Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

I 116 migranti a bordo della Gregoretti sono ancora ostaggi del governo italiano, che continua a non autorizzare lo sbarco. Sulla nave, per 116 persone c’è addirittura un bagno. Il Garante nazionale delle persone private della libertà, Mauro Palma, ha inviato una lettera al Comandante generale della Guardia Costiera Pettorino, per chiedere “urgenti informazioni” sulle condizioni dei migranti a bordo della nave. Si tratterebbe di “una privazione de facto della libertà personale.” La situazione, è inutile ripeterlo, è gravissima — ma non è chiaro a tutti, certamente non è chiaro alla Stampa che commenta trasversalmente rilevando come a bordo “non ci sono nuclei familiari e sono tutti uomini,” come se fosse unʼattenuante. (la Stampa)

Non solo alla Stampa, in effetti:

La procura di Siracusa, intanto, ha aperto un fascicolo. Gli inquirenti hanno sentito il comandante della nave, per verificare le condizioni dei minori lasciati sbarcare e di chi invece è ancora costretto a bordo. Vi ricordate quando sabato tutti minimizzavano dicendo che la situazione si sarebbe risolta rapidamente? Bei tempi. (HuffPost)

“Abbiamo ricevuto informazioni dalla Capitaneria di porto che testimoniano condizioni delicate difficilmente tollerabili ancora. I migranti sono tenuti sul ponte scoperto, esposti al sole e al vento,” ha dichiarato a Repubblica il procuratore che ha ascoltato il comandante della Gregoretti. (la Repubblica)

In tutto questo, Salvini era in vacanza a Milano Marittima, dove suo figlio, che ha 13 anni, è stato avvistato a bordo di una moto d’acqua della Polizia insieme a un altro agente. Dopo le minacce di polizia al giornalista che stava girando il video di rito, Salvini ha risposto allo scandalo dicendo che si è trattato di un “errore da papà,” infatti la polizia lascia salire sulle proprie moto d’acqua qualsiasi tredicenne, basta che glielo chieda un padre volenteroso, non c’entra niente che il padre sia anche il ministro dell’Interno. (la Stampa / ANSA)

La procura di Ravenna ha fatto sapere di aver avviato “accertamenti” sullʼuso improprio del mezzo, mentre da parte del Pd si è levata una selva di critiche. Molto morbido invece il Movimento 5 Stelle: il ministro della Giustizia Bonafede ha detto “non credo che gli italiani perdano il sonno per capire se il figlio di Salvini si è fatto un giro sulla moto dʼacqua della Polizia.” (Sky TG 24 / HuffPost / la Repubblica)

(Un minuto di silenzio per ricordare quando il Movimento 5 Stelle perdeva il sonno per la Panda di Ignazio Marino in divieto di sosta.) (il Messaggero, 21/03/2019)

Dʼaltra parte il Movimento 5 Stelle non perde occasione per salvare e difendere Salvini: la Camera non discuterà la mozione di sfiducia presentata dal Pd contro Salvini prima della pausa estiva, “grazie” a un voto congiunto dei capigruppo di Lega, M5S, Forza Italia e Fratelli dʼItalia — la vera maggioranza di destra in Parlamento. (Fanpage)

Cose che saranno discusse senza problemi: il decreto sicurezza bis, che arriva in Aula al Senato lunedì prossimo per la conversione in legge. Oggi scade il termine per la presentazione degli emendamenti e si rincorrono le voci di senatori “dissidenti” del M5S che potrebbero mettere a rischio lʼapprovazione del testo — ma è probabile che il governo decida di porre la questione di fiducia. (il manifesto)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Amnesty International rivela che circa 130 prigionieri nelle carceri egiziane sono nella sesta settimana di sciopero della fame. La maggior parte dei prigionieri sono stati arrestati più di due anni fa e da allora non è stata concessa loro neanche una singola visita da parte di familiari o avvocati. (Middle East Eye)

Sudan. La giunta militare ha ordinato la chiusura delle scuole in tutto il paese dopo che l’uccisione di cinque studenti da parte delle forze paramilitari ha scatenato una nuova ondata di manifestazioni studentesche. Il governo militare del paese ha condannato la strage, ma non sembra stia lavorando davvero per contenere l’ondata di violenza delle truppe delle Rapid Support Forces. (Al–Araby Al–Jadeed)

Il parlamento indiano ha finalmente approvato una legge che criminalizza la pratica del “triplo talaq,” attraverso cui un uomo può ripudiare la moglie ottenendo un divorzio istantaneo e unilaterale. La pratica sarà ora punibile con la reclusione fino a tre anni. (Al Jazeera)

Continuano i dibattiti per le primarie democratiche statunitensi, e mai come ieri è stata chiara la posta in gioco: l’anima del partito democratico. I candidati più moderati hanno attaccato Sanders e Warren per le proprie proposte di assicurazione sanitaria per tutti, accusandoli di proporre misure costose o irrealizzabili. (Chiunque viva in uno stato che offre un servizio sanitario pubblico sa chi ha ragione in questo scontro.) (the New York Times)

Due giovani donne di colore di Chicago, volontarie per l’associazione Mothers Against Senseless Killings, che cerca di contrastare la violenza con armi da fuoco, sono state uccise a colpi di pistola da un SUV blu mentre occupavano un angolo di un quartiere particolarmente violento, sperando che la loro presenza limitasse le aggressioni. (BBC News)

La Corea del Nord ha lanciato altri due missili balistici a corto raggio: è il secondo lancio in una settimana. Questo tipo di missili non costituiscono una minaccia per gli Stati Uniti, ma coincidono con l’apertura di una serie di meeting dellʼAssociazione delle Nazioni del Sud-est asiatico. (CNN)

Ma non c’è niente da temere, il grande dealmaker Trump riuscirà a sciogliere la tensione, grazie a trovate geniali come mandare a Kim Jong-un le foto di loro due insieme, scattate in occasione dell’incontro improvvisato a inizio mese. (Associated Press)

Il corpo del fondatore della più grande catena di caffetterie in India è stato trovato vicino a un fiume nella periferia sud di Mangalore. Una lettera lasciata da VG Siddharta prima di scomparire, in cui parla delle difficoltà finanziarie e dei debiti dellʼazienda, farebbe pensare ad un suicidio. (BBC News)

Centinaia di attivisti maori hanno protestato contro il governo in Nuova Zelanda: alla base della protesta cʼè un progetto edilizio su una delle terre sacre della comunità maori, ma anche le politiche governative sullʼaffido dei minori, che secondo gli attivisti penalizzano le comunità indigene — più della metà dei bambini dati in affido sono maori. (the Guardian)

Italia

Forse persino Di Maio si è stancato della continua messa in scena sulle presunte crisi — che non portano mai a conseguenze — del governo. Oggi arriva in Cdm il ddl Giustizia, uno dei fronti su cui Lega e Movimento 5 Stelle sono più distanti, ma il vicepremier garantisce che il governo non è a rischio: alla peggio si fa come vuole la Lega, come al solito! (il Messaggero)

Matteo Salvini sarà in Cdm, interrompendo addirittura le proprie vacanze a Milano Marittima, dando forza alle ipotesi che la Lega potrebbe bocciare il disegno di legge firmato dal Movimento 5 Stelle. Intanto all’orizzonte restano da sciogliere per settimana prossima il decreto “sicurezza” bis al Senato e la discussione sulla mozione M5S sulla Tav. E poi prima o poi bisognerà decidere che cosa fare della flat tax. Insomma, l’ondata di calore per il governo non è finita. (il Sole 24Ore)

Perché il carabiniere Mario Cerciello Rega era disarmato al momento dellʼincontro con i due ragazzi statunitensi? Secondo gli inquirenti, che ieri hanno tenuto una conferenza stampa per “chiarire” la dinamica dei fatti e lo svolgimento delle indagini, si era dimenticato la pistola, “ma comunque non avrebbe potuto usarla per difendersi.” (il Sole 24 Ore)

Non vogliamo assolutamente insinuare che sia una giustificazione poco credibile, ma guardate il momento esatto in cui lo dicono e fateci sapere se secondo voi qualcuno a quel tavolo ci crede veramente. (YouTube)

In merito alla foto di uno dei due sospettati bendato in caserma, il procuratore ha rassicurato che “gli indiziati sono stati interrogati secondo la legge” (ci mancherebbe!) e che sulla diffusione della foto sono stati avviati accertamenti. (ANSA)

A proposito di caserme dei carabinieri dove si svolge tutto secondo la legge: a 18 anni dallʼomicidio della diciottenne Serena Mollicone la procura di Cassino ha chiesto il rinvio a giudizio per cinque persone, tra cui lʼex comandante dei carabinieri di Arce (Frosinone) e altri due militari dellʼArma. La ragazza sarebbe stata uccisa nella caserma del paese in seguito a una lite con il figlio del comandante, e da lì è partita una lunga storia di depistaggi che hanno permesso di evitare il processo ai veri colpevoli per quasi ventʼanni. (il Fatto Quotidiano)

Si sospetta sia dolosa l’esplosione in una sede del Pd nella cittadina sarda di Dorgali, che fortunatamente non ha causato nessuna vittima. Si tratta infatti di una sede storica del Pd, ereditata dal Pci in una palazzina costruita da volontari, molto frequentata anche fuori dai periodi elettorali. 80 km più a sud è stata incendiata l’automobile di Matteo Piras, eletto sindaco del paese di Cardedu tre anni fa. (la Repubblica)

La dichiarazione infelice della giornata è quella rilasciata alla Stampa da Sandro Gozi, al centro di uno scandalo completamente artificiale per il proprio ruolo, per i prossimi tre mesi, alle politiche europee del governo francese. Secondo Gozi “l’unico progetto europeo valido è transnazionale, come è quello di Macron: (…) siamo noi i veri sovranisti.” (HuffPost)

Gif di Scooby-Doo

Cult

La guerra civile che viene, ovvero: perché lʼoffensiva della destra su “Bibbiano” resterà come spartiacque nella guerra culturale della destra italiana e perché questa “tempesta” non passerà affatto. Nessuna riconciliazione è possibile tra le due anime dellʼItalia repubblicana che sono state tenute insieme alla bellʼe meglio dal Dopoguerra, e che ora stanno venendo alla resa dei conti. (Not)

Secondo Philip Hoare, in occasione del duecentesimo “compleanno” di Herman Melville vale la pena rileggere Moby Dick attraverso uno sguardo contemporaneo: il romanzo tocca argomenti di attualità, attaccando la schiavitù e l’imperialismo, parlando di matrimonio omosessuale, e quasi profetizzando l’emergenza climatica. (the Guardian)

Gif di Hilde Buiter

Ottimizzazione per motori di ricerca livello: produrre documenti legali falsi per far sparire risultati scomodi dalle ricerche di Google. Lo rivela un’inchiesta di CBS, che ha registrato conversazioni presso un’agenzia che fa “reputation management” con telecamere nascoste. (CBS News, via Boing Boing)

Ambiente

Quanto è grave l’emergenza incendi in Russia? Così grave: gli incendi in Siberia coprono un’area totale più grande del Belgio. I fumi prodotti dalle fiamme hanno avvolto intere città, dove associazioni e attivisti accusano il governo di non aver investito risorse necessarie per spegnere i fuochi — anzi, dichiarazioni anonime sembrano rivelare che l’amministrazione regionale abbia calcolato che costi meno ricostruire dove le fiamme hanno fatto danni invece che cercare di contenere gli incendi. (DW)

Fondo del barile

Come va la nostalgia per il Ventennio in Italia? Tutto bene: a Villa Santa Maria, in provincia di Chieti, sono stati usati dei soldi pubblici per restaurare lʼenorme scritta “DVX” sul lato di una montagna. Il sindaco lʼha definita “unʼattrattiva per il paese.” Chissà che bel turismo! (Linkiesta)

* * *

Gif di BBC America

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.