Ancora in mezzo al mare

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/01/DwD2Q6vWsAAN6LJ.jpg

in copertina, foto di Sea Watch, via Twitter

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Mentre le navi di Sea Watch e Sea-Eye sono ancora in mezzo al mare, nel pomeriggio di ieri è andato in scena una specie di scontro farsesco all’interno del governo. Di Maio, con un post su Facebook, ha detto che l’Italia è pronta ad accogliere “donne e bambini” dalle due navi, ma è stato subito smentito da Salvini, che sempre su Facebook ha scritto in caps lock “IO NON CAMBIO IDEA.” (Luigi Di Maio / Matteo Salvini)

Nel suo post, Salvini ha scritto anche che “chi scappa dalla guerra arriva in Italia in aereo, come già fanno in tanti, non con i barconi.” Ma il ministro o è ignorante o è in cattiva fede, dato che ottenere un visto per l’Italia dalla maggior parte dei paesi africani di provenienza dei migranti è impossibile, così com’è impossibile fare richiesta di protezione internazionale senza essere già presenti sul territorio statale. (VICE, giugno 2018)

Sarebbe interessante che il premier Conte, con cui Di Maio si era consultato prima di scrivere il proprio annuncio su Facebook, dicesse qualcosa in merito. (Adnkronos)

In questo appassionante dibattito è entrato anche il governo maltese, irritato dalle dichiarazioni del ministro del Lavoro: “Piuttosto che fare tali dichiarazioni contro Malta e la solidarietà europea, l’Italia dovrebbe partecipare al ricollocamento dei migranti attualmente in corso.” (la Repubblica)

Il ministro dell’Interno Michael Farrugia è tornato a ripetere che Malta non sarebbe “l’autorità competente,” perché il soccorso si sarebbe tenuto nell’area autoproclamata di ricerca e soccorso di competenza libica. Ma Farrugia, come il resto dell’Europa, continua a ignorare che la Libia non sia considerato un paese “sicuro” dalle Nazioni Unite. (Avvenire)

Intanto uno dei naufraghi, ieri, si è gettato in mare per cercare di raggiungere l’isola a nuoto:

Il capo missione di Sea Watch Philip Hahn ha dichiarato che la situazione a bordo sta “peggiorando sempre di più.” (Adnkronos)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Vi ricordate quando Trump ha annunciato che gli Stati Uniti avrebbero ritirato le truppe dalla Siria? Per ora, però, gli Stati Uniti non prevedono assolutamente di ritirare le proprie truppe, ha dichiarato un ufficiale del dipartimento di Stato. (Reuters)

La portavoce dell’alta commissaria per i Diritti umani dell’ONU Ravina Shamdasani ha ufficialmente richiesto l’avviamento di un’indagine internazionale per scoprire la verità sull’omicidio Khashoggi. Shamdasani ha dichiarato che il processo dei sospetti dell’omicidio da parte dell’Arabia Saudita “non è sufficiente.” (Middle East Eye)

Un nuovo sondaggio di HuffPost/YouGov testimonia che gli elettori statunitensi stanno lentamente accettando la narrativa deforme che non sia Trump responsabile per lo shutdown del governo, ma il congresso. (FiveThirthyEight)

Nel frattempo, la sindrome del “mesi, al massimo anni” si diffonde anche negli Stati Uniti: è la durata a cui si potrebbe estendere lo shutdown secondo Trump. (the New York Times)

Gif di Raphaelle Martin.

Cinque uomini, tra cui tre ex banchieri di Credit Suisse e un ex ministro dell’economia del Mozambico, sono stati arrestati a Londra con l’accusa di essere responsabili di uno schema di frodi fiscali da 2 miliardi di dollari che avrebbe coinvolto anche il governo del paese. (BBC News)

Il governo canadese lancia l’allarme sulla detenzione di tredici canadesi da parte della Cina. I fermi sono dichiaratamente una risposta all’arresto della direttrice finanziaria di Huawei Meng Wanzhou. (the Globe and Mail)

L’organo responsabile della difesa informatica della Germania è al centro delle polemiche: a quanto pare sapeva dell’hack che ha interessato centinaia di politici tedeschi, ma non ha informato in tempo la polizia federale. (DW)

Cinque ragazze di 15 anni sono morte in un incendio che si è sviluppato in una “escape room” di Koszalin, in Polonia, dove stavano festeggiando un compleanno. (the Guardian)

Italia

C’è polemica — soprattutto da parte del Pd — per la decisione del nuovo presidente di Rai 2, Carlo Freccero, di eliminare dai palinsesti la striscia satirica di Luca e Paolo, che di recente non hanno risparmiato attacchi all’attuale governo. La scusa è che serve “più approfondimento” dopo il Tg2. (la Repubblica)

Pieno di sé come al solito, Freccero ha presentato il prossimo anno di Rai 2 sparando a zero di qua e di là, promettendo il ritorno di Luttazzi e promuovendo un’esplicita trasformazione sovranista del canale, con tanto di spazio dedicato ai “blog di controinformazione” (leggi: tendenzialmente complottari, rossobruni, filoputiniani) come L’Intellettuale Dissidente e L’Antidiplomatico. (Esquire)

Con l’inizio del nuovo anno è scaduta la proroga dell’“obbligo flessibile” per presentare l’autocertificazione alle scuole per i genitori che non hanno fatto vaccinare i figli. Dovrebbero scattare le temute multe — ma cosa succede adesso? Non lo sa nessuno ¯\_(ツ)_/¯ (Next Quotidiano)

Dietro la “rivolta” dei sindaci contro il decreto sicurezza c’è la lunga mano di Mattarella? (Linkiesta)

Questioni di genere

Le due donne che, tra le proteste, mercoledì scorso sono entrate nel tempio di Ayappa a Sabarimala, nel Kerala, dicono di non avere paura, nonostante il rischio di essere uccise dai fondamentalisti hindu. (BBC News)

Cult

Più di trent’anni dopo la pubblicazione, l’originale Legend of Zelda per NES nasconde ancora dei segreti. Lo youtuber SKELUX è partito in quella che sembra una vera e propria spedizione archeologica digitale. (TechCrunch)

Twitch ha bannato di nuovo lo streamer MrDeadMoth, già in precedenza sospeso dalla piattaforma quando nel corso di una sua diretta si era sentito in lontananza come maltrattasse la propria compagna. Un’idea gratuita: si poteva direttamente non riammetterlo alla piattaforma. (the Verge)

Ambiente

La barriera che dovrebbe ripulire parte dell’Oceano Pacifico dalla plastica per ora non sta funzionando. (il Post)

Giornalismi

Ops, al Sisi probabilmente ha detto qualcosa di troppo, o di scomodo, in un’intervista a 60 Minutes, e ora l’Egitto sta cercando in tutti i modi di convincere CBS a non trasmetterla. (Al Jazeera)

Animali

Gli animali dello zoo di Berlino hanno ricevuto in dono alcuni alberi di Natale non utilizzati, decorati con verdure o carne, e si sono divertiti molto a giocarci. (DW)

Cucina

Kiyoshi Kimura, superstar del sushi, ha pagato più di 3 milioni di dollari per comprare questo tonno gigante al mercato del pesce di Tokyo. (BBC News)

Musica

Lo scontro tra Elon Musk e Azealia Banks non è ancora finito. (the Guardian)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Related

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.