Salutavano sempre.

Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Secondo alcuni genitori della scuola Franchetti di Roma “Bella ciao” darebbe “una visione unilaterale degli avvenimenti storici.” Durante la celebrazione del giorno della memoria di oggi la canzone non sarà cantata. (la Repubblica)

Un gruppo di studenti è stato aggredito da fascisti fuori dall’istituto Colombatto di Torino. Gli assalitori, del gruppo Blocco Studentesco, erano fuori dalla scuola a fare volantinaggio. (la Repubblica Torino)

In Italia il problema delle aggressioni fasciste non è mai stato seriamente affrontato, e anzi, in questi anni conosce un vero fenomeno di ritorno — come manifestazione dei diffusi ritorni dei fascismi. Per visualizzare l’entità dell’emergenza è sufficiente consultare la lista e mappa di tutte le aggressioni curata dal collettivo antifascista bolognese Infoantifa ECN.

Discutere del ruolo del fascismo nella Shoah e del suo ritorno multiforme è particolarmente importante quest’anno, che coincide con l’ottantesimo anniversario della promulgazione delle leggi contro gli ebrei nell’Italia fascista. È un’analisi che all’Italia è mancata, e di cui oggi si sentono le conseguenze: come reagì il paese, la cittadinanza e le autorità periferiche alle leggi razziali? Riconoscere le colpe atroci del paese è l’unico modo per rinsaldare le radici della nostra democrazia. Il commento di Enzo Collotti. (il manifesto)

“Il giorno della memoria somiglia a un telo generoso steso a coprire una rete di silenzi e negazioni.” Marino Sinibaldi, direttore di Rai Radio3, firma un editoriale per Internazionale.

Incapace di fermarsi nemmeno davanti ai genocidi, Matteo Salvini ha colto anche l’occasione del giorno della memoria per provare a fare campagna elettorale. Ma tranquillizza, “Io preferisco la democrazia.” (ANSA)

(Con la Casa bianca un filo ripulita dai neonazisti, quest’anno il messaggio dell’amministrazione in occasione del Giorno della memoria cita di passaggio chi furono le vittime dell’Olocausto) (Politico)

Ma nessuna eredità è peggiore di quella della comunità ebraica dell’Europa dell’Est, racconta Lev Golinkin al New York Times. La comunità, che ha visto il proprio orrore dimenticato durante le tensioni della Guerra fredda, oggi vive in paesi che celebrano i loro assassini. (the New York Times)

Mondo

Erdogan ha ribadito che il prossimo obiettivo dell’operazione militare “ramoscello d’ulivo” sarà Manbij, e poi il confine iracheno — ovvero, l’intero Rojava. (Hurriyet Daily News)

Fonti siriane parlano di un bilancio particolarmente pesante per la popolazione civile, di cui la metà nel cantone di Afrin è composta da sfollati da altre regioni del paese. Erdogan parla di “un successo,” ma la resistenza curda per il momento sembra tenere. (il manifesto)

Durante i trattati di pace in corso a Vienna la Russia ha offerto alla delegazione dell’opposizione siriana il cessate il fuoco sulla zona di Ghouta Est, negli ultimi due mesi sotto costante bombardamento da parte delle forze governative. (Reuters)

Quanto costeranno i nuovi frigoriferi dell’Air Force One? 24 milioni di dollari. (CNN)

Il 69simo Giorno della Repubblica indiano è stato celebrato anche nel Kashmir militarizzato, con misure di sicurezza straordinarie e il boicottaggio dei partiti indipendentisti. (Al Jazeera)

Il più noioso dei colpi di scena: Trump è andato a Davos per vantarsi delle proprie politiche economiche, non ha fatto scene, ma non ha detto nemmeno niente di interessante. (Quartz)

L’ICE, l’agenzia che regola confini e migrazioni negli Stati Uniti, trasformata dall’amministrazione nel braccio armato del razzismo istituzionale di Trump, ha firmato un nuovo contratto che le permetterà di tracciare in tempo reale la posizione di tutte le macchine targate degli Stati Uniti. Ma non chiamatela sorveglianza di massa. (the Verge)

Un bilancio del Muslim Ban, un anno dopo: il numero di rifugiati provenienti da paesi a maggioranza musulmana negli Stati Uniti è calato da gennaio a novembre 2017 del 94%. (Middle East Eye)

Il governo francese ha rivelato i primi punti della sua riforma del sistema carcerario. La riforma vuole andare incontro alle richieste delle guardie penitenziarie, al dodicesimo giorno di sciopero in tutto il paese per le scarse condizioni di sicurezza. (France24)

Nel frattempo, a Parigi l’allerta è massima per la piena della Senna. (BBC)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter, per 3€ al mese o 20€ all’anno. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Italia

”Non mi faccio intimidire,” ha commentato Laura Boldrini, chiedendo le scuse di Matteo Salvini dopo il caso del fantoccio con le sue sembianze dato alle fiamme dai Giovani padani a Busto Arsizio giovedì. (Adnkronos)

Una cinquantina di tunisini sta protestando a Lampedusa, per chiedere di essere trasferiti dall’isola, ma non rimpatriati in Tunisia. Dieci di loro si sono cuciti la bocca per protesta. (la Repubblica)

Secondo Radio France Internationale, il governo del Niger nega di essere stato informato e di aver avallato la missione militare italiana nel paese. (Corriere della Sera)

Trattativa Stato-mafia: la Corte d’Assise di Palermo ha chiesto la condanna per il generale Mario Mori, il generale Antonio Subranni, il colonnello Giuseppe De Donno, Marcello Dell’Utri e l’ex ministro dell’Interno Nicola Mancino, oltre che per vari mafiosi tra cui Leoluca Bagarella e Antonino Cinà. (la Repubblica)

L’approvazione delle liste del Pd è finita in un bagno di sangue, approvata senza il voto delle minoranze, che accusano il Partito di non essere state consultate (ma non se ne erano accorti i giorni scorsi?). Tra gli esclusi notabili dalle liste, molto gravi le mancanze di Giusi Nicolini, ex sindaco di Lampedusa, e Sergio Lo Giudice, presidente nazionale dell’Arcigay. (la Repubblica)

Questioni di genere

Dopo la condanna del medico Larry Nassar per le reiterate molestie sessuali sulle atlete, tutti i membri direttivi della squadra di ginnastica nazionale statunitense si sono dimessi. (Reuters)

Tra gli studenti immatricolati a Oxford quest’anno ci sono più donne che uomini: è la prima volta nei mille anni di esistenza dell’università inglese. (the New York Times)

Cult

Quasi peggio del revenge porn: utenti stanno usando lo stesso strumento che permette di inserire volti terzi nei video porno per inserire Nicolas Cage in film che non ha mai fatto. (the Outline)

A Mosca è intervenuta addirittura la polizia per impedire la proiezione di un film comico sulla morte di Stalin (tradotto in italiano con il titolo orribile Morto Stalin, se ne fa un altro), bandito dal ministero della cultura “per una questione di moralità.” (BBC)

C’è stato un nuovo furto di criptovalute, per un totale di 400 milioni di dollari, questa volta ai danni di un servizio di scambio giapponese. (TechCrunch)

Ambiente

La crisi idrica a Città del Capo non migliora, mentre scienziati e abitanti cominciano a prepararsi al “Giorno Zero” — ovvero quello in cui per la prima volta una città capitale resterà senz’acqua. (Scientific American)

La Cina è il paese più inquinante, ma anche quello che si sta dando di più da fare per contrastare il cambiamento climatico. (Lifegate)

Legambiente avverte la popolazione sulla pericolosità degli inquinanti “indoor”. (La nuova ecologia)

In Italia si fa poco e di malavoglia per migliorare la qualità dell’aria che respiriamo. Ma anche in Italia, come in Europa, le vendite di nuovi diesel cominciano a declinare. (La nuova ecologia)

Se si guarda agli investimenti, il 2017 è stato un anno molto positivo per le energie rinnovabili e l’efficienza energetica. (Blog di Agostino Re Rebaudengo)

Il governo degli Stati Uniti davvero non sta capendo quanto è grave il fenomeno dello sbiancamento dei coralli. (Climate Council)

Biciclette

Il Partito Democratico non ricandida in parlamento il padre della legge sulla ciclabilità. (Bikeitalia)

Fiab ha lanciato un bando di candidatura per individuare i “Comuni ciclabili” del 2018. (Fiab onlus)

Sneak peak: Extra per gli abbonati

Lo zoo di Parigi sta prendendo in considerazione misure di sicurezza ulteriori dopo che 50 babbuini hanno cercato di “evadere” dalle proprie gabbie. (Le Point, francese)

I neuroni artificiali hanno una potenza di calcolo superiore a quella dei neuroni umani. (Nature)

Il singolo di oggi è “Stutter,” singolo d’esordio dei Heavy Lungs, punk disadattatissimi di Bristol che si presentano con un video lo-fi imperdibile. L’EP, Abstract thoughts, esce il 2 febbraio su Bandcamp del gruppo. (YouTube)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

— FIN —