fbpx
 

Un podcast racconta la storia del golpe anti-comunista di San Marino

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2021/05/titano-cover-1280x672.jpg

19 settembre 1957. Un intrigo internazionale per far crollare l’unico governo a guida socialcomunista a ovest della cortina di ferro. Che era a San Marino. Una ministerie podcast per raccontare i fatti di Rovereta. Dal 10 maggio, per 4 lunedì, su the Submarine

San Marino, 19 settembre 1957. Alle ore 15 si dovrebbero eleggere i due Capitani Reggenti, la principale carica dell’apparato istituzionale sammarinese. Quel giorno una nuova maggioranza, costituitasi il giorno precedente, si presenta al palazzo del Governo dove trova la “Forza Pubblica,” con le armi in pugno, a impedire loro l’ingresso.

Iniziano così i fatti di Rovereta, che vedranno San Marino al centro di un intrigo internazionale.

Americani e italiani, con la minaccia delle armi e con un embargo militare, faranno crollare l’unico governo a guida socialcomunista a ovest della cortina di ferro che malgrado i continui boicottaggi era riuscito a resistere dal 1945 al 1957, vincendo tutte le tornate elettorali della piccola Repubblica.

In quattro puntate sospese tra un film di spionaggio e una festa di paese racconteremo dei contatti della Democrazia Cristiana sammarinese con il vicepresidente Richard Nixon, del cerchiobottismo del governo italiano e della resistenza della coalizione socialcomunista guidata da Gino Giacomini, per capire in che modo il motto di San Marino è passato in un colpo di spugna da “libertas” a “liber-tax.”

Testi di Peter Kleckner
con Laura Salvi e Peter Kleckner
registrazione Federico Cuscunà
produzione di Federico Cuscunà e Stefano Colombo

Segui Titano Rosso su Spotify

Scopri gli altri podcast.

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via