Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Qual è la cosa giusta da dire in campagna elettorale dopo che un neo-nazista xenofobo ha cercato di fare una strage? Che “bisogna mandare via 600 mila stranieri, perché sono una bomba sociale,” ovviamente. L’ha detto Berlusconi. (la Repubblica)

Festus Omagbon, Wilson Kofis, Jennifer Otioto, Mahmadou Toure, Omar Fadera, Gideon Azeke: i nomi, le storie e le testimonianze dei feriti nella sparatoria. Tutti sotto i trent’anni, tutti colpevoli soltanto di avere la pelle scura, ed essersi trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato. (la Stampa)

Due giorni dopo, a Macerata, i sentimenti dominanti sembrano due: la paura degli altri richiedenti asilo, che cercano di farsi vedere per strada il meno possibile, e il serpeggiante razzismo di chi non giustifica la strage, “ma.” (l’Huffington Post)

Indisturbati, i militanti di Forza Nuova hanno inscenato un presidio (intimidatorio?) davanti al circolo del Pd raggiunto da uno dei colpi di pistola di Traini. (la Repubblica, video)

Per fortuna si è fatta sentire anche una risposta antirazzista, con una manifestazione spontanea ai giardini Diaz della città. (il Resto del Carlino)

Un’altra manifestazione è in corso di organizzazione per sabato prossimo, 10 febbraio. (Radio Onda D’Urto)

Iniziative simili si svolgeranno anche in altre città d’Italia: per Milano, è attivo un gruppo di coordinamento su Facebook.

“Oggi camminare per strada, inteso per le città, negli spazi pubblici, con un corpo ne*ro è un atto di resistenza politica e sociale.” Lo scrive (di nuovo) Johanne Affricot, su Griot.

Mondo

Arthur Jones, candidato repubblicano per il Congresso nell’Illinois, è un negazionista dell’Olocausto. Per fortuna almeno le sue possibilità di vincere sono poche. (the Washington Post)

In South Carolina, un treno Amtrak si è scontrato contro un carro merci in quel momento stazionario, causando due morti e 116 feriti. Lo scontro è avvenuto a causa di un errato switch dei binari, che ha portato il treno su una linea non prevista. (CNN)

In un clima assolutamente rilassato, il governo delle Maldive ha ordinato all’esercito di non rispettare l’imminente richiesta di arresto del presidente Abdulla Yameen, dopo l’ordine della Corte Suprema di rilasciare nove parlamentari dell’opposizione. (BBC News)

In assenza di qualsiasi politica di sostegno da parte del primo mondo, il Libano e la Giordania hanno iniziato attivamente a deportare cittadini siriani. (Il Libano ha anche chiuso il confine, causando la morte per assideramento di molti migranti che cercano di passare lungo le montagne non militarizzate) Ma la situazione in Siria è ancora disastrosa, ed è impossibile pretendere che queste persone tornino nel paese. (Al Jazeera)

Ancora ieri, secondo fonti dell’Osservatorio siriano per i i diritti umani, un attacco aereo del regime siriano ha ucciso 10 persone, di cui cinque per soffocamento da gas tossici. (AFP / Arab News)

In un discorso drammatico e macchiettistico allo stesso tempo, Benjamin Netanyahu ha annunciato che tutti i migranti africani presenti in Israele hanno 60 giorni per lasciare il paese. Chi sta finanziando la campagna contro i rimpatri, secondo Netanyahu? Ma George Soros ovviamente, che domande. (Middle East Eye)

Kim Jong-nam parteciperà alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali in Corea del Sud, questo venerdì. 90 anni, Kim Jong-nam è il capo di stato “cerimoniale” del Nord, e la più alta carica dello stato a visitare il Sud da sempre. (BBC News)

Erano più di 100 mila i manifestanti che ieri da tutta la Grecia si sono radunati ad Atene per protestare contro l’uso del nome “Macedonia” da parte della FYROM (cioè l’ex repubblica jugoslava che conosciamo come Macedonia). (Ekathimerini)

Dopo un anno di detenzione, l’erede del gruppo Samsung Jay Y. Lee è libero: una corte d’appello sudcoreana ha sospeso la sua sentenza di condanna per corruzione. (Reuters)

* * *

Buone idee: abbonarsi a Hello, World!. Costa super poco (3€ al mese o 20€ all’anno) e in cambio ci sono un sacco di link e contenuti extra, oltre alla nostra eterna gratitudine.

* * *

Italia

Roma è blindata per la visita di stato del presidente turco Erdogan. L’Associazione nazionale magistrati e la Federazione della stampa hanno scritto una lettera a Mattarella, per chiedere che sia sollevata la questione dei diritti umani in Turchia. Forse per evitare critiche, non ci sarà nessuna conferenza stampa. (Rai News)

Cult

Il tributo di Justin Timberlake a Prince durante l’intervallo del Super Bowl — alla fine senza ologrammi — non è piaciuto a molti. Di sicuro non sarebbe piaciuto a Prince.

Ma come ogni anno, la cosa più interessante del Super Bowl sono gli spazi pubblicitari: Wired raccoglie i migliori di questa edizione.

È uscito il primo trailer del prossimo spin off di Star Wars, che sarà dedicato al giovane Han Solo. (Inverse)

Altro trailer: questa volta per il nuovo film del franchise Cloverfield — ma per questo film non c’è da aspettare: vi aspetta già su Netflix. (io9)

Altri trailer? Altri trailer: questo aprile torna su HBO Westworld. (the Verge)

Se invece state aspettando quest’estate per vedere tutti i supereroi Marvel in un film solo, qui trovate 30 secondi del prossimo pastiche della Casa delle idee. (Variety)

Occulto

Siete mancini? Secondo il Direttorato degli Affari Religiosi della Turchia, a mangiare e bere con la mano sinistra sono i demoni. (Hurriyet Daily News)

Musica

Gli Smashing Pumpkins si sono riuniti e stanno registrando un disco con Rick Rubin. Ora si sa anche quale sarà la formazione. (Stereogum)

Entro quest’estate, Apple Music potrebbe avere più iscritti di Spotify negli Stati Uniti. (the Wall Street Journal, dietro paywall)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —