in copertina, foto via Facebook

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Con soli 38 voti contrari, il Senato ha approvato in via definitiva la riforma della legittima difesa, il provvedimento fortemente voluto dalla Lega per assecondare le pulsioni securitarie del proprio elettorato e fare un favore alla lobby delle armi. Secondo Patrizio Gonnella dell’associazione Antigone, “più armi ci sono in giro, più morti avremo.” (la Repubblica)

La nuova norma riconoscerà “sempre” proporzionale l’uso di “un’arma legittimamente detenuta” (o un altro mezzo idoneo) per tutelare la propria o l’altrui incolumità, o per difendere i beni propri o altrui quando non c’è desistenza e vi è “pericolo di aggressione.” Oggi in Italia gli omicidi con armi “legittimamente detenute” sono già più numerosi degli omicidi per furti e rapine. (Vita)

Il provvedimento è stato duramente criticato da diverse associazioni di magistrati. Secondo Gian Domenico Caiazza, presidente dell’Unione camere penali, il problema non sta tanto nelle disposizioni della legge, quanto nella percezione dei suoi effetti, gonfiata dalla propaganda: “Può diffondersi una convinzione di impunità, un invito a farsi giustizia da soli che avrà effetti molto pericolosi.” (il manifesto)

Secondo il segretario del Pd Zingaretti, la legge “crea insicurezza e rende l’Italia più pericolosa.” Il sindaco di Napoli De Magistris, secondo cui il provvedimento “apre la strada alla giungla e al conflitto armato.” (Askanews / Adnkronos)

Un modo per scongiurare gli effetti più pericolosi sarebbe rendere più severi i criteri per acquistare un’arma, ma ovviamente non è questa l’intenzione della maggioranza di governo. Anzi, 70 deputati leghisti hanno già presentato una proposta di legge per aumentare da 7,5 a 15 joule il discrimine tra le armi comuni da sparo e quelle per le quali non è necessario il porto d’armi. (la Repubblica)

Per fortuna qualcuno a cui non piace la nuova legge c’è: Giorgia Meloni, secondo cui la riforma è “deludente” perché lascia ancora “discrezionalità” ai giudici e non abolisce del tutto il principio di proporzionalità tra offesa e difesa. Roba da matti. (Giornalettismo)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Oggi le proteste del venerdì sulla Striscia di Gaza, in occasione della Grande marcia del ritorno, compiono un anno. Un anno in cui sono state assassinate dall’esercito israeliano più di 250 persone, di cui solo 53 — secondo dati raccolti dalla ONG B’Tselem — stavano “partecipando a ostilità.” Ben White fa il punto della situazione. (Al Jazeera)

Venezuela. Il governo di Maduro ha sancito che Juan Guaidó non potrebbe più candidarsi per qualsiasi carica pubblica. Secondo il supervisore di stato Elvis Amoroso le finanze di Guaidó non sarebbero in regola, facendo sospettare “regali da governi esteri.” Un portavoce del leader dell’opposizione ha confermato alla CNN che il presidente autoproclamato non ha intenzione di riconoscere la condanna del governo. (CNN)

Theresa May ha offerto la propria poltrona al partito in cambio dell’approvazione del proprio accordo per uscire dall’Unione europea. Oggi si vota di nuovo in parlamento, ma la risposta dei Tories sembra essere: (Sky News)

Il Green New Deal di Ocasio–Cortez si è arenato per mancanza di supporto nel Partito democratico al Senato. Ma la proposta — che appare radicale solo per la mediocrità delle altre politiche ambientalistiche statunitensi — potrebbe essere un’ottima arma per la campagna elettorale dell’anno prossimo. (the Hill)

A proposito di Ocasio–Cortez, ieri Trump ha tenuto uno dei propri regolari comizi, questa volta in Michigan, e ha attaccato direttamente la giovane parlamentare. Il pubblico ha improvvisato un coro — “AOC sucks!” — che conferma il suo futuro roseo. (USA Today)

La segretaria al dipartimento della Sicurezza interna degli Stati Uniti presenterà al Congresso una proposta per espandere il budget e i poteri del proprio dipartimento. Tra le richieste c’è l’autorizzazione a deportare più rapidamente i migranti minorenni non accompagnati e di tenere le famiglie di migranti in detenzione più a lungo. (NBC News)

Italia

A pochi chilometri dalla baraccopoli di Borgo Mezzanone, nei pressi di Foggia, non lontano da un centro di accoglienza, è stato trovato morto, ucciso a colpi di arma da fuoco, un migrante di cui ancora non si conosce l’identità. (la Repubblica Bari)

Con un voto a scrutinio segreto alla Camera, la maggioranza ha respinto l’inclusione, nel “ddl codice rosso” sulla violenza di genere, di un emendamento sul reato di “revenge porn” proposto da Forza Italia. Il M5S avrebbe intenzione di far approvare un provvedimento ad hoc sul revenge porn, ma di fatto è tutto rinviato. Secondo Alessia Rotta del Pd, “è una grande presa in giro.” (TGCOM)

La ragazza di 24 anni che aveva denunciato di essere stata stuprata in un ascensore della Circumvesuviana si è detta “delusa e amareggiata” per la scarcerazione anche del secondo indagato (di cui ancora non si conoscono i motivi.) “Mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse perché avrei dovuto raccontare tutto questo. Confermo che se avessi saputo tutto questo non avrei denunciato. Sono stata interrogata per ore dalla polizia, dai magistrati e dagli psicologi. Ho cercato di dare il massimo contributo, e a che è servito?” (la Repubblica Napoli)

Oggi inizia a Verona il Congresso Mondiale delle Famiglie, la convention della saldatura tra estremismo di destra e cattolicesimo oscurantista. Un’inchiesta dell’Espresso rivela che dietro l’evento c’è una pioggia di finanziamenti esteri, tra oligarchi russi e integralisti cattolici statunitensi. (l’Espresso)

Per protestare contro la convention, prenderà vita a Verona da oggi a domenica la tre giorni lanciata da Non Una Di Meno “Verona città transfemminista,” con moltissimi eventi e un corteo che partirà domani alle 14.30 da Piazzale XV aprile. Se siete a Milano e volete venire, ci vediamo domani alle 8 in Stazione Centrale. (Radio Onda D’Urto / Facebook)

Milano

Due treni Trenord si sono scontrati frontalmente a bassa velocità in provincia di Como, causando 7 feriti e una cinquantina di contusi. Alla base dell’incidente ci sarebbe un errore umano. (la Repubblica Milano)

Cult

Questo commentatore conservatore ospite del podcast della host di Fox News Laura Ingraham ha confuso la battaglia per i diritti transgender con il transumanismo. (Newsweek)

Per combattere l’immagine omogenea e non realistica delle donne nei media e nella pubblicità il sito di fotografia femminile Girlgaze ha collaborato con Dove per pubblicare 5000 foto di donne scattate da altre donne su Getty Images, in modo da iniettare diversità e un punto di vista diverso nelle immagini stock. (Dazed)

Domande importanti: come fanno gli animali a rilassarsi? Questi ricercatori hanno osservato 253 animali per vedere come si siedono, si coricano, e si riposano. (Gizmodo)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.