in copertina, proteste al porto di Catania, via Twitter

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Sono tantissimi i “racconti raccapriccianti” che arrivano dalla nave Diciotti, raccolti per la prima volta da Redattore Sociale. C’è un ragazzo con gravi problemi di vista per essere stato tenuto, in Libia, al buio per più di un anno, un altro con una mano semiparalizzata a causa di una ferita d’arma da fuoco sotto l’ascella del braccio destro. Ma l’autorapimento demenziale dello stato italiano continua. (Redattore Sociale)

Questa volta non sono servite a nulla neanche le pressioni del presidente Mattarella, che secondo indiscrezioni avrebbe telefonato Giuseppe Conte per sollecitare lo sbarco immediato di tutti i naufraghi. “Se il presidente della Repubblica o il premier vogliono intervenire lo facciano, ma non con il mio consenso,” la risposta di Salvini. (la Stampa)

Anche l’Unhcr e l’Oim — l’Organizzazione internazionale delle migrazioni — hanno invitato il governo a far sbarcare tutti. (AGI)

A Salvini, che parlava di “palestrati” mettendo in dubbio che si tratti di “veri rifugiati” — come da tradizione cospirazionista di estrema destra — ha risposto direttamente il presidente della Commissione regionale antimafia Claudio Fava, che ieri è salito a bordo della nave. “Il ministro dell’Interno dovrebbe venire qui, salire a bordo, interrompere le sue vacanze, misurare il grado muscolare di questi migranti e farsi raccontare le loro storie.” (il Fatto Quotidiano)

Ma non serve a niente cercare di riportare Salvini nella realtà, è una causa persa: intervistato dal Corriere della Sera — in maniera più che accondiscendente — il ministro dice che “i veri ostaggi sono gli italiani” e che insieme a Orban cambierà le regole europee. Auguri. (Corriere della Sera)

Per la prima volta è salita a bordo ieri anche una parlamentare della maggioranza, la pentastellata Simona Suriano, ma non risulta che poi abbia rilasciato dichiarazioni:

Oggi si riunisce la Commissione europea per trovare una soluzione — ovvero: cedere ai capricci del governo italiano e promettere una ripartizione dei migranti. Ieri Di Maio è arrivato a minacciare lo stop dei contributi italiani all’Unione se non dovesse raggiungersi un accordo. (la Repubblica)

Ieri al molo di Levante si è registrata qualche tensione tra i manifestanti e la polizia. In risposta alle manifestazioni di solidarietà antirazziste, in serata si sono fatti vedere anche i provocatori fascisti di Forza Nuova. (Rai News)

Alcuni attivisti della Lega antirazzista di Catania hanno anche provato a raggiungere la nave con un gommone, ma sono stati bloccati. (la Sicilia)

“Servirebbe uno scatto di dignità nazionale contro chi si atteggia a piccolo padre della patria, capace di trattare gli immigrati come ostaggi, di sequestrare ragazze e ragazzi minorenni in fuga dai disastri del mondo, di fomentare rigurgiti razzisti, di stravolgere diritto e diritti costringendo la guardia costiera a diventare il suo braccio operativo,” scrive oggi Norma Rangeri sul manifesto.

* * *

Sostieni il giornalismo indipendente di the Submarine, che fa arrabbiare i fascisti: abbonati alla newsletter di Hello, World!. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Il “colpo di stato” interno al partito di governo in Australia è riuscito: Malcolm Turnbull, l’ex primo ministro, è stato costretto a cedere il posto a Scott Morrison. Morrison è l’architetto delle politiche migratorie ultra-repressive del paese, ed è appoggiato dall’ala più di destra del partito. (the Guardian)

Ma dove ha sbagliato, Malcolm Turnbull? A quanto pare, era troppo poco conservatore. (the New Zealand Herald)

Secondo i ribelli Houthi, un nuovo raid aereo della coalizione saudita in Yemen avrebbe ucciso dozzine di civili, inclusi 12 bambini, a 20 chilometri dalla città costiera di Hodeidah. (Al Jazeera)

Un uragano di categoria 3 si sta lentamente avvicinando alle Hawaii. L’uragano Lane sarà il più intenso che sia mai passato così vicino alle isole. (Axios)

Le scuole e gli uffici sono già chiusi, restano per ora ancora aperti gli aeroporti. Il governo locale ha invitato i residenti a fare scorte di alimentari per almeno due settimane. (CNN)

CNN offre anche uno strumento per tracciare lo spostamento dell’uragano.

Un mese e mezzo dopo la chiusura forzata dal governo, è ormai chiaro che il Welat, l’ultimo giornale turco in lingua curda, non riuscirà a tornare a essere distribuito. Tom Stevenson e Murat Bayram hanno parlato con i giornalisti curdi che ora non hanno un lavoro, e che temono ulteriormente per le condizioni del proprio popolo in Turchia. (Middle East Eye)

Con degli amici così, chi ha bisogno di nemici: David Pecker, amministratore delegato dell’azienda che pubblica il National Enquirer e altra persona interessata, insieme a Trump, dell’indagine sull’utilizzo illegale dei fondi della campagna elettorale del 2016, ha chiesto e ottenuto l’immunità in cambio della propria testimonianza nelle indagini sul caso di Michael Cohen. (the Wall Street Journal)

Trump è estremamente scosso dall’accelerazione dei due casi che al momento lo vedono solo tangenzialmente coinvolto. Al punto di attaccare pubblicamente il proprio vicinissimo procuratore generale, Jeff Sessions, che però non se le è lasciate dire. (Reuters)

Vi ricordate i 10 capi d’accusa che la giuria ha lasciato cadere nei confronti di Manafort? L’ex presidente del comitato elettorale di Trump ha rischiato di fare l’en plein al proprio primo processo, e si è salvato per il voto di una singola giurata. (CNN)

In compenso la segretaria all’istruzione DeVos ha finalmente trovato un modo per fermare le stragi nelle scuole: mettere le armi direttamente dentro le scuole, per difendersi da chi porta armi nelle scuole. 🤔 (the New York Times)

In seguito alle sanzioni statunitensi all’Iran, British Airways e Air France interromperanno i voli per Teheran a partire da settembre. (DW)

Un migrante iracheno omosessuale si è visto rifiutare la richiesta d’asilo in Austria perché considerato troppo “effeminato” e quindi poco credibile. Soltanto settimana scorsa era successo il contrario: a un diciottenne afghano era stata rifiutata la domanda perché non “era vestito e non si comportava” come un omosessuale. (BBC News)

Italia

Sono passati esattamente due anni dal terremoto che ha devastato l’Italia centrale. Mentre i lavori per la ricostruzione procedono a rilento, questa notte si sono svolte le commemorazioni per le vittime. (la Repubblica)

Cult

La risposta russa alla Tesla è la CV-1, un’auto elettrica prodotta dalla Kalashnikov (sì) che sembra uscita direttamente dagli anni Settanta. (BBC News)

Questo video registrato con un drone mostra una tribù amazzonica che non ha mai avuto contatti con il mondo esterno, e gli suggeriamo di continuare così. (the New York times)

Netflix distribuirà la nuova serie documentaristica prodotta dalla World of Wonder, autori di RuPaul’s Drag Race. Dancing Queen racconterà la vita e il lavoro allo studio di danza della drag queen Alyssa Edwards. (Dazed)

Il bellissimo videogioco per cellulari — ma comunque un gioco per cellulari — Monument Valley diventerà un film prodotto da Paramount. (Deadline)

La New York Public Library sta trasformando romanzi in storie di Instagram. (Rivista Studio)

Culto

“Say Nope to the Pope” è la campagna di protesta degli attivisti irlandesi contro la visita del papa nel paese: in massa stanno prendendo i biglietti gratuiti per partecipare alla messa del pontefice a Dublino, ma poi non ci andranno. (the Guardian)

Scienza

Sopravvivenza del più forte? Nah: un nuovo studio sui fossili di gastropodi bivalvi dell’Oceano atlantico sembra dimostrare che la pigrizia è un’ottima strategia evolutiva. (Phys.org)

Ambiente

Parliamone seriamente: è il momento di vietare i palloncini gonfiabili? (Earther)

* * *

gif da Smallfoot

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —