Extracomunitari*, profug*, clandestin*: costruirsi un’identità in una società senza empatia

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/04/2-1-1280x848.jpg

in copertina, foto di Marta Clinco

Benvenut* a S/Confini, il podcast bisettimanale di the Submarine su migrazione e identità.

Benché rappresenti un arricchimento sia culturale che economico, la presenza degli stranieri in Italia viene quotidianamente strumentalizzata da più parti. L’utilizzo di termini per produrre e diffondere razzismo è alla base di questa strumentalizzazione. Ma com’è viverla sulla propria pelle? Come si percepiscono all’interno della società italiana le comunità di migranti che da anni risiedono nel nostro Paese? E come vedono le parole di chi arbitrariamente li accusa di essere il male della nostra società?

In questa seconda puntata di S/Confini, Natasha racconta della sua ricerca di dottorato sull’empatia e solidarietà tra comunità di migranti che vivono a Milano. Tra gli altri, si tratterà di identità, subalternità, nominalizzazione e narrazioni mediatiche.

Show Notes

* * *

Non perdere nemmeno una puntata, abbonati su Spotify o Apple Podcasts, oppure cerca S/Confini nella tua app preferita!

Ai microfoni: Maria Mancuso e Natasha Fernando
Redazione e post-produzione: Maria Mancuso
Editing: Natasha Fernando e Maria Mancuso
Musica: Francesco Fusaro

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Related

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.