L’arte di fare affari (con i talebani)

https://thesubmarine.it/wp-content/uploads/2019/09/60368736_141765146940234_479585410872751380_n.jpg
in copertina, foto via Instagram

Questa è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Il piano di Trump di portare i leader talebani a Camp David per firmare un accordo di pace insieme alla presidenza afghana è stato improvvisato tanto quanto è stato estemporanea la cancellazione da parte del presidente. L’idea sarebbe emersa durante un incontro venerdì 30 agosto, e sarebbe stata organizzata rapidamente perché Trump ne era entusiasta: si sarebbe trattato di uno spettacolo, prima di tutto, e Trump ama lo spettacolo. (the New York Times)

In Afghanistan l’opinione pubblica è stata scossa dalla rivelazione di Trump, e ora la pressione è altissima verso i talebani perché propongano un accordo di cessate il fuoco, in modo da riaprire immediatamente la trattativa con gli Stati Uniti. Secondo Abdul Salam Zaeef, ex delegato talebano in Islamabad, la possibilità di firmare un trattato di pace c’è ancora, “se gli verrà fatta una vera proposta di pace.” (TOLOnews)

Zabihullah Mujahid ha sottolineato che nelle settimane precedenti anche gli Stati Uniti hanno continuato a svolgere missioni militari in Afghanistan. Con tono molto poco pacificatore Mujahid ha concluso che la decisione di Trump “rivela la posizione anti–pace” degli Stati Uniti, e “porterà alla morte di altre persone statunitensi.” (the Guardian)

Trump aveva fatto del ritiro delle truppe dall’Afghanistan uno dei propri punti principali della scorsa campagna elettorale, e aveva mosso la diplomazia statunitense per cercare di ottenere l’accordo in tempo per l’imminente campagna elettorale. La settimana scorsa il negoziato era arrivato a un esito soddisfacente per entrambe le parti, ed era stato chiusa una bozza di un trattato di pace. Ora è di nuovo tutto in discussione. (Reuters)

In un’intervista con Fox News Sunday il segretario di Stato Mike ha descritto il dialogo con i talebani come “morto.” Ma non è affatto detto, come sottolinea Rob Reynolds di Al Jazeera, ritirarsi all’ultimo momento da un accordo per ottenere una posizione favorevole è la strategia marchio di di fabbrica di Trump, che ne ha fatto uso prima negli affari e ora nella diplomazia. (Al Jazeera)

Ma per essere famoso per essere un “dealmaker,” scrive Max Boot sul Washington Post, finora la posizione muscolare di Trump in ambito diplomatico è stata completamente fallimentare: il presidente è riuscito a far incartare le trattative con la Corea del Nord nel primo momento di apertura mostrato dal paese in anni, e la guerra dei dazi, una strategia della tensione che avrebbe dovuto portare a un rapido nuovo accordo commerciale con la Cina, si trascina da mesi. (the Washington Post)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Il gabinetto del Primo ministro del Sudan Abdalla Hamdok ha giurato, segnando la formazione ufficiale del primo governo dopo la caduta di al–Bashir. Il gabinetto resterà in carica in forma straordinaria per i prossimi 39 mesi, e dovrà seguire il completamento della transizione democratica nel paese. (Al–Aradi Al–Jadeed)

Secondo Ali Akbar Salehi, presidente dell’Organizzazione per l’energia atomica dell’Iran, l’Unione europea non sta facendo abbastanza per salvare il trattato sul nucleare strappato. Salehi sostiene che l’Ue non ha dimostrato il proprio impegno nel venire incontro all’Iran dopo il ritiro degli Stati Uniti dall’accordo. (DW)

Oggi Boris Johnson incontrerà il Primo ministro irlandese Varadkar, nella speranza di convincere il proprio stesso governo che il suo piano per risolvere il nodo del backstop in Irlanda stia andando avanti. Johnson poi tornerà di corsa a Londra per cercare di ottenere di nuovo dalla Camera dei Comuni il via libera per indire elezioni anticipate il 15 ottobre — ma difficilmente sarà accontentato, l’accordo tra opposizioni e ribelli a rifiutare nuove elezioni finché il governo non ha ottenuto una nuova estensione dell’articolo 50 regge. (the Guardian)

Oggi si vota in Russia per le elezioni regionali e municipali. L’attenzione internazionale è particolarmente concentrata sulle elezioni del parlamento di Mosca, dove negli scorsi mesi il governo ha realizzato una stretta prima contro i candidati delle opposizioni — a cui è stato impedito di candidarsi — e ha poi represso con la violenza le successive proteste della cittadinanza. (Al Jazeera)

Due tifoni — Lingling e Faxai — si sono abbattuti su Corea e Giappone. In Corea del Nord Lingling ha ucciso tre persone nel sud del paese, e cinque nel nord. Nel nord sono stati distrutti 462 km quadrati di terreno agricolo in uso, facendo scattare l’allarme per le riserve alimentarsi del paese. Venerdì Kim Jong-un stesso aveva ammesso che lo stato sarebbe stato “indifeso contro il tifone,” e aveva preparato l’esercito per assistere le aree più colpite, preannunciando sarebbe stato uno “sforzo enorme.” Il Giappone è stato colpito da Faxai, uno dei tifoni più forti degli ultimi anni. Il governo ha emesso lo stato d’emergenza e ha cancellato un centinaio di treni ad alta velocità, annunciando di aspettarsi almeno 400 mm di pioggia per le ore successive. (the Strait Times)

Hong Kong. Questa mattina centinaia di studenti hanno formato diverse catene umane attorno alle scuole della città, chiedendo che il governo riconosca le cinque richieste del movimento di protesta. La partecipazione studentesca alle proteste a Hong Kong si è rinforzata dopo l’aggressione e l’arresto da parte della polizia di uno studente, che è ora in stato di fermo, malgrado stia frequentando l’ultimo anno scolastico e abbia l’esame a fine anno. Le foto dell’arresto, in cui al ragazzo sanguinava la testa dopo essere stato colpito da un manganello, hanno scosso l’opinione dei compagni di scuola. (Hong Kong Free Press)

Genere

Il femminicidio di Elisa Pomarelli ha tirato fuori il peggio dalla stampa italiana, con una quantità disgustosa di articoli sottilmente o apertamente empatizzanti con il suo assassino, Massimo Sebastiani, che ne ha occultato il cadavere con l’aiuto del padre di una ex compagna ed è fuggito per due settimane. (Fanpage)

Molto più rari gli articoli empatizzanti nei confronti della vittima, che era apertamente lesbica e questo, come ha sottolineato il portavoce del Gay Center Fabrizio Marrazzo, ha avuto un ruolo nel suo omicidio: “Un femminicidio premeditato e compiuto come atto punitivo.” (Corriere della Sera / HuffPost)

A Genova, intanto, il municipio patrocina l’evento di un blogger che sostiene che la legge sullo stalking sia un modo per “incastrare gli uomini” e che fa ironia sulle donne sfregiate con l’acido. (la Repubblica Genova)

Italia

Aggiornamenti quotidiani sulla discontinuità del governo: ancora niente. La nave Alan Kurdi della Sea-Eye è ancora in mezzo al mare con otto naufraghi a bordo e nessun porto di sbarco, completamente ignorata dal governo italiano e da quello maltese. Sulle prime pagine di Repubblica dei giornali che hanno mandato reporter a bordo della Mare Jonio e hanno fatto campagna per Carola Rackete mentre al governo c’era Salvini, però, la notizia non si trova.

Ieri un altro dei naufraghi si è buttato dalla nave nel tentativo disperato di raggiungere la costa maltese a nuoto:

Intanto, in un’operazione di salvataggio durata tre ore, SOS Mediterranee e MSF hanno portato al sicuro a bordo della nave Ocean Viking 50 persone, tra cui 12 minori e una donna incinta, al largo della Libia. Vedremo ora come deciderà di comportarsi il governo.

Secondo il Corriere della Sera, la strategia sarebbe quella di accettare gli sbarchi, a patto di un accordo preventivo di redistribuzione con altri paesi europei. Un sistema simile a quello già proposto da Francia e Germania (e snobbato dal vecchio governo), ma che deroga al trattato di Dublino senza modificarlo, e per questo è difficile che possa diventare strutturale e sostenibile. (Corriere della Sera Roma / the Submarine)

Fin qui, la realtà. Dalle parole del segretario del Pd Zingaretti, invece, sembra che sia in corso la rivoluzione: “Domani nel parlamento della Repubblica si volta pagina e si chiude la stagione politica del populismo in questo paese. Chiudiamo la stagione dell’odio e apriamo la stagione della politica e della speranza. Adesso in Italia cambia tutto,” ha detto intervenendo alla Festa dell’Unità di Ravenna. (la Repubblica)

Oggi alle 11 il governo Conte bis si presenta alla Camera per il primo voto di fiducia. C’è una certa attesa per il discorso del presidente del Consiglio, mentre sui numeri non dovrebbero esserci incertezze. (Fanpage)

Probabilmente, Conte si sforzerà di marcare la differenza rispetto al modus operandi dell’esecutivo precedente, all’insegna della collaborazione pacifica e leale tra le due forze politiche alleate. (HuffPost)

Il cadavere di un 29enne, con precedenti per droga, è stato trovato nel bagagliaio di un’auto rubata a Scampia. Si tratta del secondo omicidio in due giorni, per cui si teme l’inizio di una nuova faida di camorra. (Napoli Today)

Milano

Ieri è esondato il fiume Seveso, a Milano nord, nel quartiere di Niguarda. Le esondazioni cicliche del Seveso sono un ottimo esempio di come una pessima pianificazione urbanistica, segnata dalla mancanza di interesse per la natura, sia inevitabilmente destinata a essere fattore di danni e inconvenienti — nel migliore dei casi. (la Repubblica Milano)

Ambiente

Le ondate di calore eccezionale che sono state registrate in Francia durante i mesi estivi sono responsabili per la morte di circa 1500 persone, ha detto il ministro della salute francese Buzyn. Un numero rilevante, ma comunque 10 volte inferiore a quello stimato per l’ondata di calore del 2003. (France24)

Spazio

Buone notizie: la sonda Chandrayaan-2, in orbita attorno al satellite, ha individuato il lander Vikram sulla superficie del satellite. I tentativi di ristabilire le comunicazioni, però, non sono ancora andati a buon fine. (the Guardian)

Cult

Cosa fareste se la vostra banca vi versasse per sbaglio 120 mila dollari sul conto corrente? La risposta giusta è: telefonare alla banca per capire cosa è successo. Questa coppia di Montoursville, in Pennsylvania, invece, li ha spesi tutti, fino all’ultimo dollaro in due settimane e mezzo. Purtroppo però poi la banca si è accorta dell’errore, e ora la coppia è stata arrestata. (Boston.com)

Gif di MANGOTEETH

L’artista francese Emmanuelle Moureaux ha realizzato un’installazione assurda per una marca di bibite analcoliche giapponesi. “Universe of Words” è un tunnel arcobaleno realizzato appendendo 140 mila pezzi di carta colorata ritagliate a forma di hiragana. Moureaux sta realizzando da mesi una serie di installazioni architettoniche ispirate in cui contrappone arcobaleni dai colori super saturati al grigio del contesto urbano. (Colossal)

foto di Daisuke Shima per Emmanuelle Moureaux

* * *

Gif di Masebrothers

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Related

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.