in copertina, foto via Twitter @Montecitorio

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Il governo italiano ha inviato sostanzialmente invariato il testo di fantascienza che spaccia per manovra alla Commissione europea. Resta la previsione di crescita all’1,5% e il deficit al 2,4% è posto come “limite invalicabile.” (la Repubblica)

L’unica variazione sostanziale è l’annuncio di un vasto piano di privatizzazione del patrimonio pubblico, con cui il governo spera di raccogliere 18 miliardi in un solo anno. (ANSA)

Nel mondo reale, nel frattempo, secondo il Fondo monetario internazionale il rallentamento della crescita in Italia potrebbe trasformarsi in una recessione. (Fanpage)

Il governo sceglie così di non venire incontro alle previsioni realistiche della Commissione — nei giorni scorsi si vociferava un abbassamento della previsione di crescita al 1,2% — e preferisce indicare che tra le spese ci sarebbero 3,6 miliardi di “spese eccezionali” per contrastare il dissesto idrogeologico e per manutenzione della rete viaria. Questo potrebbe portare il calcolo del deficit effettivamente al 2,2%. (il Sole 24Ore)

Ehi, aspetta un attimo, ma il Movimento 5 Stelle non era contrario alle privatizzazioni? Eh, ¯\_(ツ)_/¯ (Next Quotidiano)

È l’ennesimo tradimento alle proprie promesse elettorali del Movimento 5 Stelle — e non solo elettorali, dato che la pantomima sulle nazionalizzazioni si è trascinata fino a settembre. Forse per la prossima manovra il partito della Casaleggio associati farebbe meglio ad aspettare qualche giorno in più prima di stappare champagne su balconi infelici. (HuffPost)

* * *

Nel dubbio, abbonati alla newsletter di Hello, World!.

* * *

Mondo

Con la mediazione dell’Egitto, tra Israele e i gruppi palestinesi attivi nella Striscia di Gaza è stato concordato un fragile cessate il fuoco. (Al Jazeera)

L’autorità brasiliana che vigila sullo svolgimento delle elezioni ha riscontrato irregolarità nella campagna elettorale di Jair Bolsonaro, relative ad alcuni possibili finanziamenti illeciti. Il presidente eletto (che dovrebbe entrare in carica il primo gennaio) ha tre giorni di tempo per dare una spiegazione. (Reuters)

Come va la guerra in Afghanistan? Talmente bene che l’esercito degli Stati Uniti non ha mai scaricato tante bombe sul paese quante nel 2018. (Forbes)

Molti rifugiati Rohingya in Bangladesh stanno fuggendo dai campi dove erano stanziati in Bangladesh per sfuggire ai programmi di rimpatrio in Myanmar. Michelle Bachelet, alta commissaria delle Nazioni Unite per i diritti umani, ha chiesto al paese di sospendere il programma. (the Guardian)

Per il terzo anno consecutivo i crimini d’odio sono in rapida ascesa negli Stati Uniti. Chissà cos’è successo in questi tre anni che ha ispirato questi violenti. (FBI)

Una settimana dopo le elezioni di metà mandato l’onda blu si è fatta notevolmente più alta, grazie a una serie di vittorie inizialmente non conteggiate alla Camera e allo strappo di Kyrsten Sinema, eletta contro ogni aspettativa al Senato in Arizona. Sarà la prima donna apertamente bisessuale portata in Senato dall’Arizona. (the New York Times)

Le vittime causate dall’incendio Camp Fire in California sono almeno 48, ma la ricerca dei dispersi continua. Nel frattempo, dalla parte opposta dello stato, l’incendio Woolsey divora il parco federale della catena montuosa di Santa Monica. (NBC News / Boing Boing)

Theresa May presenterà oggi ai propri ministri l’accordo che è riuscita a raggiungere con Bruxelles per la Brexit. L’accordo, tuttavia, non è una calamità sufficiente per l’ala del partito che ambisce a una Brexit dura. Sull’accordo scatterà inevitabilmente una conta interna che mette in dubbio non solo la sua approvazione, ma la solidità del governo stesso. (the Guardian)

Il Labour di Jeremy Corbyn, che è stato finora molto poco chiaro sulla propria posizione sulla Brexit, ha indicato che voterà quasi certamente contro l’accordo. (the Independent)

Italia

Durante la discussione in commissione al Senato del decreto Genova, la maggioranza è stata battuta sul discusso condono per Ischia. Grazie ai due “dissidenti” grillini De Falco e Nugnes, è passato un emendamento di Forza Italia che impedisce di applicare agli abusi edilizi di Ischia il condono del 1985. (Corriere della Sera)

Un’inchiesta del Fatto e della Stampa rivela di un incontro tra privati e pubblico sulla blockchain — argomento su cui il governo ha stanziato 45 milioni di euro — dove? Ovviamente nella sede della Casaleggio Associati. Ma Davide Casaleggio giura, non è conflitto di interessi. OK! (HuffPost)

Nemmeno un giorno intero dopo l’insensato sgombero del Baobab, sono almeno 30 le persone tornate a dormire a Tiburtina, ora per terra, senza tende. (Eleonora Camilli / Twitter)

Milano

Triste storia di ordinario pendolarismo sulla linea Cremona-Milano, dove si è ricorso a un microscopico furgoncino per sostituire il furgone, vittima di un guasto, che doveva sostituire il treno, vittima di un guasto. (Corriere della Sera Milano)

Cult

Doveva capitare da qualche parte nel mondo ed è successo in Nuova Zelanda. Un giornale ha confuso il defunto Stan Lee con il vivissimo Spike Lee, che ha risposto alla notizia con un “God Bless Stan Lee. Me? Not Yet. And Dat’s Da ‘I’m Still A Live, And Strivin’ Truth, Ruth. YA-DIG? SHO-NUFF.” (Indiewire)

Segnatevi questo titolo: Amazing Grace, il documentario dalla lunga gestazione sul live vecchio di 46 anni di Aretha Franklin in una chiesa gospel, che secondo le recensioni è molto molto bello (e ha un distributore). (Variety)

Qualche giorno fa al Kunsthistorisches Museum di Vienna è stata inaugurata una mostra curata da Wes Anderson e la moglie Juman Malouf e, sì, assomiglia molto ai suoi film (sul sito di Artnet qualche foto). (the Playlist)

Ora anche in Medio Oriente e Nord Africa potranno ascoltare le noiosissime pubblicità di Spotify. (Reuters)

Ambiente

Secondo la BBC, nessuna delle salviette igieniche in commercio nel Regno Unito si può davvero smaltire nel WC. (BBC News)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via