Il Wired Next Fest 2018 sarà all’insegna delle contaminazioni

Quest’anno “siamo partiti da un tema, il tema è quello delle contaminazioni” ha detto Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia, presentando la sesta edizione del Wired Next Fest, che si terrà dal 25 al 27 maggio ai Giardini Indro Montanelli di Milano.

Le contaminazioni tra digitale e analogico, la condivisione di contenuti sui social, l’interazione sempre più spinta tra le macchine e gli esseri umani permeano la nostra vita quotidiana. Il Wired Next Fest, il più importante festival italiano dedicato alla cultura dell’innovazione, oggi “è diventato più un festival sull’impatto che la tecnologia ha sulla quotidianità”, prosegue Ferrazza. Durante la tre giorni di Milano sarà possibile partecipare a workshop e laboratori, ascoltare speaker italiani e internazionali come Chelsea Manning (per la prima volta in Italia) o Walter Isaacson e assistere ai concerti che si terranno tutte le sere e che vedranno alternarsi sul palco Robin Schulz, Jungle, Calibro 35 e Gemitaiz.

Chelsea Manning

chelsea-manning

Il festival, che verrà replicato in un’edizione autunnale il 29 e 30 settembre a Firenze, approfondirà ogni giorno temi diversi. A partire dalla giornata di venerdì in cui si parlerà di talento e di come “le tecnologie digitali impongono la ridefinizione delle competenze all’interno delle aziende e dei singoli sul mercato del lavoro”.

Ad accompagnare le interviste, i panel e le molte attività ci sarà un sacco di musica. Quella suonata dal vivo nelle tre serate e quella raccontata a tutto tondo da artisti e produttori musicali come Negramaro, Motta, Guè Pequeno, Tommaso Colliva, Marta Salogni, Lele Sacchi, Michele Bravi, Maneskin ma anche Riccardo Chailly, direttore musicale del Teatro alla scala e direttore principale della Filarmonica della Scala.

Oltre a Chelsea Manning e Walter Isaacson interverranno al WNF 2018 Davide Casaleggio, Laura Boldrini, Alberto Mantovani, Paola Cortellesi, Zerocalcare, la pornostar Stoya, Carlo Cracco, Paolo Nespoli, lo scrittore indiano Amitav Ghosh, Guè Pequeno ma anche fenomeni del web da milioni di visualizzazioni come The Jackal, The Pills e Le Coliche. E il cast di Boris, che racconterà la serie cult che debuttò ormai undici anni fa e di cui tutti, noi compresi, aspettano una nuova stagione.

Sfoglia il programma completo sul sito di Wired.


Leggi anche: Bentornata, Chelsea Manning

— FIN —