Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

In un’intervista scandalosa per l’esordio della serie tv del sito di informazione Axios Trump ha annunciato che vorrebbe cancellare lo ius soli negli Stati Uniti. Un’idea così estremista da risultare sgradevole anche per l’establishment repubblicano, trasformato normalmente in puri yes men. (Politico)

Ma la soppressione dello ius soli richiederebbe una profonda reinterpretazione della costituzione statunitense — non è una cosa su cui Trump può agire con ordine esecutivo come suo solito. (Quartz)

Lo ius soli è legge negli Stati Uniti dal 1866, integrato in costituzione attraverso il 14esimo emendamento. Il testo è di una semplicità che ne impedisce qualsiasi interpretazione etnica:

“Tutte le persone nate o naturalizzate negli Stati Uniti e soggette alla loro sovranità sono cittadini degli Stati Uniti e dello Stato in cui risiedono.”

Qualsiasi lettura del 14esimo in chiave etnica è inerentemente faziosa, perché l’emendamento nasce esplicitamente per impedire che si ripetessero casi come la decisione della Corte suprema sul caso Dred Scott, quando, nel 1857, la Corte votò 7 a 2 che nessuna persona di provenienza africana potesse chiedere cittadinanza negli Stati Uniti. Scott aveva fatto denuncia per chiedere la libertà dalla schiavitù per sé, sua moglie e le loro due figlie dopo aver vissuto per quattro anni in Illinois, dove la schiavitù era illegale. (ACLU)

Sean Illing ha contattato per Vox undici esperti legali e tutti sono concordi che la proposta di Trump non sia attuabile senza una riforma costituzionale. Una posizione scomoda per Trump e i suoi sostenitori, strettamente originalisti quando la costituzione gli permette di tenere strette le proprie armi. (Vox)

Si tratta di un’idea così retrograda che l’ultima volta che è stata seriamente messa in discussione era nel 1898. La storia del caso United States v. Wong Kim Ark. (South China Morning Post)

Intanto: il governo ha annunciato che invierà cinquemila soldati sul confine con il Messico per affrontare la carovana di migranti in arrivo dall’America centrale. Per avere idea di quanto si tratti di un dispiego di forze irrazionale: sono tanti soldati quanti ne sono impiegati nella missione statunitense in Iraq. (CNN)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Cesar Sayoc, il bombarolo trumpista arrestato dopo aver inviato quattordici pacchi bomba aveva appena iniziato: tra le prove rinvenute dalle autorità c’è anche un lista con più di 100 obiettivi. (NBC News)

Nel frattempo, il Pentagono continua i propri lavori per la trasformazione degli Stati Uniti in uno stato autoritario. Nafeez Ahmed racconta per Motherboard tutti i programmi di sorveglianza dei social media con cui l’esercito vuole individuare i contestatori anti–Trump. (Motherboard)

“Qualcuno” ha pagato un gruppo di donne per denunciare il procuratore speciale Robert Mueller di stupro. L’FBI sta già investigando sulla vicenda, che a meno di una settimana dalle elezioni di metà mandato è particolarmente sospetta. (CNBC News)

Il fratello del re Saudita è tornato in patria da Londra, una mossa che potrebbe preludere a un riassetto del potere dopo l’affare Khashoggi. (Middle East Eye)

Decine di migliaia di persone sono già scese in piazza a San Paolo e in altre città brasiliane per protestare contro l’elezione di Jair Bolsonaro. (teleSUR)

Intanto il neo-eletto unirà i ministeri dell’ambiente e dell’agricoltura, una mossa che rischia di essere disastrosa per il futuro della foresta amazzonica. (BBC News)

Dopo nove anni nel braccio della morte, la Suprema corte pakistana ha assolto Aasa Bibi, una donna cristiana accusata di blasfemia e condannata alla pena di morte nel 2010. (Al Jazeera)

Le autorità indonesiane forse hanno individuato il luogo in cui il volo Lion Air JT610 si è inabissato con 189 persone a bordo. (Reuters)

Ha chiuso l’ultima libreria di Hong Kong in cui era possibile comprare libri banditi dal Partito comunista cinese. (the Guardian)

Inaugurata oggi sul fiume Narmada, in India, con i suoi 182 metri di statura la Statua dell’Unità è la più alta del mondo. (the Hindu)

11 leader africani sono stati accolti a Berlino da Angela Merkel per un summit economico dedicato agli investimenti tedeschi in Africa, ma ci sono state alcune proteste per la completa indifferenza di fronte alle dittature e agli abusi dei diritti umani. (DW)

Con l’arrivo del freddo, la Bosnia-Erzegovina deve cercare di evitare che la presenza dei migranti bloccati entro i propri confini si trasformi in una vera e propria crisi umanitaria. (Radio Free Europe)

Internet

Il governo italiano ha spostato 100 milioni di fondi statali necessari per le sperimentazioni della rete telefonica 5G in progetti per “Wi-Fi nazionale, sviluppo intelligenza artificiale, blockchain e internet delle cose.” In pratica: vengono spostati fondi da una cosa che serve a tutti verso progetti inutili. (la Repubblica)

Twitter ha lanciato una nuova pagina per seguire in tempo reale le notizie sulle elezioni di metà mandato statunitensi e ci è voluta meno di mezza giornata perché iniziasse a portare in superficie propaganda d’odio. Ottimo lavoro! (BuzzFeed News)

Queste sono solo alcune delle notizie false distribuite su WhatsApp in supporto dell’ora presidente eletto Jair Bolsonaro, ma ce le facciamo bastare. (Poynter)

Italia

Un quinto dei lavoratori dell’Ilva di Taranto sono stati messi in cassa integrazione, e non saranno assorbiti da Arcelor Mittal. La comunicazione è arrivata ai 2600 lavoratori via email, senza nemmeno intestazione. Secondo il Comitato locale di cittadini e lavoratori le selezioni dei lavoratori da mandare in Cigs sono state mirate: parcheggiati a casa per cinque anni gli operai scomodi, che hanno protestato di più negli ultimi anni. Il fallimento dell’operazione di Luigi Di Maio è pressoché totale. (la Repubblica Bari)

In una conversazione su Facebook la senatrice “ribelle” grillina Elena Fattori ha portato alla luce un dettaglio che era passato inosservato alla stampa: le restituzioni degli stipendi di parlamentari Cinque Stelle, quelli del tanto sbandierato “Microcredito 5 Stelle,” non sono partite per questa legislatura. Nessun parlamentare M5S sta restituendo o rendicontando, l’unico pagamento effettuato è quello di 300 euro verso Rousseau. (Next Quotidiano)

Secondo stime dell’Istat il Pil è rimasto invariato nel terzo trimestre del 2018, deludendo le attese degli analisti, che attendevano almeno uno +0,2%. Il target di +1,2% nel 2018 fissato dal governo sembra molto difficile da raggiungere. (HuffPost)

Uno dei dipendenti in sciopero ad oltranza davanti alla sede di una ditta di Guazzora, il cinquantenne Jeswinder Sing, è stato travolto dall’automobile di un altro dipendente, che “doveva entrare in azienda.” (la Stampa Alessandria)

Il sindaco di Riace Mimmo Lucano è venuto in visita a Palazzo Marino, dove è stato accolto da un piccolo bagno di folla. (la Repubblica Milano)

Un nuovo ritrovamento di ossa vicino alla sede della Nunziatura apostolica di via Po, a Roma, potrebbe riaprire il caso di Emanuela Orlandi. (la Repubblica)

Ops: a quanto pare Cesare Battisti, che Bolsonaro ha promesso di estradare in Italia, è irreperibile da giorni. (Rai News)

Pronti? Arriva la propaganda: il governo di coalizione ha deciso di spartirsi la Rai tra di loro, e per la prima volta non viene dato nemmeno un Tg all’opposizione. Il governo della lottizzazione procede spedito per mettere le mani su tutti i principali canali di informazione del paese: Tg1 e tg3 vanno ai Cinque Stelle, Tg2 alla Lega, ma con il nome di Gennaro Sangiuliano, che sicuramente farà piacere anche a Berlusconi. (il manifesto)

Cult

L’ospedale dell’Università di medicina di Osaka ha installato un dispenser di disinfettante per le mani a forma di Bocca della Verità. (Kyodo News)

Mentre la domanda di avocado cresce in tutto il mondo, i coltivatori in Nuova Zelanda si stanno armando con recinzioni elettriche e sorveglianti notturni per difendersi dai ladri. (the Guardian)

Storie dell’orrore, in tempo per Hallowe’en: perché l’Uomo con il Cappello ricorre negli incubi di persone che non si conoscono in tutto il mondo? (Quartzy)

Giornalismi

Vi ricordate la camera-woman ungherese che aveva fatto lo sgambetto ad alcuni migranti in fuga dalla polizia al confine serbo nel 2015? è stata assolta: secondo i giudici, la sua azione è stata moralmente riprovevole, ma non criminale. (DW)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —