fbpx
 

L’Ilva è a un passo dalla chiusura e il governo non sa cosa fare

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/11/pattua-1280x720.jpg

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Vi siete già iscritti al nostro canale Telegram? E alla nostra nuova newsletter settimanale gratuita?.

Si è svolto ieri l’incontro tra i vertici di ArcelorMittal, il governo e i sindacati. Non è andata bene: l’azienda, per voce dell’amministratrice delegata Lucia Morselli, ha ribadito che senza scudo penale non può esserci nessuna trattativa. Il ministro Patuanelli ha evidenziato la contraddittorietà di questa richiesta — o il problema è lo scudo penale o il problema sono gli esuberi — ma allo stesso tempo il governo non riesce a decidersi sul ripristino della norma, come vorrebbero i sindacati, per togliere “l’alibi.” La posizione dell’esecutivo continua ad essere: rifiutiamo il diritto di recesso e obblighiamo l’azienda a mantenere gli impegni presi. (il Secolo XIX / il Fatto Quotidiano)

Ma ArcelorMittal fa spallucce: sempre ieri, poco prima dell’incontro, ha comunicato ufficialmente la data per la cessazione delle attività a Taranto. Le operazioni di spegnimento degli altiforni inizieranno il 13 dicembre e dovrebbero concludersi entro metà gennaio. Per dare l’idea del livello di noncuranza che sta dimostrando Mittal rispetto alla voce grossa del governo: ieri nello stabilimento è stato vietato l’ingresso ai commissari governativi, che erano lì per un’ispezione. (Rai News)

Il Corriere di Taranto, che racconta bene lo svolgimento dell’incontro di ieri al Mise, parla di “scontro totale”: nessun passo avanti nella trattativa e la prospettiva, sempre più vicina, del disastro economico e sociale dello spegnimento della più grande acciaieria europea. (Corriere di Taranto)

L’unica via percorribile, allora, sembra quella legale: i commissari hanno finalmente depositato il ricorso contro il recesso di Mittal, mentre la Procura di Milano ha aperto un fascicolo, per ora senza indagati né ipotesi di reato, ma con l’obiettivo di “vederci chiaro” visto il “preminente interesse pubblico in campo.” (la Repubblica)

“Il Governo non lascerà che si possa deliberatamente perseguire lo spegnimento degli altiforni, il che significherebbe la fine di qualsiasi prospettiva di rilancio di questo investimento produttivo e di salvaguardia dei livelli occupazionali e la definitiva compromissione del piano di risanamento ambientale,” ha scritto su Facebook, in serata, Giuseppe Conte.

Le soluzioni concrete possibili, però, sono pochissime. Tra queste c’è l’ipotesi di un nuovo commissariamento dell’azienda, da prendere in considerazione dopo l’esito del ricorso, che dovrebbe arrivare entro l’inizio delle operazioni di spegnimento degli altiforni. (Corriere della Sera)

D’altronde ArcelorMittal è in crisi, giusto? E non può permettersi di risanare lo stabilimento di Taranto e proseguire con la produzione? Dev’essere per questo che ha deciso di spendere 6 miliardi di dollari per acquisire Essar Steel, un gruppo indiano fortemente indebitato e in bancarotta dal 2017. La Corte suprema indiana ha dato il via libera all’acquisizione proprio ieri. (Financial Times)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Bolivia. I militari hanno aperto il fuoco sulla folla di sostenitori di Evo Morales, uccidendo cinque persone e ferendone dozzine. Poche ore prima, la presidente Áñez ha dichiarato che se Morales dovesse tornare nel paese dovrebbe affrontare accuse di broglio elettorale. (Associated Press)

Le proteste in Cile hanno raggiunto un primo, importante obiettivo: il prossimo aprile si terrà un referendum per decidere se scrivere una nuova costituzione e con quali modalità. La decisione è frutto di un accordo tra i partiti politici e il governo, che ha deciso — dopo due mesi di intense mobilitazioni — di aprire alla possibilità di lasciarsi alle spalle la costituzione figlia della dittatura di Pinochet. (the Guardian)

Le elezioni presidenziali in Sri Lanka si sono aperte in un clima di altissima tensione: una milizia non identificata ha preso d’assalto e sparato contro a un convoglio di cento autobus che stavano trasportando degli elettori — in maggioranza musulmani. Non ci sono sono state vittime, e i bus hanno potuto riprendere il proprio percorso. Il candidato del SLFP, il partito del presidente uscente, è Gotabaya Rajapaksa, ex ministro della difesa che ha supervisionato la fine della Guerra civile. Ma durante il suo ministero, sottolineano le organizzazioni umanitarie, sono tantissimi i casi di sparizioni forzate, uccisioni extragiudiziali e altre violazioni dei diritti umani. (Al Jazeera)

Una bomba è esplosa vicino a piazza Tahrir a Baghdad, uccidendo una persona e ferendone una dozzina. La bomba era stata installata sotto una automobile, ed è esplosa nelle circostanze di un campo di attivisti. Le proteste continuano ininterrotte in Iraq da tre settimane. Nel corso della giornata di ieri il maggior ayatollah Ali al–Sistani ha di nuovo preso le parti delle proteste, unendosi alle richieste di “vere riforme.” (Al–Araby Al–Jadeed)

Nelle prime ore di sabato Israele ha bombardato nuovamente la Striscia di Gaza, colpendo questa volta due complessi gestiti da Hamas. Il gruppo è finora rimasto fuori dagli scontri di questa settimana, che hanno coinvolto Islamic Jihad. Secondo fonti della tv gestita da Hamas, Al–Aqsa, in nessuno dei due casi ci sono state vittime. L’accordo per il cessate il fuoco di giovedì, insomma, non sta tenendo. (Haaretz)

È stata una giornata dura per Donald Trump: Roger Stone, consigliere di lungo corso di Trump, è stato condannato per aver mentito al Congresso, per subornazione di testimone, e ostruzione alle procedure del comitato del congresso. Il giudice non si è ancora espresso sulla pena che sarà riservata a Stone, ma per il codice statunitense rischia fino a 20 anni di carcere per il “solo” reato di subornazione. Tra i documenti più rilevanti del caso ci sono molte email e conversazioni telefoniche tra Stone e Trump, che confermano che il presidente fosse pienamente informato sulla pubblicazione dei documenti ottenuti dall’hack dei server del comitato nazionale democratico. (CNN)

Nel corso del secondo giorno di deposizioni pubbliche per l’impeachment, è stata interrogata Marie Yovanovitch, ex ambasciatrice statunitense in Ucraina, vittima di ripetuti attacchi da parte di Trump, la sua famiglia e i suoi sostenitori. Trump aveva privatamente criticato l’operato della propria ambasciatrice nella conversazione telefonica con Zelensky del 25 luglio. Yovanovitch ha descritto il comportamento di Trump come “intimidatorio.” (the New York Times)

Parlando con i giornalisti, Trump ha cercato di difendersi rivendicando che anche lui “ha il diritto di parlare, ha la libertà di parola come tutte le altre persone.” (the Hill)

Heather Stewart ha anticipazioni dal programma del Labour, in particolare su un documento che Corbyn presenterà la settimana prossima. La proposta dei laburisti prevede l’obbligo per tutti i datori di lavoro di entrare in contrattazione con i sindacati per la paga e le condizioni di lavoro dei dipendenti. (the Guardian)

Italia

Il giornalista casertano Mario De Michele, direttore di Campania Notizie, è stato vittima di un tentato omicidio: ignoti hanno raggiunto la sua auto sparando una decina di colpi di pistola. De Michele — che aveva già subito un’intimidazione pochi giorni fa — è rimasto miracolosamente illeso. Nelle sue inchieste, De Michele si occupa dell’intreccio tra camorra, imprenditoria e politica locale. Giovedì, un giorno prima dell’agguato, è uscita la nona puntata di un’inchiesta sull’affidamento dello stadio comunale di Succivo. (la Repubblica Napoli / Campania Notizie)

Continua l’emergenza climatica a Venezia, di nuovo interessata nella giornata di ieri dall’alta marea. Alda Vanzan intervista il sindaco Luigi Brugnaro, che parla di danni attorno al miliardo di euro. L’allerta durerà almeno per tutto il weekend, e oggi è previsto un nuovo picco attorno ai 120 cm. (il Messaggero /Sky TG 24)

Quello che eufemisticamente continuiamo a chiamare “maltempo” sta investendo molte zone dell’Italia: in Alto Adige, per esempio, più di 60 mila utenze sono state colpite da un blackout dovuto alle forti nevicate. Problemi anche alla viabilità, con molte strade interrotte dagli alberi caduti. (ANSA)

Alluvioni, trombe d’aria e allagamenti hanno colpito anche la Toscana, specialmente in Maremma. (la Nazione)

Ilaria Cucchi ha detto di non escludere la possibilità di querelare l’ex ministro Salvini, che ieri ha indirettamente giustificando l’omicidio di suo fratello, dicendo che il suo caso dimostra che “la droga fa sempre male.” (ANSA)

Milano

“Anthropoceano” è un nuovo murale realizzato dall’artista Iena Cruz di fronte alla stazione di Lambrate. Promosso da Worldrise, è stato fatto con una pittura particolare che attraverso la luce dovrebbe ridurre la percentuale di biossido d’azoto nell’aria. (Corriere della Sera Milano)

Il 28 novembre un hotel di Sesto San Giovanni doveva ospitare il lancio della campagna abbonamenti del giornale neofascista Il Primato Nazionale, ma un’operazione ben orchetrata di mail bombing ha convinto i gestori a non concedere lo spazio. (Milano Today)

Cult

I contestatori di Hong Kong stanno bloccando il passaggio delle macchine della polizia costruendo dozzine di piccoli sistemi trilitici — come le pietre di Stonehenge! — in mezzo alle strade della città. Si protesta anche con l’archeologia quando serve. (Twitter)

La nuova opzione gender neutral per le emoji delle professioni è problematica? La semplicità necessaria delle emoji rende di fatto impossibile non definire un “aspetto” per le persone gnc raffigurate, ma allora, è rappresentazione che serve, o è dannosa? (Hyperallergic)

Com’è la vita delle mascotte di Times Square, che passano la propria giornata in costume, cercando di farsi foto con i turisti? Brian VanHooker ha provato a diventare anche lui, per un giorno, una persona in costume a Times Square. (MEL Magazine)

Gif di WNYC

A sorpresa, nonostante tutto, sembra che il nuovo Charlie’s Angels sia un film divertente, scrive Hazel Cills. (Jezebel)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Related

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.