fbpx
 

Ok le critiche “ai grandi”, ma noi cosa possiamo fare per l’ambiente?

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2020/01/ambiente-albero-uomo-1280x852.jpg

Il 2019 è stato un anno per certi versi fondamentale, soprattutto per quanto concerne il “risveglio” delle coscienze collettive, per un tema importantissimo come il green e l’ambiente.

Simbolo di questa rinnovata attenzione all’ecosostenibilità Greta Thunberg, l’attivista che non molto tempo fa ha pronunciato un discorso contro i governi all’ONU, che in tanti considerano già iconico. Ma non troviamo solo Greta e i governi dei vari stati, perché nel calderone dei colossi finiti sotto il mirino della critica c’è anche Amazon, che ha dovuto incassare non poche lamentele da parte dei propri dipendenti, al grido “Faccia di più per l’ambiente”. Tutto giusto, giustissimo, ma noi persone comuni cosa possiamo fare?

  • Abbracciare la mobilità sostenibile: fra gli impegni più importanti che noi possiamo prendere, troviamo la mobilità sostenibile. Tutti noi dovremmo impegnarci di più, prendendo quando possibile la bicicletta, approfittando del car sharing o investendo nelle auto elettriche o ibride. Lo dobbiamo al pianeta e al futuro delle prossime generazioni.
  • Scegliere un fornitore energetico green: le nostre case rappresentano spesso la prima fonte di mancato rispetto nei confronti dell’ambiente. E anche se magari non abbiamo le possibilità economiche per installare un impianto fotovoltaico, possiamo comunque sfruttare l’energia pulita. Come? Ad esempio scegliendo le tariffe di luce e gas di un fornitore come Green Network Energy, che dà la possibilità di avere energia ecosostenibile.
  • Dire stop agli sprechi alimentari: il cibo è un bene preziosissimo, che non possiamo permetterci di sprecare, perché si tratta di risorse buttate (letteralmente) nella spazzatura. Ecco perché si consiglia di cucinare soltanto ciò che consumeremo, e di conservare gli eventuali avanzi, congelandoli e riutilizzandoli in seguito. Così faremo un favore anche al nostro portafogli, perché acquisteremo meno prodotti.
  • Lottare contro i consumi di plastica: la plastica è un materiale molto pesante per l’ambiente, perché difficile da smaltire. Dunque tutti noi dovremmo smetterla di comprare le confezioni e il packaging in plastica, preferendo i prodotti sfusi, le bottiglie in vetro e i thermos in acciaio inox. Un discorso analogo può essere applicato anche ai consumi di carta in cucina e negli uffici.
  • Investire sui nuovi elettrodomestici per risparmiare: grazie ai nuovi elettrodomestici con classe energetica A+++ possiamo risparmiare sui consumi. Certo, costano di più, ma vanno visti come un vero e proprio investimento, dato che già in un paio d’anni si ripagano da soli. E poi, ovviamente, sprecare meno energia favorisce il pianeta.
  • Dal riciclo al riuso: ogni giorno dovremmo fare attenzione agli oggetti che desideriamo buttare, perché pensiamo siano inutili o danneggiati. Ogni cosa può avere una seconda vita, se si abbraccia la logica del riciclo e del riuso. Una vecchia porta, per fare un esempio, può diventare addirittura un tavolo di design, e questo spunto creativo può essere applicato a mille prodotti diversi.

Related

Resta nel nostro radar.

Segui the Submarine su Instagram e Twitter,
iscriviti al nostro canale Telegram
o alla nostra newsletter settimanale gratuita.

Share via