuale yemenita di Al Hudaydah, che conta 600 mila abitanti. (the New York Times)

Secondo i calcoli di una commissione della Camera dei Lord, i debiti studenteschi in Regno Unito raggiungeranno la cifra di un trilione di sterline nei prossimi 25 anni. (BBC News)

In Serbia numerose strade e autostrade sono state bloccate per protesta contro l’aumento dei prezzi del carburante. (Radio Free Europe)

Subire violenze domestiche o abusi sessuali non è abbastanza per ottenere l’asilo politico negli Stati Uniti: l’ha stabilito il procuratore generale Jeff Sessions, rovesciando una sentenza d’appello che garantiva asilo a una donna salvadoregna. La decisione renderà molto più difficile per i migranti dal Centro America ottenere l’ingresso negli USA. (the New York Times)

Continua intanto lo smantellamento della democrazia statunitense ad opera della Corte suprema, che ha confermato il diritto dello stato dell’Ohio di cancellare dal registro elettorale chi non abbia partecipato a votazioni negli ultimi due anni. Mascherato da meccanismo per lo snellimento della burocrazia, si tratta di un assalto al diritto di voto delle minoranze e delle persone a basso reddito. (Reuters)

Internet

Avete mandato un messaggio e ve ne siete già pentiti? Se il destinatario non l’ha ancora aperto, ora Snapchat vi permette di cancellarlo. (the Verge)

Sono arrivate finalmente tutte le risposte di Facebook alle domande rimaste in sospeso durante la deposizione di Zuckerberg al Senato statunitense. Avvertenza: sono 500 pagine. (the Verge)

Questioni di genere

La campagna di insulti razzisti e sessisti diretti all’attrice Kelly Marie Tran per la sua parte in Star Wars: The Last Jedi è stata organizzata da un gruppo Facebook di maschilisti nostalgici dell’eroe “bianco, maschio e etero.” (the Guardian)

Cult

Josef Adalian entra dentro “la macchina del binge,” in un exposé esclusivo sui meccanismi creativi di Netflix. Dove, nonostante la quantità di dati ammassati dal servizio, la direzione artistica ha controllo totale sulla produzione di serie tv. (Vulture)

Elon Musk ha annunciato che, con un aggiornamento di sistema previsto per agosto, tutte le automobili Tesla con tecnologia Autopilot abilitata potranno guidare completamente autonomamente. (Jalopnik)

Ivanka Trump ha commentato il summit di Singapore twittando un proverbio cinese che però nessuno conosce. (Quartz)

Questa donna del Kansas vuole fare causa alla NASA preventivamente per assicurarsi i diritti su una fiala contenente polvere di Luna raccolta direttamente da Neil Armstrong. (Inverse)

Jurassic Park ha allevato una generazione di paleontologi. (Christian Science Monitor)

Ambiente

Qualche giorno fa il papa ha incontrato i big del petrolio in Vaticano e gli ha detto di piantarla di estrarre idrocarburi: il cambiamento climatico avanza e “non c’è tempo da perdere.” (the New York Times)

Gli scienziati sono sempre più convinti che gli uragani dell’entità di Harvey siano il nuovo uragano standard del XXI secolo. Questo significa grossi guai per le città localizzate lungo le coste: a lungo andare le esondazioni provocate dagli uragani causeranno danni incalcolabili. (Think Progress)

Il mare di Galilea, dove si crede che Gesù abbia camminato sull’acqua, si sta prosciugando: il governo israeliano ha deciso allora di riempirlo con 100 milioni di metri cubi d’acqua desalinizzata entro il 2022. (the Guardian)

* * *

Gif di Martina Scott

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —