Come tutte le settimane arriva Sonar, la playlist collaborativa di the Submarine, tantissima musica nuovissima, uscita oggi o al limite un paio di giorni fa.

Sonar si aggiorna ogni settimana quindi salvatevi le canzoni sul vostro Spotify, e seguite la playlist per ricevere per primi gli aggiornamenti tutti i venerdì.


Dreaming – Psychic Markers

È uscito oggi il sophomore degli Psychic Markers, band londinese che ha debuttato nell’ormai lontano 2014. Sulla loro pagina Facebook si definiscono cosmic outsiders e l’atmosfera che pervade tutto il disco è davvero sognante. Dreaming è in realtà il primo singolo estratto e potrebbe essere benissimo una traccia dall’ultimo dei Last Shadow Puppets: ascoltate e date un’occhiata al cantante per credere.

To Die Today – Caroline Rose

Dietro al nome singolo si nasconde in realtà una band statunitense che tra le sue influenze cita St.Vincent, The Cramps, Blondie e Justin Timberlake. “Loner” è il loro secondo album, che mescola egregiamente sonorità che a stento si crederebbe possano funzionare tutte insieme. To Die Today è la nostra prescelta, anche se forse sarebbe più adatta ad una domenica che ad un venerdì.

Cacti for Clothes – Pageants

Buona parte di “Forever”, album di debutto del duo californiano, è stata registrata tra il 2011 e il 2012 ma pubblicata ufficialmente solamente quest’anno. Il loro dream pop è fresco e leggero, proprio come un cocktail da sorseggiare in totale relax sulla spiaggia di Long Beach. Cacti for Clothes, con un forte richiamo ai Beach Boys (rimodernati), ne è un esempio perfetto.

Until The Morning – Klune

Finalmente arriva il primo LP dei Klune, tre ragazzi padovani che con il loro pop elettronico si proiettano facilmente sul panorama internazionale. A tutto l’album fa da sfondo l’oscurità notturna nelle sue diverse sfaccettature, come dimostra il titolo stesso, “Night Moves”. Until The Morning è la penultima, splendida traccia. E vorremmo che non fosse mai mattina.

Cinema – Kero Kero Bonito

Lo scorso 20 febbraio i Kero Kero Bonito hanno rilasciato un nuovo EP, “TOTEP”, che si distacca dalla produzione precedente soprattutto per la scelta del lo-fi. Non ci sono più solo colori sgargianti e pop spinto, ma anche atmosfere più cupe e sonorità più concrete, nonostante rimanga sempre la sfacciataggine della linea vocale. Cinema è la nostra preferita.

 

— FIN —