Nella Francia del 2016, la libertà si fa rispettare.

Si fa rispettare costringendo, armati, donne indifese a spogliarsi contro la loro volontà. Non è la storia di un branco di pazzi misogini, ma una pratica di polizia.

 

Una valida alternativa è rispondere a tono: non si può più andare in spiaggia in burkini? Benissimo, ci sono così tante alternative ancora legali, che c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Abbiamo selezionato le migliori cinque:

1. Lo storico primo costume di Capitan Americathasunnbjbwzms2xnfmx

Rivivete il D-Day con il costume che Steve Rogers indossava come propaganda ambulante negli anni ’40.  Andate a farvi una nuotata e guardate come i turisti francesi vi accolgono in tripudio quando riemergete dalle acque, pronti a liberare la Francia dai nazisti. (Attività molto necessaria anche nel 2016)

2. Cotta di magliabarbuto

Con indosso la vostra armatura e cotta di maglia, non ci sarà manganello o flic che vi possa spaventare. Inventata dai Celti, nessuno vi potrà dire che non rispettate le antiche tradizioni locali. Protegge da fendenti con la spada, turisti leghisti, ed è pure shiny.

Attenzione: è sconsigliato bagnarsi con questo costume da bagno.

3. Muta da subwetsuit

Questa in effetti è l’unica opzione seria della lista, e così bene dimostra la demenzialità del provvedimento di Nizza e altri paesi ignoranti. Ceci n’est pas une burkinì!

4. Hoodsie e full body sweater

Avvolgersi da capo a piedi è il sogno di ogni millennial cresciuto dietro uno schermo e che davvero fa fatica a interagire con il mondo. Approfittate della loro alienazione e saltate su questi vestiti perfetti per simulare un burkini: entrambe le società sono passate per Kickstarter e poi sono chiuse, per cui dovrete cercare un po’ per trovarli. Ma un buon negozietto vintage vi può aiutare di sicuro.

5. Hazmat suit

Perfetta per i giochi in spiaggia!

Perfetta per i giochi in spiaggia!

Le tute hazmat sono fighissime, le si usa in tutte le migliori professioni: pompieri, paramedici che lavorano con supervirus, scienziati, addetti alle pulizie di ambienti tossici, cuochi di metanfetamina…

Non garantiamo che tenga fuori le attenzioni dei poliziotti francesi — ma tornate a casa sarete le uniche senza nemmeno un granello di sabbia addosso!

Edit 26/08: la cotta di maglia potrebbe non servirvi più, perché la Corte Suprema francese ha annullato il divieto di indossare il burkini emanato da un comune vicino a Nizza, ponendo le basi giuridiche per l’annullamento anche degli altri divieti simili. 

 

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.