Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Parlando di fronte a una folla di circa 100 mila persone a Brasilia per l’inaugurazione del proprio mandato presidenziale, Jair Bolsonaro ha annunciato tra le altre cose la “liberazione” del Brasile “dal socialismo e dal politicamente corretto.” (the Guardian)

Alla cerimonia erano presenti anche Netanyahu e Viktor Orban. (the Times of Israel)

Se volete rivedere tutta la cerimonia di inaugurazione, su YouTube trovate la diretta della tv brasiliana ripresa da Ruptly (i discorsi di Bolsonaro e della moglie Michelle sono verso la fine).

Non si sono fatte attendere le congratulazioni di Donald Trump:

Ovviamente ha twittato anche Matteo Salvini, a riguardo. Chissà se il ministro sa che la primissima priorità del governo che tanto ammira sarà di tagliare le pensioni per ridurre la spesa statale. (Bloomberg)

Trump non ha potuto partecipare all’evento, ma ha inviato il segretario di Stato Pompeo. La decisione di presenziare alla cerimonia è stata duramente criticata dal pubblico statunitense. (Common Dreams)

L’evento è stato boicottato invece dai tre principali partiti dell’opposizione di sinistra. (the Washington Post, via Outline)

Il mandato presidenziale di Michel Temer, il presidente più impopolare dai tempi della giunta militare, finisce con tassi di approvazione ulteriormente in declino. (Folha De S.Paulo)

Modello per i leader autoritari di destra di tutto il mondo, il Brasile di Bolsonaro potrebbe fornire l’esempio di come una moderna democrazia collassa su se stessa. (HuffPost)

* * *

È il 2019 e non sei ancora abbonato a Hello, World? Rimedia subito.

* * *

Mondo

A Santiago di Cuba il generale Raul Castro ha pronunciato un discorso in occasione dei 60 anni della rivoluzione cubana. Castro ha espresso ottimismo sul futuro della “costruzione del socialismo” e ha messo in guardia dalle ingerenze statunitensi. (teleSUR)

Il presidente cinese Xi Jinping ha ribadito che l’unificazione con Taiwan è un obiettivo ineludibile, rassicurando i cittadini dell’isola sulle garanzie che sarebbero loro garantite, ma alludendo anche alla possibilità dell’uso della forza. (the New York Times)

Anche per il movimento pro-democrazia di Hong Kong il 2019 non comincia sotto i migliori auspici: ieri alcune migliaia di attivisti hanno partecipato alla tradizionale marcia di capodanno, mentre diversi leader della protesta rischiano l’incarcerazione. (CNN)

A proposito di Cina: il calo demografico sta diventando un problema serio per il paese. (SCMP)

37 persone sono morte in un villaggio del Mali, attaccato da un gruppo di uomini armati. Nella regione di Mopti sono frequenti gli scontri tra i gruppi etnici Dogon, tradizionalmente cacciatori, e Fula, pastori nomadi. (BBC News)

Un cinquantenne ha cercato di investire i passanti nelle città tedesche di Bottrom e Essen, ferendo cinque persone, tra cui alcuni stranieri. Arrestato dalla polizia, l’uomo ha fatto dei commenti razzisti che fanno sospettare la matrice xenofoba dell’attacco. (DW)

A Manchester invece tre persone sono state ferite a coltellate la notte di capodanno, in quello che la polizia sospetta come un attentato terroristico. (the Telegraph)

Un neonato è stato trovato miracolosamente in vita tra le macerie di un palazzo crollato a Magnitogorsk, in Russia, dopo 35 ore di ricerche. Il crollo, causato da una fuga di gas, ha provocato 7 morti certi, ma sono ancora 36 i dispersi. (the Moscow Times)

L’amministrazione Trump ha rifiutato la proposta dei democratici per risolvere lo shutdown del governo statunitense, arrivato all’undicesimo giorno. Dopo aver rifiutato l’accordo, Trump ha di nuovo accusato i democratici di ostruzionismo. Oggi è previsto un meeting in cui il Dipartimento per la sicurezza interna cercherà di convincere i democratici sui meriti dei muri in calcestruzzo. (the Hill)

Insomma, se vi aspettavate che l’anno nuovo iniziasse con calma alla Casa bianca, vi eravate illusi:

Con il 2019 comincia anche il primo semestre di presidenza dell’Unione europea per la Romania, accolto con qualche scetticismo da Jean-Claude Juncker. (France24)

Italia

Le navi di Sea Watch e Sea-Eye sono ancora in balia del maltempo nei pressi di Malta, con 49 persone a bordo che nessun paese europeo vuole accogliere. È l’undicesimo giorno. (il Fatto Quotidiano)

I medici di Sea Watch si sono detti preoccupati, lanciando l’allarme per la possibilità di malattie e carenze di approvvigionamenti a bordo. (la Repubblica)

Alessandro Di Battista ha raggiunto in montagna Luigi Di Maio per una mossa di grande impatto mediatico. Il ritorno dai tropici del tribuno grillino potrebbe essere un tentativo di riconquistare il terreno perso dal Movimento a vantaggio della Lega. (la Repubblica / video)

Intanto il M5S ha chiuso il 2018 con uno dei suoi hobby preferiti: l’espulsione dei dissidenti. A farne le spese questa volta sono stati i senatori De Falco (lui) e De Bonis, e gli eurodeputati Valli e Moi. (il Post)

A quanto pare, il discorso di fine anno del presidente Mattarella ha fatto un boom di visualizzazioni, in televisione e sui social. (Rai News)

Una scossa di magnitudo 4.1 è stata registrata nella serata di ieri nell’aquilano, con epicentro a Collelongo, per fortuna senza danni rilevanti. (ANSA)

Milano

Anno nuovo, aria nuova? No: l’inquinamento a Milano è già oltre il limite, e già ieri è scattato un primo blocco del traffico. (MilanoToday)

Questioni di genere

Due donne sono entrate per la prima volta nel tempio di Sabarimala Ayappa del Kerala, celebre luogo di pellegrinaggio ma storicamente vietato alle donne in età fertile, fino a una sentenza della corte suprema indiana di tre mesi fa. (Quartz)

Cult

Netflix ha rimosso un episodio di Patriot Act, lo spettacolo comico di Hasan Minhaj, in seguito alle lamentele del governo saudita, che non ha apprezzato le critiche sul caso Khashoggi. L’episodio resta visibile per gli utenti degli altri paesi, ma è la prima volta che la piattaforma accetta di rimuovere un contenuto dietro pressioni governative. (the Verge)

Certo che anche Minhaj, invece che criticare la monarchia saudita, poteva fare come Louis CK e prendersela contro i sopravvissuti della strage di Parkland o contro i transgender. (Variety)

Rinforzarsi lo stomaco con il latte o l’olio d’oliva, e altri miti sulla sbornia smentiti dalla scienza. (Inverse)

Spazio

La sonda della NASA New Horizons è riuscita a completare il proprio passaggio vicino all’oggetto Ultima Thule, blocco di roccia e ghiaccio grande come lo stato di New York parte della fascia di Kuiper. La regione, simile a una seconda, e molto più ampia, fascia degli asteroidi, contiene corpi rimasti sostanzialmente inalterati dalla formazione del sistema solare, il cui studio può rivelarci tantissimo sulla storia del nostro sistema. La prima foto è attesa per oggi in giornata, e New Horizons comunicherà i dati delle proprie rilevazioni per i prossimi 20 mesi. (the Verge)

Cucina

Se il vostro proposito per l’anno nuovo è mangiare meno carne — o addirittura diventare vegetariani — ecco qualche consiglio. (BuzzFeed)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.