Lollapalooza ci riprova

Per la terza edizione del LollaParis l’équipe dovrà cercare di riabilitarne il nome dopo il semi-fail dell’anno scorso. Diverse critiche sono state mosse all’evento organizzato da Live Nation Francia, dal caso delle intossicazioni che si dicesse dovute a dell’acqua non potabile, accuse poi rivelatesi incorrette, fino alle critiche per essere diventato un festival da Snapchat lontano dall’universo underground da cui è nato alla fine degli anni 1990.

Certo è che la line-up è molto americana, con molti grandi nomi (anche troppi) alla Coachella e qualche star locale, moltissimo rap e qualche mosca bianca. È chiaro anche che l’idea di Live Nation non può che rivelarsi vincente, il pubblico è per più della metà internazionale e i concerti iniziano alle 12.30 per finire alla mezzanotte, per fare in modo che il pubblico possa rientrare con i transport en commun.

I quattro palchi si alterneranno questo sabato e questa domenica 20 e 21 luglio, e noi di the Submarine saremo live su Instagram entrambi i giorni per proporvi un dietro le quinte del festival.

Per l’occasione vi abbiamo anche preparato una playlist che raccoglie alcuni degli artisti che suoneranno:

Invece, i concerti che non possiamo perderci:

❤ Tash Sultana

❤ Ben Harper

❤ Roméo Elvis

❤ S.Pri Noir

❤ The Strokes

 

Se ti piace il nostro lavoro e vuoi sostenerci, abbonati alla newsletter di Hello, World!, la nostra rassegna stampa del mattino.

Se invece vuoi discutere con la redazione, ci trovi su Ogopogo, il nostro gruppo Facebook.

Share via

 

Ti piace il nostro lavoro? Sostienici!

Abbonati alla newsletter

di Hello, World!

 

Ogni mattina, una rassegna di link da leggere, vedere e ascoltare, direttamente nella tua inbox.