in copertina, foto via Regione Lombardia

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Con una lettera aperta indirizzata al presidente del Consiglio Conte, i governatori di Veneto e Lombardia Zaia e Fontana hanno ribadito il proprio malcontento riguardo alla forma attuale dellʼautonomia differenziata, facendo appello alla Costituzione e minacciando nuovamente di non firmare nessun accordo “se si continua con una farsa, come accaduto finora.” (il Fatto Quotidiano, testo completo della lettera sulla pagina Facebook di Luca Zaia)

La lettera vuole essere una risposta a quella scritta dallo stesso Conte ai “cittadini del Nord”, pubblicata ieri sul Corriere della Sera (È la seconda volta in una settimana che il premier scrive lettere aperte ai giornali, sintomo che sicuramente va tutto bene). Nel testo, Conte cerca di smorzare le polemiche, invitando a non giudicare il progetto dellʼautonomia differenziata solo da alcuni aspetti, ma non nasconde lʼirritazione per i toni forti utilizzati da Zaia e Fontana: “Le agenzie riportano, da ultimo, dichiarazioni che scadono nell’insulto, tanto più inaccettabili in quanto pronunciate da rappresentanti istituzionali e rivolte a rappresentanti istituzionali. Dopo mesi e centinaia di ore di attento lavoro, dedicato alle Vostre esigenze, reputo a dir poco ingeneroso sostenere che siamo poco attenti alle Vostre sensibilità.” (la Voce di Mantova / il Sole 24 Ore)

Conte avrebbe “preso atto” della contro-risposta dei governatori, ma la frattura rischia di essere insanabile, mentre anche altri governatori regionali iniziano a rumoreggiare: Toti chiede che Conte convochi al più presto a Roma le regioni che hanno avviato lʼiter dellʼautonomia, Rossi propone di ripartire daccapo coinvolgendo regioni e Parlamento, Musumeci chiede che siano convocate tutte le regioni. (Riviera 24 / Askanews / ANSA)

Lʼimpasse sullʼautonomia, se Conte non dovesse cedere ai diktat leghisti, potrebbe essere il pretesto per dare corso al piano accreditato da alcuni retroscena: rimpiazzare il premier, così da evitare il voto anticipato. (la Repubblica, dietro paywall)

In questo scontro, Salvini è rimasto singolarmente silenzioso, preferendo lasciare in prima linea i governatori del suo partito. Ieri sera, però, parlando dallʼennesimo comizio in qualche posto a caso (nello specifico Adro, in provincia di Brescia), ha detto: “Io voglio unire questo Paese e per governare bisogna passare dalle autonomie. Non accettiamo un no come sta invece succedendo.” (Rai News)

Se vi siete persi le puntate precedenti e non sapete in cosa consiste lʼautonomia differenziata e perché rischia di essere una “secessione dei ricchi,” ne abbiamo scritto diffusamente lo scorso febbraio.

Oltre allʼautonomia, sul tavolo del governo tornano questa settimana gli altri tradizionali temi di scontro: salario minimo — su cui Di Maio vorrebbe accelerare — “flat tax” e grandi opere, in primis la Tav Torino-Lione, tornata al centro del dibattito dopo le nuove proteste dei manifestanti No Tav di questi giorni al cantiere di Chiomonte. (Adnkronos / il Fatto Quotidiano)

Il leader leghista, non ancora determinato allo strappo, sarebbe quindi in attesa di “segnali concreti” da parte degli alleati sui vari dossier aperti: una situazione di “tregua armata,” come ormai è dʼabitudine. (AGI)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Durante la notte di domenica i cittadini di Hong Kong sono tornati in strada per protestare contro il governo. I contestatori hanno bloccato due strade del centro e hanno preso di mira un altro ufficio governativo. La polizia ha aggredito i cittadini caricando e sparando gas lacrimogeno. (South China Morning Post)

Nel corso della notte è successo un altro caso di violenza: un gruppo di uomini vestiti di bianco, armati di bastoni, hanno aggredito chi protestava e altri passeggeri alla stazione ferroviaria MTR Yuen Long, ferendo almeno 45 persone. Secondo le ricostruzioni delle autorità si tratterebbe di gangster della triade 🤔 (Channel NewsAsia)

Ma la legge sull’estradizione non è stata sospesa? Sì, ma il movimento di protesta nel frattempo è andato oltre — in particolare, le storie di quattro suicidi legati alle manifestazioni hanno svolto una funzione di radicalizzazione tra molti manifestanti, che non si fanno più problemi a confrontarsi con la violenza della polizia. (CNN)

“Ci sentiamo solo su WhatsApp, ma senza mandare messaggi vocali — solo testo. I messaggi vocali sono sotto sorveglianza del regime.” Madeline Edwards raccoglie le testimonianze degli sfollati che un anno fa sono dovuti scappare dal sud della Siria per sfuggire all’assalto di Assad, che un anno dopo vivono ancora in campi profughi nella provincia di Idlib, separati dalle proprie famiglie che sono rimaste indietro, in costante stato di terrore. (Middle East Eye)

L’equipaggio della Stena Impero è al sicuro, garantisce l’Iran. Ma Allah-Morad Afifipoor, direttore generale dell’autorità marittima di Hormozgan, velatamente minaccia: la velocità delle indagini sulla petroliera sequestrata venerdì dipenderà soprattutto dalla loro cooperazione. In giornata il Regno Unito rivelerà che misure ha deciso di prendere contro l’Iran: secondo alcuni potrebbero essere reintrodotte sanzioni contro il paese sul modello di quelle europee precedenti all’accordo nucleare. (Al–Araby Al–Jadeed)

Malgrado le critiche internazionali, le ruspe israeliane sono arrivate a Sur Baher, dove l’esercito ha deciso che un centinaio di case sono troppo vicine alla barriera di separazione, e vanno quindi abbattute. L’area non è di competenza israeliana, e le autorizzazioni per costruire le case erano state rilasciate dall’Autorità Palestinese. Ma ovviamente per Israele non è un problema. (Al Jazeera)

Il presidente del Comitato giudiziario della Camera statunitense Jerrold Nadler avrebbe fatto a porte chiuse forti pressioni perché vengano avviate le procedure di impeachment. Secondo Nadler ci sono “prove sostanziali” dei crimini di Trump. Sentiremo cosa ne pensa anche Robert Mueller, che testimonierà davanti al Congresso questo mercoledì. (the Washington Post, via Outline.com)

La polizia ha arrestato 25 persone a Bialystok, nella Polonia dell’est, dopo che un gruppo di neonazisti ha aggredito, con mazze e catene, i manifestanti LGBTQI che stavano partecipando alla parata del Pride. È impossibile non collegare le violenze alla propaganda omofoba che il leader del PiS Kaczynski sta agitando in vista delle elezioni di ottobre. (Reuters)

Con il 20% dei voti scrutinati, il partito del presidente dell’Ucraina Zelenskiy sembra aver ottenuto il 42% dei voti alle elezioni parlamentari, staccando drasticamente Piattaforma d’Opposizione — Per la vita, il partito filo–russo di opposizione, che si è fermato al 12,5%. Ma non è chiaro se il risultato sarà comunque sufficiente per raggiungere la maggioranza assoluta in parlamento. In caso fosse necessario formare una coalizione di governo Zelenskiy aveva già indicato come interlocutore Golos, il nuovo partito fondato dalla rock star Svyatoslav Vakarchuk. (DW)

Italia

“Torniamo in mare, mentre la situazione in Libia peggiora e l’Europa resta indifferente.” Dopo due anni, Medici Senza Frontiere e SOS Méditerranée hanno annunciato la ripresa delle operazioni di ricerca e soccorso nel Mediterraneo centrale, con una nuova nave, la Ocean Viking, che batte bandiera norvegese. (MSF)

Nel frattempo, comʼè la situazione alla frontiera di Ventimiglia? Solo a giugno sono stati respinti dalla polizia francese 897 migranti, tra cui 40 donne, 6 bambini e 16 minori non accompagnati. La maggior parte di loro non proviene dagli “sbarchi,” ma dalla rotta balcanica o dai centri dʼaccoglienza italiani, mentre il sindaco della città, con la nuova giunta di centrodestra, è tutto impegnato a implementare il “decoro urbano.” Il reportage di Francesco Floris. (Redattore Sociale)

A Rimini un giovane è stato aggredito sul lungomare dopo aver baciato il proprio compagno. Il fatto è avvenuto la sera del 5 luglio ma è stato denunciato pubblicamente da Arcigay soltanto ieri. In città il 27 luglio si terrà il “Rimini Summer Pride,” e gli attivisti chiedono al più presto alla giunta regionale di approvare una legge contro lʼomofobia. (il Resto del Carlino)

Mentre sullʼinchiesta di Bibbiano continua a montare una psicosi da panico morale apparentemente inarrestabile — il tema è in trending topic su Twitter da giorni, Salvini gli dedica 3-4 post al giorno, ma ovunque i media di destra gridano alla censura — il ministro della Giustizia Bonafede ha annunciato lʼistituzione di una “Squadra speciale di giustizia per la protezione dei bambini,” in modo da monitorare il sistema degli affidi. (Fanpage)

Vito Nicastri, il “re” dell’eolico e suo figlio Manlio accusano direttamente Armando Siri, l’ex sottosegretario alle Infrastrutture e uomo vicinissimo a Salvini. Un’intercettazione ambientale, confermata dai due Nicastri, ha registrato Francesco Paolo Arata, consulente della Lega per l’energia, dire “Gli do 30 mila euro perché sia chiaro tra di noi,” e “L’emendamento passa (…) Siri ci lavora un secondo per guadagnare trentamila euro.” Siri alla fine non sarebbe stato pagato, ma la promessa di Arata basterebbe per contestare la corruzione. (la Repubblica)

Cult

Una modesta proposta: mettere al bando le tecnologie di riconoscimento facciale. (BuzzFeed News)

Perché queste persone a Sheffield hanno cominciato ad attaccare fette di pane tostato alla corteccia degli alberi? Non lo sappiamo di preciso, ma ovviamente è un trend lanciato da una subreddit che ora ha più di 200 mila iscritti. (Atlas Obscura)

via r/BreadStapledToTrees

Spazio

Risolti i problemi tecnici, lʼIndia è pronta a ripetere il lancio della navicella Chandrayaan-2, che cercherà di portare tre robot esploratori sul polo sud della Luna. (CNET)

Il lancio è previsto per stamattina, potete seguire qui la diretta:

Ambiente

Quanto caldo sta facendo in Nebraska? Abbastanza caldo da poter cuocere dei biscotti in automobile. (New York Post)

* * *

Gif di SWR Kindernetz

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.