Questo è Hello, World!, la nostra rassegna mattiniera di attualità, cultura e internet. Tutte le mattine, un pugno di link da leggere, vedere e ascoltare.

Nel tentativo patetico di distogliere l’attenzione dei media dal funerale di John McCain, Trump ne ha dette di tutti i colori, su Twitter e a un evento in Indiana. Il presidente ha:

Per non farsi mancare nulla, ha anche minacciato di ritirare gli stati uniti dal WTO, l’Organizzazione mondiale del commercio, se non dovesse “migliorarsi.” (Bloomberg)

Non è la prima volta che Trump attacca il WTO: in un’intervista con Fox News aveva in precedenza descritto l’organizzazione come costruita “per favorire tutti tranne noi.” Trump aveva dichiarato che gli Stati Uniti perdono quasi tutte le cause intentate dall’organizzazione. (BBC News)

(In realtà, gli Stati Uniti hanno vinto circa il 90% delle dispute al WTO.) (Forbes, 9/3/2017)

Trump aveva discusso con il proprio staff di fare un passo indietro dall’Organizzazione mondiale del commercio già due mesi fa. Il dietro le quinte di Axios. (Axios, 29/06/2017)

Confrontato con i report sulle discussioni alla Casa bianca, il segretario al commercio Wilbur Ross aveva dichiarato che si trattava di “discorsi prematuri.” (CNBC)

Semplicemente, lo scopo del WTO è incompatibile con la visione semplicistica dell’economia di Trump. Il presidente degli Stati Uniti sta valutando in queste ore un’altra ondata di dazi contro la Cina, dal valore di 200 miliardi. (Business Insider)

Durante la propria intervista con Bloomberg Trump ha commentato anche l’offerta dell’Unione Europea — che ha rifiutato — di azzerare i dazi sulle automobili. “I loro consumatori comprano le loro automobili, non le nostre.” ha dichiarato il presidente, aggiungendo che “l’Unione Europea è cattiva quasi quanto la Cina, è solo più piccola.” (the Hill)

Il report di Bloomberg sui 200 miliardi in dazi che il presidente bancarottiere degli Stati Uniti vorrebbe imporre alla Cina ha mandato la borsa in crisi. (Axios)

* * *

Non manderete certo la borsa in crisi se decidete di sostenere the Submarine abbonandovi alla newsletter di Hello, World!.

* * *

Mondo

Il governo siriano e la Russia hanno preannunciato in una conferenza a Mosca una forte stretta contro l’area di Idlib, l’ultima provincia controllata dai ribelli. Nell’area vivono quasi tre milioni di persone, di cui ovviamente la maggioranza civili. L’annuncio di Lavrov e del siriano al-Muallem ha messo in allarme i gruppi umanitari. (Al Jazeera)

Il diplomatico delle Nazioni Unite Staffan de Mistura ha chiesto di rimandare l’attacco, e si è offerto di coordinare personalmente l’apertura di un corridoio umanitario. Ma l’opposizione siriana fa notare a Arab News che essendo Idlib l’ultima roccaforte dei ribelli, dove dovrebbero andare i civili fatti evacuare? “Su un altro pianeta?” si chiede il portavoce dell’opposizione. (Arab News)

Gif di Tony Babel.

Malgrado il cambio di rotta degli Stati Uniti l’Iran sta continuando a rispettare i limiti previsti dall’accordo nucleare firmato con Obama. Lo scrive in un report l’International Atomic Energy Agency, responsabile delle ispezioni previste dall’accordo. (Middle East Eye)

L’esercito del Myanmar ha pubblicato un libro sulla crisi dei Rohingya costellato di foto falsificate, scattate in Tanzania e Bangladesh, e usate per riscrivere la storia e giustificare il genocidio della minoranza musulmana. (the Guardian)

Sono un democratico, ma ho voluto bene a John McCain.” Joe Biden ha parlato dell’avversario politico con la sofferenza di una persona che conosce troppo bene il male che aveva colpito il senatore repubblicano. (USA Today)

L’Onu ha invitato il governo cinese a chiudere i “campi di rieducazione” in cui sarebbero detenuti decine di migliaia (forse fino a un milione) di musulmani uiguri, nella provincia occidentale dello Xinjiang. La Cina ha sempre negato l’esistenza di questi campi. (the Guardian)

La conferenza episcopale australiana ha rifiutato la raccomandazione della commissione reale sulla necessità di obbligare i sacerdoti a denunciare casi di abuso su minori di cui venissero a conoscenza durante le confessioni. (CBS News)

Il documentarista australiano James Ricketson è stato riconosciuto colpevole di spionaggio e condannato a sei anni di reclusione in Cambogia, ma ancora non gli hanno detto per conto di quale nazione avrebbe fatto la spia. Ricketson ha quasi 70 anni e la famiglia è preoccupata per le sue condizioni di salute. (CNN)

È tutta la settimana che le milizie contrapposte si combattono nei dintorni di Tripoli, in Libia, nonostante i tentativi mediati dall’Onu di raggiungere un cessate il fuoco. Negli scontri sarebbero rimaste uccise almeno 27 persone, per la maggior parte civili. (France24)

Ieri sera a Berlino migliaia di persone hanno protestato contro il recente exploit di violenza neonazista nella città sassone di Chemnitz — dove nel frattempo un altro migliaio di militanti di estrema destra è tornato in strada. (DW)

Internet

Hacker anti–semiti hanno attaccato il servizio di mappe usato da Snapchat, Weather Channel e altri servizi e hanno rinominato New York in… “Jewtropolis.” (the Verge)

Italia

Proprio quello che ci voleva: era solo questione di tempo perché emergesse la teoria del complotto di un attentato che avrebbe fatto crollare il ponte Morandi di Genova. È la tesi dell’ingegnere padovano Enzo Siviero, che ipotizza il “posizionamento di microcariche in uno dei piloni.” (la Stampa)

Continuano a inseguirsi voci di corridoio di eventuali “piani B” di Di Maio e Salvini in vista della rottura del governo Conte. C’è chi, come Marco Travaglio, sospetta in un colpo di mano in tempi rapidissimi da parte di Salvini, e chi pensa a elezioni dopo le Europee del prossimo maggio. (Next Quotidiano)

La procura di Agrigento ha aggiunto altri due reati alla lista di accuse presentate contro Salvini. Salvini sarebbe colpevole anche di sequestro di persona a scopo di coazione e di omissione di atti d’ufficio. La procura di Agrigento dovrà trasmettere tutti gli atti al tribunale dei ministri di Palermo nei prossimi giorni. (il Post)

Il procuratore Patronaggio continua intanto con i propri accertamenti per assicurare la piena tutela legale dei migranti della Diciotti, che potrebbero decidere di costituirsi in giudizio contro il ministro dell’Interno. (Agi)

Salvini ha dichiarato che per lui le indagini “sono medaglie.” Un vero uomo di Stato, insomma. (la Repubblica)

Intanto il ministro dell’Economia Tria frena i due vicepremier sul tetto del deficit da sforare: non oltre l’1,5%, dieci miliardi in più rispetto agli accordi di flessibilità raggiunti dal precedente governo. Troppo poco per la maggioranza, ma probabilmente troppo per Bruxelles. (la Stampa)

Secondo Pietro Salvatori dell’HuffPost, del braccio di ferro con l’Europa che andrà in scena in occasione della legge di stabilità si può vedere un’anticipazione nella crisi, consumata ieri, sulla missione militare Sophia, dalla quale il governo italiano starebbe pensando di sfilarsi. (HuffPost)

Il film su Stefano Cucchi, presentato in anteprima al Festival di Venezia, ha già fatto incazzare i soliti sindacati di polizia. (VICE)

Ieri è crollato il tetto della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami, a due passi dal Campidoglio, sopra l’antico carcere mamertino. Fortunatamente la chiesa non era aperta, ma la cosa preoccupante è che il tetto era stato restaurato tre anni fa. (ANSA / la Repubblica, dietro paywall)

In questo editoriale di Giovanni Valentini su Repubblica c’è proprio tutto: l’invasione pianificata e pagata dalle mafie dei trafficanti, l’impossibilità di accogliere tutti, la necessità di bloccare i confini che va oltre le considerazioni di tipo umanitario. Solo che è un editoriale del 1997 e e si parla dell’immigrazione albanese. (Kal’at Mukalama / Facebook)

Cult

L’Australia è costellata da una collezione di “Cose Grandi.” Cosa? La grande banana, la grande lattina di birra — ma anche la grande aragosta, una statua alta più di 16 metri che ora potrebbe essere svenduta. (the New York Times)

Guarda questo scultore italiano che fa emergere Cthulhu da un’anguria. (Boing Boing)

L’agenzia spaziale giapponese cercherà di far atterrare una sonda su un asteroide a 300 milioni di chilometri di distanza dalla Terra. La sonda dovrà tornare sul nostro pianeta, dopo aver prelevato qualche campione, nel 2020. (CNN)

JJ Zhou è il primo ciclista a fare “everesting” sull’Everest. “Everesting” significa continuare a pedalare in pendenza finché non si ha coperto l’equivalente dell’altezza dell’Everest (ma non necessariamente sull’Everest). (BBC News / video)

Social dedicati ai morti, chatbot, dati accumulati nel corso della vita: come internet sta cambiando la nostra concezione della morte. (il Tascabile)

Giornalismi

NBC News avrebbe minacciato Ronan Farrow per convincerlo a lasciar stare le sue indagini su Harvey Weinstein. Farrow, prima di pubblicare la storia sul New Yorker, lavorava per NBC, ma l’emittente sosteneva che la notizia non fosse ancora pronta ad essere pubblicata. (the Daily Beast)

Animali

Un delfino, 46 pinguini e centinaia di pesci sono stati trovati chiusi in un acquario abbandonato in Giappone. L’acquario, nella città di Choshi, è stato chiuso sette mesi fa in seguito a un grosso calo di visitatori. (the Guardian)

Fondo del barile

Ehi, avete già prenotato il vostro reddito di cittadinanza?

(Fatelo, ma ricordandovi sempre che, nonostante il Movimento 5 Stelle, il reddito di cittadinanza — o meglio reddito di base — è una cosa seria.)

* * *

Se ti piacciono Hello, World e the Submarine, ricorda di recensire la pagina su Facebook. A domani! 👋

Unisciti a Ogopogo, il nostro gruppo su Facebook, per discutere con la redazione.
No more articles
Share via