in copertina, foto da B-art 2017

Torna sabato 22 settembre B-art, il festival d’arte organizzato dal circolo Lato B al giardino comunitario Lea Garofalo in viale Montello a Milano.

Sarà una giornata dedicata al tema della commistione: dalla pittura al teatro, passando per quattro concerti musicali, B-art vuole offrire esperienze e divertimento per tutti.

Durante tutta la giornata, il giardino comunitario Lea Garofalo sarà letteralmente invaso da illustratori, pittori, fotografi. Tutto il giardino ospiterà esposizioni e permetterà a chiunque di incontrare gli artisti per approfondire il loro percorso creativo.

Accompagnato da musica e performance, B-art si costituisce come una sorta di galleria a cielo aperto, per raccontare a tutti — dai bambini agli adulti — le sfaccettature dell’espressione artistica.

Unendo esposizioni sperimentali con gallerie figurative, artisti esperti con studenti d’arte, B-art propone un percorso di crescita dove l’arte smette di essere percepita come semplicemente performativa, ma se ne riconosce il ruolo terapeutico all’interno della società.

Abbiamo incontrato alcuni degli artisti che esporranno il 22 settembre per chieder loro cosa porteranno al festival.

Dalle 11 al giardino comunitario Lea Garofalo sarà possibile visitare le esposizioni di Guillamandre, Marco del forno, Arianna Beretta, Mara Bacharach, Michael Banfi, Marta Tognetti, Davide Delfini.

Il programma completo di B-art, il 22 settembre al giardino comunitario Lea Garofalo, è disponibile sul sito di Lato B.

Per ricevere tutti gli aggiornamenti sul programma e non perdere nessuna novità, metti Parteciperò all’evento su Facebook.

contenuto sponsorizzato da Lato B

undermedia

— FIN —