Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

***


Cool water, after shave e linea cosmetica
on line e nei flagship store Erbaflor

Scopri di più

***

Virginia Raggi è stata iscritta nel registro degli indagati dalla Procura di Roma per la nomina di Renato Marra, fratello del controverso e potente Raffaele, alla direzione del Dipartimento Turismo municipale. I reati contestati sono abuso d’ufficio e falso in atto pubblico. (ANSA)

Raggi avrebbe mentito sulla nomina di Marra — sbrigata tra i due fratelli come un affare di famiglia — assumendosene la responsabilità di fronte all’autorità anti-corruzione e ai vertici del M5S. (la Repubblica)

Il provvedimento è tutt’altro che inaspettato: il Movimento 5 Stelle era già pronto a fare quadrato attorno alla sindaca, e il Codice di comportamento emendato ad hoc pochi giorni fa permette di giustificare questo improvviso attacco di garantismo. (Huffington Post Italia)

Difende Virginia Raggi anche Renzi, in un breve corsivo pubblicato sull’Unità, in cui invita i suoi del Pd a fare i bravi. (Unità.tv)

Sul blog di Beppe Grillo non c’è traccia della notizia. In ogni caso, ieri il leader ha imposto una pesante censura ai propri parlamentari, imponendogli di non rilasciare dichiarazioni non approvate dal politburo dai responsabili comunicazione del Movimento. (la Repubblica)

Ma per fortuna possiamo parlare della nuova fidanzata di Alessandro Di Battista. (Vanity Fair)

Uomini forti

Dopo gli ordini esecutivi su aborto, assunzioni federali e Dakota Pipeline (vedi sotto), oggi Donald Trump si concentra sull’immigrazione: costruzione del famigerato muro, bando temporaneo dei rifugiati e deportazione degli immigrati illegali anche contro le autorità locali. (the Washington Post)

Nel frattempo, tra nazionalisti ci s’intende: comincia la love story fra Trump e Narendra Modi. (Quartz)

La Russia si prepara a sostenere militarmente il generale Khalifa Haftar, braccio armato del governo libico di Tobruk, contrapposto a quello di Tripoli riconosciuto dalla comunità internazionale. (Middle East Eye)

Mark Zuckerberg, dal canto suo, ha negato di volersi candidare alla presidenza, ma nessuno ci crede. (the Independent)

Mondo

Che succede? Si è dimesso il Gran Maestro dei Cavalieri di Malta al termine di una lunga disputa con il Vaticano, iniziata dopo l’espulsione di un Cavaliere che avrebbe promosso l’uso del preservativo con un’organizzazione caritativa in Myanmar. (Reuters / BBC)

Spunti per Theresa May:

L’Onu ha condannato i nuovi insediamenti pianificati dal governo israeliano in Cisgiordania. (BBC)

Attacco suicida di Al Shabab contro un hotel di Mogadiscio, Somalia. Secondo i primi report, ci sarebbero molti giornalisti tra i feriti. (Al Jazeera)

Italia

Il 27 gennaio verrà aperta un’istruttoria contro uno dei principali anti-vaccinasti italiani, l’epidemiologo Dario Miedico. Rischia la radiazione dall’Ordine. Per il noto virologo del San Raffaele Roberto Burioni è “un passo decisivo” nella lotta alla disinformazione. (la Repubblica)

Ghisberto, il disegnatore applaudito da Repubblica per aver risposto per le rime alla vignetta di Charlie Hebdo, è sessista e razzista, e alcune delle sue creazioni rilanciano le fake news a sfondo xenofobo. (Dailybest)

Tipo:

Milano

Ieri è stata aperta in città la prima scuola media statale italiana ad adottare il metodo Montessori. L’istituto è il Riccardo Massa di via Quarenghi, che già ospita una scuola elementare pubblica che adotta lo stesso metodo. (Comune di Milano)

Questioni di genere

Il gruppo femminista russo Femen si sarebbe sciolto. L’ha dichiarato l’altro ieri una storica militante del movimento al network russo filo governativo Sputnik News — non proprio sostenitore del movimento.

Settimana scorsa, comunque, una ragazza del gruppo o una sua simpatizzante si era fatta notare per una dimostrazione contro i genitali di una statua di cera di Donald Trump. (Askanews)

Ambiente

Trump, incontrando i big dell’auto americana, si è dichiarato ambientalista ma ha affermato che a suo parere “l’ambientalismo è fuori controllo.” (Il Sole 24 Ore)

Forse per tentare di domare il mostro, ha dato l’ok alla costruzione della Dakota Pipeline sui territori sacri alle popolazioni nativo-americane. (Vox)

Da uno studio pubblicato su Nature fa scattare l’allarme di Greenpeace: “L’ossessione per il sushi sta distruggendo gli oceani.” (Greenme)

Ieri Al Jazeera e l’European Journalism Centre hanno rilasciato un database multimediale sullo shipbreaking. (Al Jazeera)

Ma che cos’è lo shipbreaking? Ne abbiamo parlato qualche tempo fa.

Cult

1984 di George Orwell è arrivato al sesto posto nella classifica dei bestseller di Amazon dopo le dichiarazioni – orwelliane, appunto – di Kellyanne Conway sui “fatti alternativi” in merito alle dimensioni della folla all’inaugurazione di Trump. (Mashable)

Intanto, a causa di una bizzarra coincidenza telefonica, gli abitanti della cittadina irlandese capitale del botox vengono scambiati per il terminale di una chat-line erotica e bombardati di chiamate piccanti nel cuore della notte. Lo riporta il Guardian.

I miliardari americani, Silicon Valley in testa, sono sempre più ossessionati dall’apocalisse e stanno investendo un sacco di soldi in bunker, scorte di cibo, proprietà terriere in Nuova Zelanda. Un super reportage di Evan Osnos sul New Yorker.

Ops, l’illustratore del tutorial di WikiHow “How to become a congressman” ha copiato una foto con Obama, Jay-Z e Beyoncé, ma li ha disegnati come se fossero bianchi. (the Guardian)

Sembra strano, ma era da 19 anni che il Giappone non aveva un campione di sumo. (BBC)

Animali

A Mosul tornano a volare i piccioni domestici nei quartieri liberati dall’ISIS, che ne aveva vietato l’allevamento. (the New Arab)

Musica

Le Luci della centrale elettrica hanno annunciato l’uscita del loro prossimo disco, fissata per il 3 marzo. (Radio Lombardia)

Fondo del barile

Grandi domande. (the Awl)

***

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. Grazie!

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via