in copertina, foto via Twitter @YousefMunayyer

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

L’esercito israeliano ha ucciso 15 palestinesi che stavano manifestando lungo il confine con Gaza. Secondo un manifestante diciottenne intervistato dal New York Times bastava avere in mano “una pietra e una bandiera palestinese” per essere uccisi. (the New York Times)

La manifestazione, organizzata per chiedere il diritto di ritornare in Israele per i rifugiati palestinesi intrappolati a Gaza, era supportata da tutte le forze politiche palestinesi. Le immagini di Hosam Salem. (Al Jazeera)

Venerdì era anche il 42esimo “Land Day,” giornata di commemorazione in onore di sei manifestanti disarmati uccisi dalle forze israeliane nel 1976. Una lotta, ormai lunga più di quarant’anni, che il popolo palestinese non ha smesso di combattere per nemmeno un giorno, scrive l’attivista Salam Abu Sharar. (Middle East Eye)

Dopo il conflitto aperto del 2014, durato quasi due mesi, la tensione tra Israele e Palestina è rimasta altissima. AFP raccoglie tutti i casi di violenze dal 2015 a oggi. (AFP / Arab News)

Quella di ieri era solo una tappa delle proteste, che dovrebbero proseguire fino al 15 maggio, 70esimo anniversario della Nabka (“catastrofe”), quando i cittadini arabi furono espulsi da Israele durante la sua fondazione. (the Intercept)

La stampa internazionale oggi parla di manifestazioni violente, per giustificare il comportamento aggressivo delle forze israeliane, ma i giornalisti sul posto hanno visto uno scenario diverso.

Il segretario generale dell’Onu Antonio Guterres ha chiesto un’indagine indipendente sull’accaduto e ha invitato tutte le parti in causa a non fare nulla che possa provocare altra violenza. Il Consiglio di sicurezza si riunirà in emergenza su richiesta del Kuwait. (DW)

* * *

Nell’uovo di Pasqua non troverete un abbonamento alla newsletter di Hello, World!, ma potete procurarvelo cliccando qui.

* * *

Mondo

Nel suo viaggio di ritorno in Pakistan, Malala Yousafzai è tornata a visitare anche la propria città di origine. (BBC News)

Cosa vuol dire l’annuncio dell’imminente ritirata statunitense dalla Siria? Assad ha vinto la guerra? Marwan Kalaban, Mark Kimmitt e Dmitri Babich ne discutono su Inside Story. (Al Jazeera)

Intanto, 200 milioni di dollari di aiuti statunitensi per la ricostruzione del paese sono stati congelati. (DW)

Il Guardian intervista la prima ministra neozelandese Jacinda Arden, che racconta di come è cambiata la propria vita quotidiana con la politica. (the Guardian)

Il presidente sudcoreano Moon ha chiesto la cooperazione della Cina per combattere insieme l’emergenza delle polveri sottili. (the Korea Herald)

Le Nazioni Unite hanno compilato una lista nera di navi e imprese commerciali accusate di aiutare la Corea del Nord a evadere le sanzioni economiche. (DW)

Continuano gli scioperi di insegnanti e dipendenti pubblici in Oklahoma, dove i tagli di budget degli scorsi anni hanno costretto le scuole a rimanere aperte solo 4 giorni alla settimana. (Vox)

Le nuove misure di approvazione per l’ingresso negli Stati Uniti proposte dall’amministrazione Trump prevedono la consegna di tutti i propri profili di social network perché siano esaminati dalle autorità. (the New York Times)

Come misura di rappresaglia, Mosca ha espulso altri diplomatici di almeno 23 nazioni, compresi due italiani. (CNN)

Intanto, l’inchiesta sull’incendio che ha causato 64 morti, di cui 41 bambini, a Kemerovo, in Siberia occidentale, rivela una fitta trama di negligenze e corruzione a tutti i livelli dell’amministrazione pubblica. Un reportage di Libération.

Italia

I volontari della Ong Rainbow4Africa a Bardonecchia raccontano che quattro gendarmi francesi hanno fatto irruzione nei locali concessi dal Comune per l’assistenza ai migranti, cercando una persona che avevano appena respinto al confine.

Secondo i retroscena, si infittisce nel Pd la fazione che vorrebbe isolare la linea dura dell’ex segretario e spingere per un governo con il Movimento 5 Stelle, possibilmente con una figura “tecnica” alla premiership al posto di Di Maio. (la Stampa)

Salvini ha qualcosa da nascondere: un tesoro di più di 40 milioni di euro investito illegalmente e una onlus per gestire finanziamenti opachi alla Lega, secondo le anticipazioni dell’inchiesta esclusiva dell’Espresso in edicola domani.

Dopo anni di guerriglia per il mercato televisivo, Mediaset e Sky Italia hanno stretto un accordo per la condivisione di alcuni contenuti – fatto che potrebbe essere il preludio a collaborazioni più strette in futuro. (Reuters)

Roghi di rifiuti

Il 29 marzo a Santa Flavia (Palermo) la guardia costiera ha arrestato un cinquantanovenne mentre dava fuoco ad un cumulo di rifiuti speciali nei pressi del porto. (Palermo Today)

Ieri a Oltrona San Memette (Como) è andata in fiamme una ex tessitura che qualcuno aveva riempito con rifiuti di vario genere. Il capannone era sotto sequestro da febbraio. (Qui Como)

A Rivalta Scrivia (Alessandria) ha preso fuoco un deposito di carta e cartone all’interno di un centro di riciclaggio.
(Radio PNR)

Sempre ieri ad Albano Laziale (Roma) un capannone dov’erano stoccate ferramenta e oggetti da giardinaggio è stato distrutto dalle fiamme. Il luogo dell’incendio si trova a circa 10 km da Pomezia, dove meno di un mese fa si è verificato un rogo di rifiuti. (Roma Today / The Submarine)

Sempre ieri “un piromane” ha dato fuoco ai cassonetti di via Agricola a Roma. Negli ultimi 5 mesi i cassonetti dati alle fiamme nella capitale sono 180. (Roma Today)

Ad oggi, i roghi di rifiuti verificatisi a partire da inizio 2018 sono circa 70, due ogni tre giorni, e la frequenza sta aumentando. Stiamo raccogliendo tutte le segnalazioni qui.

Migrazioni

Una lunga analisi statistica di Anna Flagg investiga sul legame tra immigrazione e criminalità. Ovviamente, non esiste. Una risorsa preziosa. (the Marshall Project)

Milano

La polizia ha arrestato per spaccio due ragazzi del Gambia davanti alla Stazione centrale, ed è stata bersagliata con bottiglie e altri oggetti lanciati dagli altri stranieri presenti. (Milano Today)

È crollata stamattina una palazzina di due piani a Rescaldina, nel milanese. Tre persone sono già state estratte vive, i soccorritori stanno ancora scavando tra le macerie al momento in cui scriviamo. (la Repubblica)

Cult

Stufi di tutte queste immagini ad alta definizione e coloratissime? Per voi c’è questo client Instagram per il terminale. (the Verge)

Non so cosa facciate voi domenica verso le 11 e mezza, ma per quell’ora la stazione spaziale Tiangong-1 dovrebbe finalmente cadere sulla Terra. Le probabilità che colpisca l’Italia però sono dello 0,2%, contrariamente a quanto stimato qualche giorno fa. (la Repubblica)

Sniffare un preservativo è una cattiva idea. (Inverse)

Tesla ha confermato che il pilota automatico era attivo nell’auto coinvolta in un incidente mortale lo scorso 23 marzo a Mountain View. (the Verge)

Occulto

Conoscete Avatar? No, non il film, ma la setta pseudo-religiosa fondata dall’ex leader di Scientology Harry Palmer, di cui ora si sta discutendo molto nei Paesi Bassi dopo un’inchiesta televisiva. (BBC News)

Dopo quasi 70 anni, la Cina e il Vaticano sono prossimi a raggiungere un accordo sulla nomina dei vescovi: Pechino riconoscerà l’autorità del papa, ma conserverà il diritto di decidere sulle nomine. (the Guardian)

Ma l’inferno esiste? Le citazioni creative messe in bocca al papa da Eugenio Scalfari in una delle sue solite interviste mistiche hanno scatenato un piccolo terremoto dottrinale e molto sensazionalismo sui tabloid. (the New York Times)

È la terza volta che il Vaticano si trova costretto a smentire un’intervista di Eugenio Scalfari al papa. (il Post)

Ambiente

Secondo il direttore dell’EPA Scott Pruitt rimuovere le regolamentazioni sull’inquinamento prodotto dalle automobili aiuterà l’ambiente. Se lo dice lui noi ci fidiamo. (the New Repubblic)

Cucina

Va bene la colomba, ma parliamo del tansy, una sorta di pancake alle erbe consumato a Pasqua in Gran Bretagna per secoli fino all’Ottocento. (Atlas Obscura)

***


Gif di Ecard Mint

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via