Inps with it

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Boh eri

Di Maio e Salvini continuano a mostrare la propria idea, creativa e regressiva, di Stato: Di Maio a caccia della “manina” che avrebbe inserito nella relazione tecnica gli effetti negativi del “dl dignità,” Salvini chiedendo le dimissioni di Boeri, se “non è d’accordo” con il governo. (Corriere della Sera)

Di Maio e Tria, in una nota congiunta, hanno trovato nell’Inps il capro espiatorio su cui scaricare la responsabilità di quel numero — 8mila posti di lavoro persi in un anno — comparso sulla relazione tecnica e basato, secondo i due ministri, su “stime discutibili.”

Boeri ha risposto a tono, sia nel merito, accusando il governo di “negazionismo economico,” sia nel metodo, sottolineando che si tratta di un attacco senza precedenti. (Rai News)

Di Maio e Salvini così:

È la seconda volta in poco tempo che Salvini attacca il presidente dell’Inps. Nel primo caso, Di Maio aveva in qualche modo difeso Boeri, e anche stavolta ha ribadito che “non possiamo rimuovere Boeri ora.” Ma quando scadrà il suo mandato “terremo in conto che è un presidente dell’Inps che non è minimamente d’accordo con il governo.” (AGI)

(In tutto questo, ricordiamolo, Salvini era a Mosca per impegni istituzionali, ma anche per vedersi la finale dei Mondiali, dove ovviamente tifava Croazia. È rimasto un po’ deluso)

Dal canto suo, Boeri non ha nessuna intenzione di andarsene: “Se si vogliono liberare di me, me lo deve comunicare il premier.” (la Stampa, dietro paywall)

L’attacco di Salvini a Boeri, si noti, non è sulla crisi del governo della settimana, ma sulle sue solite due campane, l’immigrazione e la legge Fornero. Sui migranti, in particolare, è importante ricordare che i numeri danno assolutamente ragione a Boeri. (Fact checking Agi, 5 luglio 2018)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Nell’accordo per il cessate il fuoco tra Israele e Hamas dell’altro ieri a quanto pare Israele ha insistito che i protestanti palestinesi smettessero di lanciare aquiloni infuocati oltre il confine. Durante la repressione delle manifestazioni di quest’anno Israele ha ucciso 136 persone e ferito più di 14 mila, lasciando molti con disabilità. (Al Jazeera)

Fonti del New York Times sostengono che le indagini sull’avvelenamento di Yulia e Sergei Skripal hanno quasi individuato i responsabili, e lavorerebbero per la stessa agenzia di informazione responsabile dell’ingerenza sulle elezioni statunitensi del 2016, il GRU. (the New York Times)

Ci sono stati scontri con la polizia a Chicago in seguito alla morte di Harith Augustus, un barbiere di 37 anni ucciso durante un controllo. (Chicago Sun Times)

La polizia ha pubblicato il video dell’uccisione, registrato dalla videocamera sulla divisa dell’agente, in cui Augustus sembrerebbe sul punto di estrarre una pistola per opporsi al controllo. Non è ancora chiaro però se fosse effettivamente armato. (CNN)

Alla vigilia del proprio incontro con Putin Trump ci ha spiegato come vede il mondo: Putin è “un nemico,” ma lo è anche la Cina, e soprattutto, è un nemico anche l’Unione Europea. (the New York Times)

Anche i finlandesi sono scesi in piazza già ieri per manifestare il proprio non-benvenuto al presidente degli Stati Uniti. Al centro dell’incontro tra i due leader ci saranno soprattutto la questione dell’annessione della Crimea e la guerra in Siria, ma l’esito è imprevedibile. (DW)

Un nuovo report descrive le condizioni in cui versano i bambini migranti separati dalle proprie famiglie. Con minacce, lavori forzati, regole e divieti assurdi: dal pulire i bagni delle proprie celle al divieto di entrare in contatto fisico con i propri fratelli o sorelle, o di dividersi il cibo. (Splinter)

Secondo i media statali siriani Israele avrebbe bombardato un aeroporto militare nella provincia di Aleppo. (Al–Araby Al–Jadeed)

Intanto, dopo l’accordo sul cessate il fuoco, nella città meridionale di Deraa sono cominciate le consuete operazioni di evacuazione, che hanno coinvolto circa 1400 persone soltanto ieri. La città, culla della rivoluzione siriana, è caduta la settimana scorsa dopo sette anni. (France24)

C’è sempre qualcuno più a sud di te: tra il 2010 e il 2018 il Messico ha negato l’ingresso nel paese a più di 40mila cittadini sudamericani in molti casi semplicemente turisti, applicando una politica sull’immigrazione accusata di essere arbitraria e discriminatoria. (teleSUR)

Italia

Dopo una giornata fermi in rada, i 450 migranti soccorsi pochi giorni fa hanno ricevuto l’autorizzazione allo sbarco a Pozzallo, poco prima della mezzanotte. Secondo Salvini, che inizialmente aveva insistito che sbarcassero a Malta o in Libia, si tratta comunque di una “vittoria politica,” per la disponibilità di 5 paesi europei ad accoglierne 150. (la Repubblica)

Diversi di loro in realtà erano stati già trasportati a terra per ricevere urgenti cure mediche (sono gli effetti della “pacchia.”) I rimanenti sono stati portati nell’hotspot di Pozzallo, mentre i presunti scafisti sono stati fermati e portati in questura. (Today)

Bisogna togliere Twitter a Elon Musk

Il nostro “anarchico utopico” miliardario preferito ha spiegato che finanzia il GOP non perché non sia l’uomo d’affari ultraliberal che racconta di essere, ma perché vuole comprarsi i politici conservatori. Che secondo lui è chiaramente meglio. (Boing Boing)

Musk continua a essere tristissimo di non aver potuto salvare i ragazzini thailandesi con il suo mini sub improvvisato. Al punto di aver chiamato il sub britannico che ha ritrovato la squadra un pedofilo. Poi ha cancellato il tweet. (the Independent)

Anche i fan di Elon Musk non scherzano:

Cult

Vi siete divertiti coi Mondiali? Avete tifato Kalergi? Di sicuro si sono divertiti a Telemundo, rete tv statunitense in lingua spagnola famosa per i propri “Gooaaal” lunghissimi. La redazione sport del New York Times ne ha sincronizzati 163 tutti insieme. Mettete le cuffie. (the New York Times)

Di sicuro si sono divertite le Pussy Riot, che sono riuscite a fare un’invasione di campo sotto gli occhi di Putin. (Dazed)

Pronti per la Brexit anche fuori dal pianeta Terra: il primo spazio-porto del Regno Unito sarà costruito in Scozia. (BBC News)

Per i ricchi del futuro è in arrivo il taxi volante della Rolls-Royce. (Engadget)

Guarda Sacha Baron Cohen che convince dei repubblicani a supportare un programma per armare i bambini dell’asilo in modo da rendere le scuole più sicure. (via Slate)

Ambiente

Pessime notizie per la Francia: è finito lo spazio dove stoccare i rifiuti radioattivi. (Agi)

Uno studio pubblicato su Nature indica la possibilità che lo stato di avanzamento del cambiamento climatico sia stato sottostimato. Centrare il target 2°C dell’Accordo di Parigi potrebbe essere “due volte più difficile del previsto.” (International Business Times)

Il carbon budget a nostra disposizione per l’obiettivo 1.5 °C potrebbe ridursi del 20% a causa dello scioglimento del permafrost, che innescherebbe la cosiddetta “bomba del metano”. Spiegone di Carbonbrief.

Se l’Europa è riuscita ad ottenere buoni risultati dal punto di vista degli obiettivi climatici, il merito va attribuito solo in minima parte al mercato ETS. Il grosso del lavoro l’hanno fatto le energie rinnovabili. (Valori)

Animali

In Brasile gli scorpioni si stanno adattando alla vita in città e sono sempre più pericolosi. (the Guardian)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —