Memento Park

“Il Memento Park è un museo sulla dittatura. E, al contempo, visto che ne si può parlare, lo si può descrivere e costruire, è un museo sulla democrazia. Dopotutto solo la democrazia ci può dare l’opportunità di pensare liberamente alla dittatura.”
Ákos Eleőd, architetto

Il “Memento Park” è un museo all’aria aperta di Budapest, nel quale sono state raccolte le statue del periodo comunista ungherese, dal 1949 al 1989, rimosse dalla città dopo la caduta del regime comunista. La struttura è stata progettata dall’architetto ungherese Ákos Eleőd nel 1991, e raccoglie statue di Lenin, Marx, Engels e numerosi altri leader comunisti. All’ingresso del parco si può vedere la replica di due monumentali stivali su una tribuna, tutto ciò che rimase del monumento in onore di Stalin, distrutto durante la Rivoluzione Ungherese del 1956, di cui gli stivali sono diventati il simbolo.

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.