in copertina, foto via Twitter @SOSMedItalia

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Medici Senza Frontiere, in una conferenza stampa nel pomeriggio di ieri, ha respinto le accuse della Procura di Catania — secondo cui la nave Aquarius avrebbe smaltito illegalmente 24 tonnellate di rifiuti pericolosi in più di 40 sbarchi. Secondo la Ong, che farà ricorso al tribunale del riesame, si tratta di “una misura sproporzionata e strumentale, tesa a criminalizzare per l’ennesima volta l’azione medico-umanitaria in mare.” (Medici Senza Frontiere)

Tra i punti su cui farà leva il ricorso di Msf c’è la presunta “infettività” dei vestiti dei migranti: secondo i magistrati, avrebbero potuto essere veicolo di tubercolosi e AIDS, ma queste malattie non si trasmettono in questo modo. (Vita)

(Ovviamente tutti i propagandisti del razzismo online, dal Giornale a Francesca Totolo, ne hanno approfittato per rilanciare un’ennesima volta la bufala dei migranti che importano le malattie.)

Il sequestro della nave, peraltro, è stato deciso anche senza la “sussistenza degli indizi di colpevolezza”:

“Difficile non pensare a un accanimento,” commenta Gianluca Di Feo su Repubblica. Soprattutto se si pensa alla quantità di eco-reati non perseguiti che si commettono tutti i giorni nel nostro paese. (la Repubblica, dietro paywall)

Mentre la procura di Catania inseguiva i fantasmi, ieri in Libia è terminato lo stallo della Nivin, la nave cargo nel porto di Misurata in cui si erano asserragliati 79 migranti, che da diversi giorni si rifiutavano di scendere. Le forze di sicurezza hanno fatto irruzione con violenza nella nave, sgomberando i migranti con l’aiuto dei proiettili di gomma — dieci sono rimasti feriti, e tutti sono accusati di “pirateria.” (la Repubblica)

La giornalista Sally Hayden aveva parlato a lungo con molti di loro due giorni fa, e le avevano detto che avrebbero preferito morire piuttosto che tornare in Libia. (Al Jazeera)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati subito alla newsletter.

* * *

Mondo

Niente da fare: nonostante l’evidenza e la presa di posizione della sua stessa agenzia di intelligence, il presidente Trump ha confermato il proprio appoggio a Mohammed bin Salman. “Può ben darsi che il principe ereditario fosse a conoscenza di questo evento tragico — forse lo era, o forse no!” (the New York Times)

Sui media turchi intanto sono apparse per la prima volta alcune trascrizioni agghiaccianti tratte dalle registrazioni delle torture subite da Khashoggi. (Hurriyet Daily News)

Potete leggere qui per intero l’assurdo comunicato di Trump. Inizia così: “Il mondo è un posto molto pericoloso!” (Al Jazeera)

gif di Mighty Oak

Sicuramente è molto pericoloso l’Afghanistan, dove 17 anni di guerra non hanno portato a nessun progresso sul fronte della stabilizzazione del paese, anzi. Ieri un attentato suicida a un raduno di religiosi a Kabul ha causato almeno 50 morti e 83 feriti. (Foreign Policy / BBC News)

Il sudcoreano Kim Jong Jang sarà il nuovo presidente dell’Interpol. Kim aveva l’endorsement del segretario di stato americano Pompeo. (CNN)

L’ossessione dei conservatori statunitensi per Alexandria Ocasio-Cortez — prima per i suoi vestiti, ora per quanti pochi risparmi ha nel conto in banca — non fa che tenerla al centro del ciclo delle notizie e, di conseguenza, la fa diventare ancora più popolare. (Quartz)

Un’analisi del Guardian condotta sui risultati elettorali degli ultimi 20 anni in 31 paesi europei rivela la misura della crescita dei partiti “populisti” — che, nella maggior parte dei casi, significa nazionalisti di destra. Con un consenso triplicato, oggi le forze populiste nel loro complesso possono contare sul favore di circa il 25% dell’elettorato europeo. (the Guardian)

Oggi Theresa May incontrerà a Bruxelles Jean Claude Juncker per definire gli ultimi dettagli dell’accordo sulla Brexit in vista del summit di domenica prossima. Per il momento, la prima ministra britannica sembra resistere agli ostacoli che le stanno piombando addosso più o meno da tutte le parti, ma la strada è ancora lunga. (the Independent)

Nel quarto giorno di mobilitazione dei “gilet gialli” in Francia, il ministro dell’Interno Castaner ha denunciato la “radicalizzazione” del movimento, mentre i siti strategici (come i depositi di carburante) sono stati sgomberati dalla polizia. Si è registrata anche una seconda vittima: un motociclista di 37 anni, investito da un furgone che faceva manovra per evitare uno dei blocchi. (le Monde)

Internet

Dopo sei mesi di stabilità, il valore del Bitcoin è crollato quasi del 30% in una settimana — come al solito non si sa bene il perché, ma i fattori sono sempre scarsa regolamentazione e liquidità, come spiega Il Sole 24 Ore.

Italia

È stata rapita in Kenya una volontaria ventitreenne italiana della ONG Africa Milele Onlus. La notizia arriva direttamente dalla polizia kenyota, secondo cui il rapimento ha solo fini economici, ma i rapitori avrebbero poi aperto il fuoco su almeno cinque persone, ora in ospedale. (the Guardian)

La polizia non ha dato dettagli sulla possibile affiliazione dei rapitori. Secondo la dichiarazione di un testimone non identificato all TV kenyota KTN la volontaria sarebbe stata rapita perché sarebbe accorsa nella stanza dove ha sentito gli spari invece di rimanere coricata a terra come avevano ordinato gli aggressori. (Reuters)

Vi ricordate l’ammorbidimento del reato di abuso d’ufficio e peculato, voluto dalla Lega e che aveva “scandalizzato” il Movimento 5 Stelle? Vi ricordate il deputato grillino Vitiello, espulso perché “massone”? Proprio lui ha ripresentato l’emendamento al ddl anticorruzione, che nell’intimità del voto segreto è passato con 284 sì e 239 no. (la Repubblica)

Tra le urla di Forza Italia — “Onestà, onestà!” — e le coltellate anonime di un deputato leghista all’ANSA — “Che dire: si è mandato un segnale al Movimento 5 Stelle” — Salvini questa volta ha recitato la parte dello scandalizzato, dicendo che “la posizione della Lega la stabilisce il segretario.” (ANSA)

I deputati leghisti hanno fortunatamente scoperto la propria indipendenza politica individuale proprio sulla depenalizzazione del reato che interessa i leghisti Molinari, Tiramani e Rixi. Si tratta, certamente, di una coincidenza. (il manifesto)

Il prezzo occulto del cibo a basso costo. Continua su Internazionale il reportage di Stefano Liberti e Fabio Ciconte sul sistema di sfruttamento che permette di portare sulle nostre tavole frutta e verdura a costi bassissimi.

Quanto può essere disgustoso un ministro della Repubblica che sfrutta la propria posizione di forza per mettere alla gogna su Facebook tre studentesse liceali minorenni? (VICE)

Continuano nel frattempo le prove tecniche di trasmissione fascista, questa volta su Sky, con un documentario su Lealtà Azione realizzato senza nessun contraddittorio, tanto che critica serve per un’organizzazione che prende direttamente ispirazione dai gerarchi delle SS? Il canale si è difeso dalle critiche ma non si è scusato. Si tratterebbe di “un’opera scottante.” (la Repubblica)

Questioni di genere

Su Twitter le donne saudite segnalano la propria protesta con l’hashtag “inside-out abaya,” che le vede indossare l’abaya — il tradizionale capo d’abbigliamento nero — al contrario per protesta contro il sistema patriarcale e maschilista dell’Arabia Saudita. (Quartz)

Il National Museum of Play di New York ha riconosciuto il valore delle donne nel settore videoludico dedicando loro una mostra dal titolo “Women in Games,” che durerà fino a primavera 2019 (caso mai faceste un salto a NY). (Gameindustry.biz)

Cult

Criticare i consumatori che si accalcano durante il Black Friday è classista? Una risposta. (Vox)

L’afrofuturismo del Maghreb spiegato dal producer tunisino Sofyann Ben Youssef, che con il suo progetto Ammar 808 unisce tradizione conservatrice ed elettronica rivoluzionaria. (Internazionale)

La telecamera digitale più grande al mondo pesa quasi tre tonnellate e potrà fotografare dieci miliardi di galassie nel nostro universo dal laboratorio dell’università di Stanford. (video su YouTube di Gizmodo)

A quanto pare c’è un dibattito mondiale sulla pronuncia del nome del gruppo Blink-182 — voi come lo pronunciate? (Consequence of Sound)

Mentre Elon Musk ha annunciato che il “Big Fucking Rocket” di SpaceX si chiamerà Starship, dalla NASA si dicono preoccupati per la “cultura dell’inappropriatezza” che di Musk è ormai la cifra stilistica. (TechCrunch / Ars Technica)

Gif di Morphin

Voglio ringraziarmi per aver creduto in me,” ha detto Snoop Dog alla cerimonia della Hollywood Walk of Fame dove gli è stata dedicata la famosa stella. Ha poi continuato “Voglio ringraziarmi per tutto il lavoro che ho fatto, voglio ringraziarmi per non aver mai preso un giorno di riposo.” (Exclaim)

Ambiente

Questa balena trovata morta in Indonesia aveva più di 1000 pezzi di plastica nello stomaco, inclusi 115 bicchieri. (the Guardian)

* * *

Gif di Charlotte Filshie

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via