Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Il primo ministro australiano Scott Morrison ha confermato che il proprio paese intende riconoscere Gerusalemme Ovest come capitale legittima di Israele, anche se l’ambasciata non sarà trasferita da Tel Aviv fino al raggiungimento di un accordo per la pace. (BBC News)

Morrison aveva più volte ventilato la possibilità negli scorsi mesi — dal colpo di mano statunitense e nel corso della campagna elettorale in Wentworth — ma lo scenario era sempre stato condannato da Indonesia e Malesia, a maggioranza musulmana e importanti partner commerciali per l’australia. (Haaretz)

Il leader dell’opposizione laburista Bill Shorten ha attaccato la decisione di non spostare l’ambasciata, dichiarando che si tratterebbe di un “cedimento umiliante” alle promesse della campagna elettorale. Shorten ha sottolineato come la questione israeliana sia stata usata “rischiosamente” da Morrison per raccogliere voti nella Divisione di Wentworth, regione ad alta popolazione di origine ebraica, e una delle pochissime roccaforti laburiste del paese. (the Herald)

La decisione australiana è un ulteriore ostacolo sul cammino verso una sempre più inverosimile “soluzione dei due stati,” e trascura completamente la posizione delle Nazioni Unite al riguardo. (the New Arab)

Intanto la tensione nei territori occupati resta altissima: almeno 40 persone sono state arrestate in diversi raid notturni, mentre nelle ultime 24 ore 4 palestinesi sono stati uccisi dall’esercito, tra cui un diciassettenne a Ramallah. La città è sotto stretto controllo militare dopo che un attentatore palestinese ha ucciso due soldati israeliani nell’insediamento di Ofra, due giorni fa. (Al Jazeera)

* * *

Vuoi ricevere Hello, World! tutte le mattine direttamente via email? Sostieni the Submarine e abbonati alla newsletter. In cambio, oltre alla tua rassegna stampa preferita direttamente in inbox, riceverai link e contenuti extra, e la nostra eterna gratitudine.

* * *

Mondo

Murray Waas ha ricostruito come Paul Manafort abbia assistito la Casa bianca nella propria campagna per screditare l’indagine attorno a Trump, in una rete di menzogne e attacchi che difficilmente non saranno inquadrati come ostruzione alla giustizia. (Vox)

Nel frattempo alla Casa bianca sarà il direttore finanziario Muck Mulvaney a coprire, almeno temporaneamente, il ruolo di capo del gabinetto. L’incarico è caduto su Mulvaney dopo giorni d’attesa perché letteralmente nessuno voleva quel lavoro. (Bloomberg)

Il segretario di stato Mike Pompeo ha intimato alla Cina di rilasciare i due cittadini canadesi detenuti come “rappresaglia” per l’arresto della dirigente di Huawei Sabrina Meng Wanzhou. (SCMP)

Reed O’Connor, giudice federale del Texas, ha dichiarato incostituzionale l’intera legge dell’Obamacare, a un solo giorno dalla chiusura del periodo di libera iscrizione all’assicurazione sanitaria a prezzo calmierato. L’attacco, interamente mosso da opportunità politica, non poggia su basi solide, e i cinque giudici che avevano precedentemente difeso la costituzionalità dell’Affordable Care Act sono ancora tutti alla Corte Suprema. (the New York Times)

Johnson & Johnson sapeva da mezzo secolo che nel proprio borotalco per bambini ci fossero tracce di amianto. La prima menzione è in alcuni documenti interni sui prodotti destinati all’Italia, risalenti 1957, emersi ora grazie a un’indagine di Lisa Girion. (Reuters)

Dai, perfino Tony Blair dice che bisognerebbe fare un secondo referendum sulla Brexit. (the Independent)

A proposito, una portavoce di Jean-Claude Juncker ha spiegato che dopo la Brexit i cittadini britannici dovranno pagare per ottenere un visto per l’Unione Europea. (7 euro, eh, nulla di insostenibile, ma comunque.) (the Guardian)

Il presidente francese Macron è andato in visita al mercato di Natale di Strasburgo, che ha riaperto ieri dopo la sparatoria di martedì. Intanto è arrivata la notizia della morte del giornalista di 28 anni Antonio Megalizzi, che nell’attentato era rimasto ferito in modo gravissimo. (France24 / la Repubblica)

Oggi è sabato, e come tutti i sabati da un mese a questa parte la Francia si prepara a una nuova giornata di proteste dei gilet gialli: a Parigi il dispositivo di sicurezza sarà praticamente uguale a quello di sabato scorso. (Libération)

Per il movimento la riuscita delle proteste di oggi, dopo le concessioni fatte da Macron lunedì, sarà un test importante: segui la diretta su Le Monde.

Guarda le finte pubblicità commerciali con cui gli attivisti tedeschi hanno trollato il partito di estrema destra AfD. (DW)

Mentre il dialogo tra Corea del Nord e Stati Uniti resta in completo stallo, il paese cerca di costruire una nuova narrativa attorno ad una “quarta rivoluzione industriale, da internet ad alta velocità — ma solo con pagine approvate dal governo — a visori per la realtà virtuale. (BBC News)

Internet

Ormai non siamo nemmeno più sorpresi: a causa di un bug, per i 12 giorni dal 13 settembre al 25 settembre di quest’anno 1500 applicazioni per Facebook hanno avuto accesso a tutte le foto di 6,8 milioni di persone, comprese quelle che gli utenti stavano caricando ma poi non hanno pubblicato. (Sì, Facebook ne conserva comunque una copia per tre giorni, “in caso l’utente voglia finire di pubblicarla” 🙄) (Facebook Developers)

Italia

Nel numero dell’Espresso domani in edicola sarà pubblicata un’inchiesta che lega Maria Elena Boschi e Matteo Renzi ad un contratto del colosso del cemento Condotte per l’Acqua spa, a un passo dal fallimento. (l’Espresso)

A proposito, la base renziana del Partito democratico è in agitazione contro gli 80 deputati e senatori “di corrente” che hanno deciso di supportare Martina, secondo alcuni commentatori su Facebook “non un leader, ma un dollaro bucato.” (???) (Next Quotidiano)

Gif di Lil Jon.

Intanto, dal palco delle Giornate del lavoro della Cgil, l’esperto in previdenza della Lega Brambilla attacca le pensioni di cittadinanza da 780€: “Si spacca il sistema.” (il Messaggero)

Nel frattempo continua il lavoro di mediazione di Conte con l’Europa: ma nel corso di un bilaterale con Merkel la cancelliera ha espresso preoccupazioni per il “superamento” della Fornero. (HuffPost)

Dovrebbero partire a giorni le operazioni per la demolizione di ciò che resta del Ponte Morandi, affidata a 5 aziende. (ANSA)

Questioni di genere

Il Bundestag ha approvato una legge che permette di identificare un terzo genere “vario” sul certificato di nascita, ma per ora solo nel caso di bambini nati con evidenti tratti intersex alla nascita. (the Local)

Cult

25 sex toys da regalare a Natale consigliati da BuzzFeed.

A proposito di feste, ci uniamo alla Food and Drug Administration statunitense nel consigliarvi di non mangiare glitter e altre decorazioni natalizie non commestibili per le torte. (Gizmodo)

Perché no?” Il pastore di questa megachiesa statunitense sta facendo un po’ fatica a giustificare di aver regalato alla propria moglie una Lamborghini da 200 mila dollari per festeggiare il loro anniversario. (Boing Boing)

Nella lista delle peggiori password di quest’anno fa il suo meritato debutto anche “donald.” (TechCrunch)

Animali

Lo stato di Washington intende spendere più di un miliardo di dollari per evitare l’estinzione delle orche. (the Guardian)

Cucina

Tutto ciò che avete creduto finora è falso: gli spaghetti alla bolognese, in realtà, si fanno col tonno. (il Sole 24 Ore)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via