Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

“Senza identità, senza passato e senza direzione.” Così Marco Damilano descrive il futuro governo 5 Stelle / Lega, due partiti uniti soltanto dalla separazione dalla realtà. (l’Espresso)

Secondo il sondaggio di Demos per la Repubblica, però, 6 italiani su 10 sono favorevoli alla formazione del governo, soltanto un quarto giudica utile un ritorno al voto. Con il 52%, Salvini risulta il leader più apprezzato. (la Repubblica, dietro paywall)

Ma sarà un matrimonio difficile: ieri Di Maio è tornato all’attacco contro le “grandi opere inutili,” come la TAV. Ma sulla TAV il contratto non prevede uno stop dei lavori, e la Lega non ha preso le dichiarazioni bene. (Corriere della Sera)

Quanto sarà rigido il rispetto del contratto da parte del governo non è ancora chiaro. Certamente, se l’accordo dovesse azzerare l’attività parlamentare — come chiaramente vogliono i due firmatari — ci troveremmo di fronte a un attentato alla democrazia, scrive Massimo Villone. (il manifesto)

E il premier chi lo fa? Secondo Salvini “Sarà un professionista che ha contribuito alla stesura del contratto.” Ma mentre scrivevano il contratto, la settimana scorsa, un nome non c’era 🤔 (il Fatto Quotidiano)

L’unica cosa certa: il premier non sarà Di Maio, e non sarà nemmeno iscritto al M5S. (HuffPost)

* * *

Non sarà nemmeno abbonato alla newsletter di Hello, World, ma per rimediare potete farlo voi: costa davvero niente (3€ al mese) ma ci permette di sopravvivere. Grazie ❤️

* * *

Mondo

Ieri è stata una giornata molto lieta per il Regno Unito: è stato annunciato che la ferrovia Londra-Edimburgo verrà rinazionalizzata. (Europa Today)

Trump jr., tre mesi prima delle elezioni statunitensi del 2016, ha incontrato uno specialista israeliano in manipolazione dei social media e un emissario per due principi emirati. I due avrebbero lavorato per il comitato elettorale e si sarebbero offerti per creare un piano per destabilizzare l’Iran. (the New York Times)

Cina. Un buon, terribile modo per dimostrare la propria superiorità nel controllo del Mar Cinese Meridionale? Farci volare sopra bombardieri capaci di portare armi atomiche. (Quartz)

È stata recuperata in buone condizioni la scatola nera dell’aereo che si è schiantato a Cuba due giorni fa. Il bilancio delle vittime dell’incidente nel frattempo è salito a 110. (BBC News)

I rappresentanti di Germania, Francia, Gran Bretagna, Russia e Cina si incontreranno questa settimana a Vienna per cercare di salvare l’accordo sul nucleare con l’Iran. L’Unione europea non parteciperà in veste ufficiale, ma l’incontro è un chiaro segnale della volontà europea di andare avanti anche senza gli Stati Uniti. (DW)

D’altra parte, la decisione di Trump non risponde a nessuna strategia di politica estera coerente, ma solo a un’intento punitivo nei confronti di Teheran. (the Atlantic)

Questa domenica si terranno le elezioni in Venezuela: molti partiti di opposizione hanno deciso di boicottarle, ma c’è almeno uno sfidante vero che proverà a scalfire il potere di Maduro: Henri Falcón, ex governatore provinciale in rotta con il partito chavista. (NPR)

Il primo ministro iracheno Haider al–Abadi ha perso le elezioni, ma senza nessuna maggioranza chiara all’orizzonte potrebbe far sentire il proprio peso nella politica del paese. L’analisi di Charles Stratford. (Al Jazeera, video)

Hugo Lautissier intervista Hadi Damien, organizzatore del pride di Beirut. Il movimento LGBT in Libano sta crescendo, ma “più ci si organizza più si viene attaccati,” dice Damien. (Middle East Eye)

Gif di Jewly Beads

Le storie, i nomi e i volti delle giovani vittime della sparatoria scolastica a Santa Fe. (the New York Times)

Il presidente sudcoreano Moon ha telefonato a Trump per cercare di calmare le acque tra Stati Uniti e Corea del Nord. Moon volerà a Washington per una due giorni lampo questo martedì. (the Korea Herald)

Nelle vesti di protettore dei musulmani in tutti i Balcani, Erdogan terrà un imponente comizio a Sarajevo questa domenica. Sono attese circa 20 mila persone. (DW)

Dentro un palazzo anonimo, noto solo con il nome C1, a Shubuya, lavora il servizio segreto giapponese, avvolto nel totale anonimato per nascondere la completa incostituzionalità delle sue operazioni. L’exposé di Ryan Gallagher. (the Intercept)

Italia

All’assemblea del Pd, che avrebbe dovuto decidere riguardo all’elezione del nuovo segretario e che Renzi si era detto intenzionato ad aprire, non è successo niente — se non i soliti litigi: di fatto, una conferma che il partito è ancora in mano all’ex segretario. (HuffPost)

Milano

Ieri circa 3000 persone hanno partecipato a Stop Hate, contro l’odio omofobico e tutti i fascismi, davanti a Palazzo Marino. C’eravamo anche noi, e abbiamo scattato qualche foto.

È morto due giorni fa Ezio Barbieri, boss della ligera, la criminalità organizzata di Milano nel dopoguerra. (Corriere Milano)

Il postino che non consegnava le lettere. (la Repubblica Milano)

Cult

Rimettete nel cassetto le teorie del complotto: secondo un nuovo studio, pubblicato ieri sullo European Journal of Internal Medicine, Hitler è davvero morto nel 1945 nel suo bunker a Berlino, prendendo del cianuro e sparandosi in testa. Lo studio è stato condotto analizzando per la prima volta alcuni frammenti dei denti del dittatore, conservati in Russia. (Phys.org)

La palma d’oro del festival di Cannes è andata a The Shoplifters del regista giapponese Hirokazu Kore’eda. Un premio meritato a coronamento di un’edizione ottima, scrive Gabriele Niola su Badtaste.

Vi siete divertiti a guardare il Royal Wedding ma ora vi sentite in colpa perché non riuscite a conciliarlo con il vostro animo giacobino? Non c’è nulla di cui vergognarsi, le monarchie costituzionali in realtà sono una figata, secondo Dylan Matthews su Vox.

La relazione tra Grimes e Elon Musk sta già cominciando a produrre danni: ora la cantante vuole cambiare il proprio nome di battesimo da Claire in “c”, come il simbolo della velocità della luce. (the Verge)

Dopo un paio d’anni di stallo, Apple ha cominciato a pagare al governo irlandese i 15 miliardi di tasse arretrate che gli deve. (TechCrunch)

Gif di Billion Back Records

Giornalismi

La BBC ha trollato Trump su Twitter confrontando le foto della folla alla sua inaugurazione e al Royal Wedding. (the Hill)

Cucina

Benvenuti alla mostra internazionale delle torte. (the Guardian)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —