in copertina, foto © European Union , 2018 / Source: EC – Audiovisual Service / Photo: Etienne Ansotte

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Aspettare fino all’ultimo momento non è servito a compattare le truppe di Theresa May, anzi. Al voto per l’approvazione del proprio accordo per la Brexit il governo della Prima ministra è andato sotto di 230 voti, una sconfitta senza precedenti storici nel Regno Unito per un governo di maggioranza. (the Guardian)

Corbyn ha chiesto che il parlamento voti la fiducia al governo — ma è molto difficile che i franchi tiratori sulla Brexit tradiscano la propria poltrona. Ma se il parlamento non è in grado di approvare un accordo sulla Brexit e non vuole indire nuove elezioni, che possibilità restano al Regno Unito? La situazione è prossima allo stallo totale. (New Statesman)

Dal “modello Norvegia” all’opzione no deal, tutti gli scenari ora più o meno possibili. (Daily Mirror)

Gif di Ailadi

Ma secondo Joseph Harker l’unica soluzione sono le dimissioni di Theresa May: solo un nuovo Primo ministro o ministra, che possa provare a trattare di nuovo con l’Unione Europea, e che possa indire elezioni (con una speranza di vincerle) può sbloccare la situazione. (the Guardian)

La situazione in cui May si è cacciata è così drammatica che è inevitabile provare un po’ di simpatia per lei, finita nella burrasca per colpa del proprio stesso partito. Secondo Thomas Clark, però, May non merita le nostre simpatie in questo momento difficile. (Another Angry Voice)

La scadenza del 29 marzo è ormai vicinissima, e la situazione è d’emergenza. Tutte le figure di riferimento dell’Unione Europea hanno commentato la notizia in questo senso — sottolineando come l’accordo sia già incredibilmente flessibile, e che la responsabilità dello stallo sia tutta del parlamento britannico. (the Independent)

Tra tutti, però, non si può non menzionare il commento del presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, che per la prima volta sottintende che sia sul tavolo anche la possibilità che il Regno Unito non esca dall’Unione Europea:

* * *

Abbonarsi a Hello, World! è molto più facile che risolvere il puzzle della Brexit: basta cliccare qui.

* * *

Mondo

È stato rivendicato dai terroristi Al-Shabab l’attacco a un hotel di lusso di Nairobi che ieri ha causato almeno 15 morti e diversi feriti. Quattro uomini armati sono entrati nell’hotel dopo aver lanciato delle bombe contro le auto nel parcheggio; uno di loro si è fatto saltare in aria. (BBC News)

Al-Shabab, di base in Somalia, negli ultimi anni ha messo a punto una serie di attacchi anche in Kenya, dove sta guadagnando terreno. (Al Jazeera)

Al processo di “El Chapo” un suo ex collaboratore ha testimoniato che avrebbe pagato una tangente da 100 milioni di dollari all’ex presidente messicano Enrique Peña Nieto. (CNN)

Intervistata dai media canadesi, la diciottenne saudita Rahaf Mohammed ha confessato le violenze a cui era sottoposta dalla propria famiglia. “Non avevo niente da perdere.” (CBC.ca)

È iniziato nel piccolo comune di Grand Bourgtheroulde, dove ha incontrato 600 sindaci della Normandia, il tour del “grande dibattito” nazionale voluto da Emmanuel Macron per rispondere alla crisi dei gilet gialli. (le Monde)

Gli economisti della Casa bianca hanno raddoppiato le proiezioni dell’impatto negativo dello shutdown sull’economia statunitense. Se Trump voleva così disperatamente un’emergenza, ora ce l’ha, ma l’unica soluzione per riaprire il governo resta rinunciare alla costruzione del muro, insistono fortunatamente i democratici. (the New York Times)

Nel frattempo, il candidato a Procuratore generale William Barr è tornato a promettere che garantirà la conclusione delle indagini sull’ingerenza russa, e promettendo “la massima trasparenza possibile” quando verrà pubblicato il report finale di Mueller. Ma nel corso dell’udienza al Senato il candidato si è lasciato abbastanza spazio di manovra per quando rivestirà la carica. (CNN)

Internet

Persino le lobby dei detentori di diritti stanno chiedendo di interrompere immediatamente i negoziati per la direttiva europea sul diritto d’autore. (Boing Boing)

In risposta al proliferare delle “Bird Box Challenge,” YouTube bandirà i video di scherzi o parodie potenzialmente pericolose, ma non è la prima volta che la piattaforma annuncia divieti che non riesce a far rispettare. (BBC News)

Italia

“Amico delle guardie”: Salvini non usurpa la divisa della polizia, ma incarna una politica che aspira a farsi essa stessa polizia. (Not)

A proposito, per il ministro il caso di violenza sessuale da parte dei due carabinieri a Firenze era “una vicenda molto strana” Purtroppo di strano non c’era niente, e il primo dei due carabinieri è stato condannato per violenza sessuale. Il processo per il secondo carabiniere inizia il 10 maggio 2019. (Adnkronos, 09/09/17 / la Repubblica Firenze)

Si è risolta invece la vicenda dei tre carabinieri “assediati” da Hamas all’interno di una sede dell’Onu a Gaza, dopo essere stati scambiati per uomini delle forze speciali israeliane. (la Repubblica)

Si è conclusa in una rissa una partita juniores a Parma. Nel corso della partita — già difficile, con cinque espulsioni — alcuni genitori hanno iniziato a urlare insulti razzisti a un ragazzo della squadra ospite, da lì si sono scatenate le violenze tra i giocatori espulsi. (la Repubblica Sport)

L’avete visto il video diffuso dal ministro della Giustizia Bonafede per raccontare l’arrivo in Italia e l’arresto di Cesare Battisti? Noi vi consigliamo di non guardarlo. (Giornalettismo)

Beppe Grillo — no scusate, lo scriviamo in corsivo — Beppe Grillo si è lamentato dei contestatori che l’hanno accolto a Oxford perché non sarebbero stati “cortesi.” Beppe Grillo. (Corriere della Sera)

Milano

Vi ricordate quando la polizia di Milano è stata dotata di taser per rendere i sonni di tutti più tranquilli? Ieri a Milano ha avuto luogo la prima rapina a mano armata di taser. (the Submarine / il Giorno)

Un cittadino egiziano, secondo alcune fonti “un migrante,” si è lanciato da un aereo in fase di imbarco che l’avrebbe dovuto rimpatriare forzatamente ed è fuggito sulle piste. Lo scalo è rimasto chiuso alcune ore, mentre l’uomo è stato rintracciato nella notte in provincia di Varese. (la Repubblica Milano)

Cult

Un intero capitolo di Deadpool Max non sarà pubblicato in Russia, con l’accusa di promuovere il nazismo (per bocca di Zemo, un personaggio neonazista affrontato dal protagonista durante la saga). (Radio Free Europe)

I troll hanno vinto? Sony è al lavoro su un altro Ghostbusters, ma sarà un sequel dell’originale anni Ottanta, e sembra che ignorerà il divertentissimo reboot del 2016, colpevole di avere donne protagoniste. (the Muse)

Culto

Nella città spagnola di Segovia dovrà essere costruita una statua di Satana, in omaggio a una leggenda locale. Ma secondo i residenti, questo Stana ha una faccia troppo gioviale, e più di 5000 persone hanno firmato una petizione per sospendere l’opera. (BBC News)

Il presidente russo Vladimir Putin sta per andare in visita ufficiale in Serbia, e per l’occasione gli è stata intitolata una chiesa. (AP News)

Musica

Claire Marie Healy ha incontrato le Perfume, trio electropop giapponese, in vista del loro settimo tour mondiale, per farsi raccontare da dove viene l’ispirazione femminista dei loro nuovi materiali e lo stile iper futuristico dei loro live. (Dazed)

Spazio

C’è vita sulla Luna: sul lander cinese Chang’e-4, che sta esplorando il “lato oscuro” del nostro satellite, è spuntato un germoglio di cotone. È l’unica tra le sei specie di piante oggetto dell’esperimento che è riuscita a crescere finora. (the Verge)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.